[Editori] Sinister/Cult

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, Invisible

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda Kerzhakov91 » sabato 21 luglio 2018, 13:00

lu.ca. ha scritto:
Kerzhakov91 ha scritto:Nessuno ha news su Seduzione mortale? C'è il doppiaggio originale o il ridoppiaggio degli anni 70?

Un amico di questo forum mi informa che anche questa edizione ha il ridoppiaggio.


Che peccato... Allora evito di comprarlo.
Avatar utente
Kerzhakov91
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 74
Iscritto il: venerdì 20 ottobre 2017, 13:27

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda digital » domenica 4 novembre 2018, 12:56

Qualcuno che ha comprato Una candela per il diavolo può dirimi se il doppiaggio italiano si sente bene/è completo?
Avatar utente
digital
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 2635
Iscritto il: venerdì 12 marzo 2010, 15:16
Località: Pisa

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda caesars » mercoledì 7 novembre 2018, 13:11

Il 19 Dicembre dovrebbe uscire "... e sul corpo tracce di violenza" di Pete Walker.

Immagine

Per me un acquisto imprescindibile. Speriamo bene...
caesars
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 445
Iscritto il: lunedì 24 maggio 2004, 8:58

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » mercoledì 7 novembre 2018, 22:30

Ciao a tutti,
mi è capitato di acquistare un centinaio di titoli SINISTER da un privato, ma ho notato che non tutti hanno le stesse caratteristiche. Mi spiego meglio.
- Alcuni hanno l'ologramma intorno al foro centrale del disco che riporta il nome del film contenuto sul DVD. Altri, invece, non hanno questo ologramma.
- Alcuni hanno il bollino SIAE attaccato sulla copertina di carta e riportante il nome del film contenuto nella custodia. Altri, invece, hanno un bollino attaccato sulla plastica esterna della custodia che riporta solo la dicitura "Det.Vendita Noleg.Vietato", senza il nome del film.
- Alcuni hanno il miniposter all'interno. Altri non ce l'hanno.

Sapreste dirmi se sono tutti prodotti originali?
Mi viene il dubbio in quanto non capisco queste differenze, trattandosi di titoli della medesima casa produttrice. Perchè usare bollini diversi? Perchè mettere i miniposter solo in certi titoli e non in altri? Perchè alcuni bollini sono attaccati esternamente ed altri sulla copertina? Perchè l'ologramma sul DVD solo in alcuni?

Allego le immagini dei bollini per farvi capire meglio. Clikkatele per ingrandire.

Immagine Immagine

Ologramma anticontraffazione col nome del film sul DVD. Solo pochi titoli ce l'hanno.

Immagine
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda leone510 » giovedì 8 novembre 2018, 0:04

Ciao diablo e benvenuto sul forum:

Allora, per quanto riguarda l'ologramma intorno al foro centrale non saprei dirti, evidentemente a volte l'hanno messo altre no!
Il bollino siae puoi trovarlo sia sulla locandina cartacea, quindi sotto la plastica della custodia, ma anche sopra, anzi addirittura vi è un terzo caso (più raro) dove è appiccicato sul cellophane e quindi quando lo rompi per aprire il dvd va via anche lui!
Il mini-poster all'interno lo hanno messo solo per un paio d'anni, poi è diventato un optional prima di sparire del tutto; alcuni titoli che hai comprato dovevano essere vecchi perciò li hai trovati, nelle ristampe più nuove non li hanno messi!

Sono tutti prodotti originali stai tranquillo! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » giovedì 8 novembre 2018, 0:22

diablo ha scritto:Alcuni hanno il bollino SIAE attaccato sulla copertina di carta e riportante il nome del film contenuto nella custodia. Altri, invece, hanno un bollino attaccato sulla plastica esterna della custodia che riporta solo la dicitura "Det.Vendita Noleg.Vietato", senza il nome del film.
Aggiungo alla risposta di Leone un chiarimento sui bollini. Un tempo Sinister inseriva il titolo del film, che è un campo evidentemente opzionale, perchè ultimamente si limita a riportare solo un codice che dovrebbe identificare univocamente il prodotto. Io ad esempio ne ho un sacco di DVD Sinister con bollino privo del titolo.
Dovresti preoccuparti solo quando il bollino non c'è proprio, nonostante il prodotto sia nel cellophane. In quel caso si tratta probabilmente di una copia pirata o, caso più raro ma non improbabile, di qualche editore che ha provato a fare il furbo, ma non è il caso di Sinister. Ovviamente mi riferisco a DVD prodotti e distribuiti in Italia. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » giovedì 8 novembre 2018, 16:22

Però scusatemi, il bollino non doveva essere l'unico metodo per essere sicuri che un prodotto non fosse contraffatto?
Se il bollino lo attaccano sulla scatola, io poi dentro alla scatola ci posso mettere quello che mi pare....Che razza di "anticontraffazione sarebbe?
Oppure viceversa, magari mi compro un prodotto originale, poi gli cambio la scatola con una comprata al mediaworld senza bollino, ed ecco che l'originale dopo sembra un contraffatto anche se non lo è.

Diverso è il discorso di attaccare il bollino sulla copertina, perchè poi in fase di scanning o fotocopiatura si vedrebbe subito che il bollino non è originale, in quanto la copia perderebbe l'effetto ologramma.

Per il DVD, se non c'è l'ologramma antcontraffazione identificativo del titolo del film, può essere un dvd qualunque con sopra stampata la stessa grafica dell'originale. Chi me lo garantisce???

Comunque i miei titoli, se sono contraffatti, lo sono alla perfezione, perchè sui dischi non si vedono i tipici segni di scrittura di un masterizzatore. Sono brillanti e argentati come usciti dalla fabbrica.

Inoltre, a onor del vero, chi si prenderebbe la briga di contraffarre un titolo che comprano si e no 100 persone? I titoli di queste case sono roba troppo underground e non ci sarebbe alcun guadagno a contraffarli.

PS: qualcuno ha una lista dei titoli usciti col miniposter? Esiste un sito di riferimento da cui poterlo sapere?
Grazie.
Ultima modifica di diablo il sabato 10 novembre 2018, 13:53, modificato 1 volta in totale.
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda leone510 » giovedì 8 novembre 2018, 21:36

Ti consiglio di non applicarti troppo con la storia dei bollini altrimenti vai al manicomio, stai tranquillo che cmq sono dvd originali!

Il bollino cmq non è garanzia di assoluta legalità, alcuni distributori editano film anche se non hanno pagato i diritti, e quindi il bollino retto e corretto non vale una mazza, sono sempre e cmq prodotti originali stai ben sicuro, pubblicati di stramacchio ma cmq originali!


Per quanto riguarda il discorso dei booklet nei dvd c'è un topic nella sezione "dvd mercato italiano" che si chiama "censimento booklet", sono tutti in ordine alfabetico e puoi cercare se un dvd che ti interessa ha il booklet o meno, è un topic molto vecchio ma sempre aggiornato, fu una iniziativa mia e di Gipal!

Ovviamente se trovi scritto (ad esempio) "La maschera della morte rossa" non significa che se lo vai a comprare trovi qualcosa all'interno della confezione, perché come avevo scritto precedentemente nelle ristampe non ci sono, il discorso vale solo per controllare se un dvd alla sua uscita conteneva qualcosa all'interno della confezione! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » giovedì 8 novembre 2018, 22:12

leone510 ha scritto:Ti consiglio di non applicarti troppo con la storia dei bollini altrimenti vai al manicomio, stai tranquillo che cmq sono dvd originali!
Il bollino cmq non è garanzia di assoluta legalità, alcuni distributori editano film anche se non hanno pagato i diritti, e quindi il bollino retto e corretto non vale una mazza, sono sempre e cmq prodotti originali stai ben sicuro, pubblicati di stramacchio ma cmq originali!

Ovviamente se trovi scritto (ad esempio) "La maschera della morte rossa" non significa che se lo vai a comprare trovi qualcosa all'interno della confezione, perché come avevo scritto precedentemente nelle ristampe non ci sono, il discorso vale solo per controllare se un dvd alla sua uscita conteneva qualcosa all'interno della confezione! :-21


A me interessa capire, non farmi il "pippone mentale".
Quindi fatemi capire: la casa che non paga i diritti può lo stesso immettere DVD sul mercato senza che nessuno glielo impedisca? Allora potrei farlo anche io da casa impunemente, se il ragionamento fila.

Comunque non mi interessa tanto dove spende i suoi soldi la Sinister, perchè ho visto che esistono già topic corposi a riguardo su internet.
Voglio solo capire cosa dice la legge riguardo ai bollini SIAE e perchè i prodotti della stessa casa editrice sono marcati con bollini diversi.
Guardate questa foto....qui raggiungiamo il colmo!
Ho due copie di "L'uomo che ingannò la morte" della SINISTER. Una aperta ha il bollino con il titolo del film. L'altra, sigillata, ha il bollino senza titolo!!!!

Immagine

Ma se escono dallo stesso lotto di stampa, come è possibile?

Quando parli di "ristampe" che cosa intendi? La SINISTER ha addirittura già fatto uscire due stampe degli stessi titoli, una col booklet e l'altra senza?

PS: grazie per la dritta sul topic dei booklet.

PPS: comunque l'indirizzo web riportato sul retro dei DVD, ovvero "www.sinisterfilm.net" è inesistente. Voi riuscite a collegarvi?
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda leone510 » venerdì 9 novembre 2018, 0:22

Allora, riguardo i bollini non saprei proprio dirti riguardo al fatto che alcuni riportano il titolo e altri no, immagino che possano essere identificativi anche semplicemente i numeri sul bollino (anche se diversi, come si vede dalla tua foto), oppure il numero potrebbe essere diverso a causa del distributore, la Sinister ne ha avuti almeno due, ricordo a memoria solo Cecchi Gori e Terminal Video, ma ti ripeto sono supposizioni!


Riguardo i diritti ti faccio un esempio, sono stati (in passato, ma succederà ancora) messi sul mercato film uguali ma di distributori diversi, finchè si tratti di film di pubblico dominio ok, ma in quei casi non si trattava di film di dominio pubblico, e nonostante uno dei due sia stato pubblicato prima (e quindi bollinato) l'altro (l'edizione 2) è passato lo stesso sotto la bollinatura, se qualcosa funzionasse in questo paese qualcuno della siae avrebbe dovuto dire "questo titolo è stato già pubblicato dalla società xxx, voi non potete pubblicarlo!

Quindi abbiamo dedotto che la siae applica solo i bollini (obbligatori, altrimenti i dvd non possono arrivare nei negozi) e ovviamente si fa pagare, ma non controlla se i diritti del film sono stati pagati o meno, probabilmente forse non è nemmeno tenuta a farlo, questo non lo sappiamo!


Riguardo le ristampe si, non hanno alcun foglietto dentro, non più, forse le prime ma son passati anni ormai, ma ovviamente non è escluso che tu possa in qualche negozio o bancarella trovare qualche copia più vecchia che l'abbia ancora!

Riguardo al sito non credo sia mai realmente esistito! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » venerdì 9 novembre 2018, 0:57

diablo ha scritto:
leone510 ha scritto:Voglio solo capire cosa dice la legge riguardo ai bollini SIAE e perchè i prodotti della stessa casa editrice sono marcati con bollini diversi.
I bollini sono obbligatori, perfino se i diritti d'autore vengono riscossi da una società diversa dalla SIAE, per il momento così gira in Italia. Anche se vendi l'usato sono obbligatori (a gennaio un utente ebay ha passato un mare di guai perchè vendeva CD usati senza bollino) ecco perchè quando apro un prodotto io sono sempre attento a non rovinarli, per tutelarmi nel caso in cui volessi poi rivendere il CD/DVD.
La presenza del bollino assicura che il diritto d'autore è stato onorato da chi ha stampato quel prodotto (cosa diversa è il permesso alla pubblicazione che per i film va chiesto al produttore e non riguarda la questione bollini/SIAE).
I bollini si richiedono alla SIAE a lotti, quindi forse hai due DVD appartenenti a lotti diversi ovvero relativi a due richieste separate di bollini. Sicuramente in entrambi i casi il codice prodotto è identico, basta quello ad identificarlo.

Io comunque ho controllato i miei ultimi Sinister, sono tutti senza titolo ma hanno tutti il codice che identifica il film. Motivo per il quale i DVD che hai comprato sono pulitissimi ed originalissimi.

Se vai sulla prima pagina del topic su Sinister trovi un indice http://www.dvdessential.it/cult-classic ... 31466.html suddiviso per 4 categorie che puntano ai singoli elenchi di titoli curati da Walden. Per i titoli che hanno un post puoi ricavare delle informazioni utili, magari si parla anche dei poster.
:-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » venerdì 9 novembre 2018, 1:25

darkglobe ha scritto:La presenza del bollino assicura che il diritto d'autore è stato onorato da chi ha stampato quel prodotto (cosa diversa è il permesso alla pubblicazione che per i film va chiesto al produttore e non riguarda la questione bollini/SIAE).
I bollini si richiedono alla SIAE a lotti, quindi forse hai due DVD appartenenti a lotti diversi ovvero relativi a due richieste separate di bollini. Sicuramente in entrambi i casi il codice prodotto è identico, basta quello ad identificarlo.


Però non ha alcun senso attaccarli sulle confezioni amaray.
Assumiamo che una confezione mi si rompa, ed io voglia sostituirla con una nuova comprata su Mediaworld. La copertina ed il DVD rimarranno originali, ma la custodia non avrà più il bollino. Ad un utente ignaro, potrebbe quindi sembrare una copia fasulla.

Secondo me, l'unico modo per garantire che non si comprino prodotti non originali, è che vi siano ENTRAMBE gli ologrammi anticotraffazione, ovvero sia quello sul disco, sia quello SIAE. Quest'ultimo deve però essere incollato SULLA COPERTINA e non sulla scatola, che è sostituibile. Nessuno mai venderebbe un DVD accoppiato ad una copertina fotocopiata, perchè il bollino fotocopiato non fa l'effetto ologramma e si vedrebbe a colpo d'occhio.

Comunque grazie per le dritte. Ho contato i titoli SINISTER col poster dalla lista che mi avete dato e sono 91.

PS: fatemi capire una cosa...Se io scarico, stampo e vendo un film di pubblico dominio nessuno può venire a dirmi niente?
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda leone510 » venerdì 9 novembre 2018, 1:53

Si, qualunque società può pubblicare tutti i film di dominio pubblico che vuole!

Devi esistere come società però, non credo che possa farlo una qualunque singola persona! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda Saimo » venerdì 9 novembre 2018, 9:28

diablo ha scritto:PS: fatemi capire una cosa...Se io scarico, stampo e vendo un film di pubblico dominio nessuno può venire a dirmi niente?

Non è così immediata la procedura. Per stampare servono in ogni caso la licenza e i bollini SIAE, per cui devi poter dimostrare che il film è effettivamente in pubblico dominio (secondo la legge italiana, devono essere passati 70 anni dalla morte degli autori), e inoltre devi anche documentare da dove hai preso i materiali di partenza. Se scarichi abusivamente il master per pubblicarlo in DVD, in pratica, sei già fuorilegge.
If you really love someone's work, write to them and let them know. It keeps them going. (Nick Wrigley)
Avatar utente
Saimo
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2405
Iscritto il: sabato 25 agosto 2007, 12:49
Località: Roma

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » venerdì 9 novembre 2018, 11:41

Saimo ha scritto:
diablo ha scritto:PS: fatemi capire una cosa...Se io scarico, stampo e vendo un film di pubblico dominio nessuno può venire a dirmi niente?

Non è così immediata la procedura. Per stampare servono in ogni caso la licenza e i bollini SIAE, per cui devi poter dimostrare che il film è effettivamente in pubblico dominio (secondo la legge italiana, devono essere passati 70 anni dalla morte degli autori), e inoltre devi anche documentare da dove hai preso i materiali di partenza. Se scarichi abusivamente il master per pubblicarlo in DVD, in pratica, sei già fuorilegge.


E questi "master" chi li avrebbe?
Ho letto in giro che queste società che fanno uscire prodotti underground, spesso prendono il video da un DVD magari già uscito all'estero, poi ci buttano sopra l'audio italiano preso da una registrazione TV o da una VHS, mettono tutto assieme con una copertina raffazzonata da uno che smanetta un pò con Photoshop e fanno ucire il titolo.

Se è vero che fanno così, nessuno ha preso nessun "master" nè tantomeno pagato diritti.

Le copertine Golem, A&R e Sinister non sono certo grandi opere d'arte. Sono evocative, ma non originali. Pare che prendano le locandine di annata, cambino di posto qualche elemento (tipo la posizione dei volti, la posizione del logo del film etc...), ci piazzino qualche scritta con dei font evocativi dell'epoca e basta così. Almeno una volta tutti questi dettagli erano disegnati a mano dall'artista, oggi è solo un copia/incolla alla bene e meglio.
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » venerdì 9 novembre 2018, 12:36

diablo ha scritto:Se è vero che fanno così, nessuno ha preso nessun "master" nè tantomeno pagato diritti.


Guarda, su tutti questi temi è stato aperto un post apposito, altrimenti ogni volta la discussione dilagava ovunque
http://www.dvdessential.it/dvd-italia/l ... 37086.html

Ti conviene andare là e leggerti quello che è stato scritto, potrai farti un'idea precisa di come stanno le cose, incluso il tema dei master, che a mio avviso è piuttosto rilevante.
Sulle copertine non si è ancora affrontato il discorso, ma è vero, spesso si tratta di piccoli rimaneggiamenti di opere altrui giusto perchè il plagio non sarebbe possibile. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » venerdì 9 novembre 2018, 13:17

darkglobe ha scritto:
Sulle copertine non si è ancora affrontato il discorso, ma è vero, spesso si tratta di piccoli rimaneggiamenti di opere altrui giusto perchè il plagio non sarebbe possibile. :-21


Esatto. Guarda qui, in 45 minuti ti ho fatto una cover DVD partendo da un poster a casaccio trovato online. Quattro colpi di Photoshop e il gioco è fatto! Questo film non è manco mai stato editato da nessuno, perciò la mia cover è "ORIGINALISSIMA"! ;)

Immagine Immagine

Grazie del link alla discussione.
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » venerdì 9 novembre 2018, 13:40

diablo ha scritto:Esatto. Guarda qui, in 45 minuti ti ho fatto una cover DVD partendo da un poster a casaccio trovato online. Quattro colpi di Photoshop e il gioco è fatto! Questo film non è manco mai stato editato da nessuno, perciò la mia cover è "ORIGINALISSIMA"! ;)

Complimenti, sei pronto per lavorare per Sinister ed affini :-)
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda lu.ca. » venerdì 9 novembre 2018, 13:57

Questa discussione mi sembra ormai sinceramente un po' stucchevole.
Dovremmo ormai aver capito tutti che senza queste edizioni di film altrimenti introvabili (perché "abbandonati" dalle major che all'epoca li produssero) per quanto raffazzonate, artigianali, sbrigative, carenti e quant'altro possano essere, rappresentano l'unico modo per noi appassionati di averli nella versione italiana. Questa è la situazione e possiamo solo prenderne atto.
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 814
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » venerdì 9 novembre 2018, 15:09

lu.ca. ha scritto:Questa discussione mi sembra ormai sinceramente un po' stucchevole.
Dovremmo ormai aver capito tutti che senza queste edizioni di film altrimenti introvabili (perché "abbandonati" dalle major che all'epoca li produssero) per quanto raffazzonate, artigianali, sbrigative, carenti e quant'altro possano essere, rappresentano l'unico modo per noi appassionati di averli nella versione italiana. Questa è la situazione e possiamo solo prenderne atto.


Purtroppo è vero.
Però io trovo più "stucchevole" che certe case di produzione facciano, più o meno, un ragionamento di questo tipo: "Visto che questo film lo trovi solo da noi e non abbiamo alcun tipo di concorrenza, ti rifiliamo la porcheria e te la tieni in quel posto.".

Un atteggiamento di questo tipo dimostra solo che siamo di fronte e gente che vuol fare cassa il più possibile col maggior margine di guadagno, non gente che si appassiona al suo lavoro e gli piace far le cose fatte bene. Comunque sto notando che tutta la società del "libero mercato" va in questa direzione, soprattutto per quel che riguarda, appunto, i mercati di nicchia. Ad esempio, anche grandi case come la BANDAI, nel mercato del collezionismo di action figures, si comporta in modo simile. Prodotti fatti senza impegno, spesso modellini riciclati mille volte a cui cambiano il colore del vestito o i volti e poi tentano di rivenderli all'infinito a prezzi allucinanti....Tutta roba fatta con materiali di medio/scarsa qualità etc....

Più passa il tempo più bisognerebbe che noi consumatori fossimo esigenti su come spendiamo i nostri soldi.
Ultima modifica di diablo il venerdì 9 novembre 2018, 15:38, modificato 2 volte in totale.
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » venerdì 9 novembre 2018, 15:24

diablo ha scritto:Purtroppo è vero.
Comunque diablo non può che far piacere l'arrivo di nuovi iscritti come te, interessati ai classici e più in gnerale all'home video. Se hai altri conoscenti a cui può interessare mi raccomando, fai sapere loro che qui si trova un gruppo di irriducibili collezionisti, esperti di doppiaggi d'epoca ed amanti in generale del cinema e dei suoi classici a volte dimenticati. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda diablo » venerdì 9 novembre 2018, 15:31

Grazie a voi. Io i films prodotti dopo il 1970 mi rifiuto di guardarli (si fa per dire). Si salva qualcosina tra gli '80 e i primi '90. Dopodichè, almeno per me, è tutta porcheria. Sono un pò troppo selettivo...lo so.
Ma dovevo passare prima dalla sezione "Presentazioni"?
Scusate mi son dimenticato...
diablo
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 36
Iscritto il: mercoledì 7 novembre 2018, 19:46

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda leone510 » venerdì 9 novembre 2018, 15:47

Non ti preoccupare, era solo un vecchio topic dove chi veniva sul forum si presentava in quella sezione, non esiste un regolamento specifico in questo forum, ci unisce la passione e l'educazione verso il prossimo, se hai questo hai tutto!

P.S. E come dice il buon Darkglobe, visto che siamo rimasti in pochi, se hai conoscenti appassionati digli pure che qui sono i benvenuti! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6107
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda darkglobe » sabato 17 novembre 2018, 23:26

Domanda: qualcuno sa se questo film è mai stato pubblicato o è solo apparso nei vari listini senza mai essere stato realmente messo in vendita?

Amanti di domani di Luis Buñuel
Immagine
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1580
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] Sinister/Cult

Messaggioda cyrus » domenica 18 novembre 2018, 11:10

"Amanti di domani" non è mai uscito, la Sinister lo aveva annunciato nel 2016 e poi niente...
Se può interessarti in rete si trovano dei file anche con l'audio in italiano ma non completo.
:-21
Avatar utente
cyrus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 185
Iscritto il: domenica 23 maggio 2010, 13:11

PrecedenteProssimo

Torna a Cult e classici del passato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti