[Editori] Cineteca di Bologna

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: darkglobe, ivs, giuphish, Invisible

Rispondi
Riki333
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 1108
Iscritto il: domenica 10 ottobre 2010, 23:38
Località: Bologna

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da Riki333 »

j.karlos ha scritto: mercoledì 23 novembre 2022, 0:40 Suppongo che i due Blu-Ray ed i due DVD contengano lo stesso materiale, ma non è specificato.
Sì, sicuramente.
Avatar utente
tAldo
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 8656
Iscritto il: mercoledì 19 dicembre 2007, 0:11
Località: Faenza

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da tAldo »

prossimamente dovrebbe uscire il terzo uomo con blu-ray
...............Non ttuto qelulo che è aprape e non ttuto qelulo che aprape è............ la clolzenioe di tldAo
Riki333
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 1108
Iscritto il: domenica 10 ottobre 2010, 23:38
Località: Bologna

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da Riki333 »

tAldo ha scritto: giovedì 24 novembre 2022, 7:59 prossimamente dovrebbe uscire il terzo uomo con blu-ray
Un'altra edizione?!? 😅😅😅
Avatar utente
lu.ca.
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 1361
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33
Località: Italy

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da lu.ca. »

Gira e rigira, ogni volta che le major (o altre grosse ditte, o la stessa Cineteca di Bologna) si muovono per fare un blu-ray concepito per il mercato italiano, sono sempre i soliti titoli, i soliti classici, riproposti in tutte le salse, o in custodie steelbox (che inutile spreco) o in 4K (che fa ridere per film degli anni '40 o '50 con audio per lo più in mono) o in edizioni "combo" (cioè con dvd di accompagnamento, altra cosa insensata).
Alcune case azzardano ogni tanto qualche uscita di tipo "natalizio" (è successo ad esempio con "La vita è meravigliosa" e "Bianco Natale"), nell'intento di commuovere gli animi (che notoriamente diventano più buoni) e far scucire una venticinquina di euro a chi vuol fare un presente. In ogni caso, a servirti per le feste degli "evergreen" come "Ben-Hur" o "Sette spose per sette fratelli", ci pensano le reti televisive, così puoi evitare di comprarteli, e pazienza se devi sorbirti anche un abbondante contorno di inserti pubblicitari. D'altronde anche i profumi spuntano tutti durante le feste, per il resto dell'anno sembra che se ne possa fare a meno...
Questo per dire che non dobbiamo lamentarci delle piccole etichette nostrane che ancora resistono, hanno per lo meno il merito di spaziare un po' di più, magari ricorrono ai supporti masterizzati, ma tanto ormai a quanto pare li usa anche la Kino...
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 157
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da JoeGillis »

Invece la Cineteca ha il merito di distribuire materiale su licenza e da lei restaurato, e non rubacchiato qua e là.
Riki333
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 1108
Iscritto il: domenica 10 ottobre 2010, 23:38
Località: Bologna

Re: [Editori] Cineteca di Bologna

Messaggio da Riki333 »

lu.ca. ha scritto: giovedì 24 novembre 2022, 21:31 Gira e rigira, ogni volta che le major (o altre grosse ditte, o la stessa Cineteca di Bologna) si muovono per fare un blu-ray concepito per il mercato italiano, sono sempre i soliti titoli, i soliti classici, riproposti in tutte le salse, o in custodie steelbox (che inutile spreco) o in 4K (che fa ridere per film degli anni '40 o '50 con audio per lo più in mono) o in edizioni "combo" (cioè con dvd di accompagnamento, altra cosa insensata).
Alcune case azzardano ogni tanto qualche uscita di tipo "natalizio" (è successo ad esempio con "La vita è meravigliosa" e "Bianco Natale"), nell'intento di commuovere gli animi (che notoriamente diventano più buoni) e far scucire una venticinquina di euro a chi vuol fare un presente. In ogni caso, a servirti per le feste degli "evergreen" come "Ben-Hur" o "Sette spose per sette fratelli", ci pensano le reti televisive, così puoi evitare di comprarteli, e pazienza se devi sorbirti anche un abbondante contorno di inserti pubblicitari. D'altronde anche i profumi spuntano tutti durante le feste, per il resto dell'anno sembra che se ne possa fare a meno...
Questo per dire che non dobbiamo lamentarci delle piccole etichette nostrane che ancora resistono, hanno per lo meno il merito di spaziare un po' di più, magari ricorrono ai supporti masterizzati, ma tanto ormai a quanto pare li usa anche la Kino...
Vero, sono abbastanza d'accordo.
I titoli del passato, gira che ti rigira, sono sempre quelli.
Le piccole case hanno il merito di cercare di pubblicare titoli meno inflazionati, ma pur sempre interessati ed importanti.
Rispondi