[Restauri] Classici e film di culto

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: darkglobe, ivs, giuphish, Invisible

zasor56
Utente
Utente
Messaggi: 715
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2012, 23:04

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da zasor56 »

Io sono particolarmento contento per il restauro di "Kanal" e "The Go-between". Speriamo però che questi restauri trovino poi qualche forma di distribuzione in home-video (il dvd A&R di "Kanal - I dannati di Varsavia" ha un aqualità d'immagine davvero bassa, per cui...)
Anche lo splendido "Messaggero d'amore", film bello quasi quanto il romanzo da cui è tratto, meriterebbe una degna edizione nostrana.
I want more life... father!
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Martedì 27 agosto alle 21 In Sala Darsena al Lido il film–scandalo della Mostra del Cinema 1934, appuntamento con Extase (Estasi) di Gustav Machatý interpretato dall bellissima e geniale Hedy Lamarr. La pellicola, protagonista della serata di pre-apertura del Festival sarà presentata in una nuova copia digitale restaurata in 4K.
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Per rendere omaggio a Lina Wertmüller, regista premio Oscar alla carriera, la Pinacoteca D'Errico di Palazzo San Gervasio, Potenza, ha "avviato un progetto per la realizzazione del restauro della pellicola del film in bianco e nero I Basilischi, girato proprio a Palazzo San Gervasio nel 1963". (fonte: Cinecittà News)
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 128
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Eolus »

darkglobe ha scritto:Per rendere omaggio a Lina Wertmüller, regista premio Oscar alla carriera, la Pinacoteca D'Errico di Palazzo San Gervasio, Potenza, ha "avviato un progetto per la realizzazione del restauro della pellicola del film in bianco e nero I Basilischi, girato proprio a Palazzo San Gervasio nel 1963". (fonte: Cinecittà News)
I BASILISCHI, opera prima della Wertmuller, è una pietra miliare del cinema sociale italiano che non è mai stato diffuso come merita. Un vero contraltare meridionale del più celebrato I VITELLONI e un capolavoro assoluto del cinema nostrano. Non mi risulta mai realizzato in dvd, e anche sulle televisioni è comparso poco. Ciononostante è rimasto fortemente radicato nella memoria e nell'immaginario. Sono stato fortunato a carpire una registrazione televisiva tantissimi anni fa, che ho dovuto prestare in varie occasioni ove occorreva presentarlo, ma mi sono sempre rammaricato della cattiva qualità, con una copia infarinata ai limiti della solarizzazione. Sapere che il film sarà restaurato mi fa gioia. Ma potremo avere tra le mani un bel Blu Ray?
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Eolus ha scritto:Sapere che il film sarà restaurato mi fa gioia. Ma potremo avere tra le mani un bel Blu Ray?
Credo proprio di sì, solo che temo potrebbe finire su qualche label straniera, ma meglio di nulla. :-21
Mizoguchi
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 145
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 10:25

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Mizoguchi »

Eolus ha scritto:Ma potremo avere tra le mani un bel Blu Ray?
Sempre molto dubbio, visto che ci sono restauri eccezionali di film italiani ultimati anni fa e nessuno si è ancora degnato di pubblicarli, a volta nemmeno in SD... Poi però trovi 6774047 edizioni dei soliti film.
Mizoguchi
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 145
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 10:25

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Mizoguchi »

Comunque, da segnalare un importantissimo e recentissimo restauro 4K (finalmente!) dell'assoluto capolavoro Dolci inganni, che è stato presentato ad inizio luglio ad un festival francese e dal 29 sta avendo una ridistribuzione nei cinema lì. Ad opera principalmente di lab francesi (TF1 e Les Acacias soprattutto, oltre alla "nostra" Cineteca che forse è servita più come appoggio e poco più). Sono quasi sicuro uscirà in BD in Francia entro fine anno o al limite inizio anno prossimo; la Spaak ha sempre tirato assai in Francia (e non solo XD). Questo fim in Italia ha avuto una sola ed. DVD, se non erro, risalente a oltre dieci anni fa, che era persino letterbox... no words.
Su YT, disponibile il trailer in HD, davvero d'eccezione il lavoro svolto. Se me lo rovinano con qualche codifica atroce, li denuncio stavolta.
Comunque, da segnalare un importantissimo e recentissimo restauro 4K (finalmente!) dell'assoluto capolavoro Dolci inganni, che è stato presentato ad inizio luglio ad un festival francese e dal 29 sta avendo una ridistribuzione nei cinema lì. Ad opera prrincipalemnte di lab francesi (TF1 e Les Acacis soprattutto, oltre alla "nostra" Cineteca che forse è servita più come appoggio e poco più). Sono quasi sicuro uscirà in Francia entro fine anno o al limite inizio anno prossimo; la Spaak ha sempre tirato assai in Francia (e non solo XD). Questo fim in Italia ha avuto una sola ed. DVD, se non erro, risalente a oltre dieci anni fa, che era persino letterbox... no words.
Su YT, disponibile il trailer in HD: davvero d'eccezione il lavoro svolto. Se me lo rovinano con qualche codifica atroce, li denuncio stavolta.

Immagine

ps. sul sito del distributore (che è sempre fantastico) si possono scaricare anche dei fotogrammi a quasi 1600p, ulteriore segno che qualcosa è in preparazione o addirittura già pronto. Ho fatto delle comparazioni col DVD: osservare ora come sono perfette le scale di grigi, senza più bianchi blown-out, ad esempio. Il dettaglio è eccezionale.

Immagine Immagine Immagine Immagine

Immagine Immagine Immagine Immagine
Avatar utente
Invisible
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13964
Iscritto il: domenica 30 maggio 2004, 19:36

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Invisible »

Mizoguchi ha scritto:osservare ora come sono perfette le scale di grigi, senza più bianchi blown-out, ad esempio. Il dettaglio è eccezionale.
Bellissimo recupero/restauro, davvero. :clap
"Lui era bellissimo, ma Lei non lo vedeva proprio..."

Immagine
"It's the most horrible thing I've ever seen in my life!"

Immagine THE CINEPUZZLE
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

In nome della legge (Pietro Germi, 1949) e di Padre padrone (Paolo e Vittorio Taviani, 1977) restaurati dalla Cineteca Nazionale saranno presentati alla Festa del Cinema di Roma in programma dal 15 al 25 ottobre.

"Il CSC - CN e l'Istituto Luce-Cinecittà hanno restaurato Padre padrone a partire dal negativo scena originale 16mm e, per la colonna sonora, da un positivo ottico, entrambi messi a disposizione da Rai Cinema S.p.A. Tutte le lavorazioni sono state eseguite presso i laboratori dell'Istituto Luce-Cinecittà e sono state approvate da Paolo Taviani.
La scansione di In nome della legge è stata eseguita in 4k presso la Cineteca Nazionale. Essendo andato perduto il negativo scena, di cui è rimasto solo un rullo in pessime condizioni, per il restauro delle immagini si sta utilizzando un positivo intermedio, tratto dal negativo originale. Per il restauro della colonna sonora verrà utilizzato un positivo ottico conservato presso la CN."

fonte: cinemaitaliano.info
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Mizoguchi ha scritto:Comunque, da segnalare un importantissimo e recentissimo restauro 4K (finalmente!) dell'assoluto capolavoro Dolci inganni, che è stato presentato ad inizio luglio ad un festival francese e dal 29 sta avendo una ridistribuzione nei cinema lì.
Grazie per gli screen, sconsiglio cmq vivamente di usare imgbox, almeno su dvdessential, abbiamo visto sparire una marea di immagini col tempo e per di più il sito è in varie liste di ban dei provider nazionali, non chiedetemi perché.
Cmq fortunatamente vedremo direttamente il film :-21
Mizoguchi
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 145
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 10:25

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Mizoguchi »

darkglobe ha scritto:Grazie per gli screen, sconsiglio cmq vivamente di usare imgbox, almeno su dvdessential, abbiamo visto sparire una marea di immagini col tempo e per di più il sito è in varie liste di ban dei provider nazionali, non chiedetemi perché.
OT: dei ban non so che dire (nel senso che non li vedi ora?), altrove si sono sempre visti... comunque, spariscono perché la gente non si crea gli account sugli hosting... io ce l'ho ferme da oltre sei anni alcune. Imgbox, a mio parere, rimane forse il più comodo ed efficiente.


Re. restauri: purtroppo, non sapevo minimamente fossero andati perduti i negativi di quel Germi, che rimane tra i più rilevanti... triste assai. Comunque, si sono visti recuperi eccellenti anche usando positivi in passato, quindi si può ben sperare in un ottima resa. Del Taviani ho il restauro Cohen di qualche anno fa: il film venne girato su 16mm, quindi la resa non sarà mai grandiosa, ma sono curioso...
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Mizoguchi ha scritto:
darkglobe ha scritto:Grazie per gli screen, sconsiglio cmq vivamente di usare imgbox, almeno su dvdessential, abbiamo visto sparire una marea di immagini col tempo e per di più il sito è in varie liste di ban dei provider nazionali, non chiedetemi perché.
OT: dei ban non so che dire (nel senso che non li vedi ora?), altrove si sono sempre visti... comunque, spariscono perché la gente non si crea gli account sugli hosting... io ce l'ho ferme da oltre sei anni alcune. Imgbox, a mio parere, rimane forse il più comodo ed efficiente.
imgbox è tipicamente bannato da molte liste di proscrizione delle grandi aziende italiane, non chidermi dettagli perché dovrei fare nomi e non mi va, ma parliamo di decine di migliaia di utenti, lo sconsiglio vivamente, qui su dvdessential le immagini non rimosse le ho convertite tutte. Immagini molto vecchie e non più cliccate spariscono di default, almeno se anonime. Cmq hai ragione, in generale bisogna sempre caricare in non anonimo, lo ripeto all'infinito.

Restauri ne stanno uscendo a carrettate, la Cineteca Nazionale consigliava più attenzione agli scan 4k di pellicole in disfacimento che agli infiniti restauri delle stesse opere, come dargli torto.
Ero molto perplesso anche io sulla possibilità di tirar fuori qualcosa di decoroso da un 16mm, ma dopo aver visto Irma Vep della Arrow mi sono totalmente ricreduto, nel senso che qualcosa di buono può sempre uscire :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Segnalo che l'edizione 2020 de Il Cinema Ritrovato sarà fruibile anche on line, con un abbonamento dalla "modica" cifra di 50 euro. I film proiettati saranno tutti in versione sottotitolata, se non italiani. :-21
Avatar utente
Noodles85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3018
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 16:29

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Noodles85 »

Invisible ha scritto:
Mizoguchi ha scritto:osservare ora come sono perfette le scale di grigi, senza più bianchi blown-out, ad esempio. Il dettaglio è eccezionale.
Bellissimo recupero/restauro, davvero. :clap
Devo dire però che quel bianco e nero così contrastato, con i bianchi sparati, ha anche il suo fascino, di pellicola invecchiata. Comunque si, bellissimo restauro.

Complimenti dark, ottima iniziativa. Anni fa avevo aperto anche io un topic simile

Cavolo son passati 9 anni :!!
Avatar utente
Noodles85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3018
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 16:29

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Noodles85 »

Immagine

Leggo che Cronaca di un amore verrà proiettato a Venezia restaurato dalla Cineteca di Bologna: https://www.labiennale.org/it/news/i-fi ... di-bologna

Questo dovrebbe essere un nuovo restauro, perché quello del 2004 era stato realizzato da Associazione Philip Morris Progetto Cinema sotto la supervisione di Giuseppe Rotunno (qui la sua relazione sul restauro: http://www.cinebazar.it/riv1a000124.htm).

Il film, recentemente, è uscito in blu-ray per la prima volta, rilasciato da Cult Films (UK): https://cultfilms.co.uk/product/story-of-a-love-affair/

Nelle note della scheda si legge: First time ever Blu-Ray worldwide. One of the first films chosen to be restored in HD. It was supervised by principal Italian cinematographer Giuseppe Rotunno (Per la prima volta in blu-ray. Uno dei primi film scelti per il restauro in HD. Supervisionato dal principale direttore della fotografia italiano Giuseppe Rotunno).

Quindi il master di questo bluray dovrebbe essere quello restaurato nel 2004, qui la recensione su dvdbeaver: http://www.dvdbeaver.com/film9/blu-ray_ ... lu-ray.htm

Già il restauro del 2004 mi sembra ottimo guardando gli screenshots del bluray della Cult Films. Mi domando se la Cineteca abbia fatto ancora meglio e se verrà pubblicato in bluray prossimamente.
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Noodles85 ha scritto:Complimenti dark, ottima iniziativa. Anni fa avevo aperto anche io un topic simile
Cavolo son passati 9 anni :!!
Bentornato. Toccherà riunificarli allora :-21
Avatar utente
Noodles85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3018
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 16:29

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Noodles85 »

Non che fosse necessario, era un vecchissimo topic, ma ormai, ho visto che hai già fatto.

Curiosità, come mai la lista dei restauri che saranno presentati a venezia è diversa su mymovies rispetto al sito della biennale?

https://www.mymovies.it/cinemanews/2020/169347/

https://www.labiennale.org/it/news/i-fi ... di-bologna

:think
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Noodles85 ha scritto:Non che fosse necessario, era un vecchissimo topic, ma ormai, ho visto che hai già fatto.
Curiosità, come mai la lista dei restauri che saranno presentati a venezia è diversa su mymovies rispetto al sito della biennale?
https://www.mymovies.it/cinemanews/2020/169347/
https://www.labiennale.org/it/news/i-fi ... di-bologna
:think
Credo siano due sezioni diverse, una è I Classici fuori mostra con una selezione di "restauri recenti", l'altra è Venezia Classici con "una selezione dei migliori restauri di film classici realizzati nel corso dell’ultimo anno". :-21
Avatar utente
Noodles85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3018
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 16:29

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Noodles85 »

Ah OK, buono a sapersi. Grazie dark.
Mizoguchi
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 145
Iscritto il: domenica 29 settembre 2013, 10:25

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Mizoguchi »

Postato su Blu-ray.com, ma traduco e incollo pure qui, perché it's huge! Scoperto mentre mi aggiornavo sulla distribuzione della Les Acacias (grandissimi): I tre giorni del condor uscirà dal 30 settembre nelle migliori sale francesi in un recentissimo restauro 4K!! Verrà presentato in anteprima mondiale al festival di Deauville, tra pochi giorni. Il master di questo capolavoro è tra i più datati che possiedo (del 2008-9, vecchia generazione proprio), e non era ancora mai stato riscannerizzato. Onestamente, non vedo l'ora di poterlo rivisitare in una nuova veste!
Immagine
Immagine
Immagine
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Seminario Cinema Ritrovato - Restoring Fellini: what we learned
Incontro con Gian Luca Farinelli (Cineteca di Bologna), Davide Pozzi e Giandomenico Zeppa (L’Immagine Ritrovata)
https://www.youtube.com/watch?v=KTpCpHxUQ6w

Seminario Cinema Ritrovato - Restoring Pasolini: Accattone and Comizi D'Amore
Incontro con Luca Bigazzi (Direttore della fotografia)
https://www.youtube.com/watch?v=dkf61IFUPoA
Avatar utente
Noodles85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3018
Iscritto il: giovedì 2 agosto 2007, 16:29

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da Noodles85 »

Sul sito della cineteca ho trovato il catalogo relativo all'edizione Cinema Ritrovato di quest'anno.

In merito al restauro di Cronaca di un amore, si legge:

Restaurato in 4K nel 2020 da Cineteca di Bologna, in collaborazione con Surf Film presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata, con il sostegno di MiBACT

Possiamo sperare in un Blu-Ray da parte di Surf Video prossimamente? Surf Video fa parte di Surf Film che voi sappiate?

Interessanti anche i recenti restauri di Studio Canal:

Sono innocente di Fritz Lang, restauro realizzato nel 2020 da StudioCanal presso il laboratorio VDM, Video Digital Multimedia a partire da una copia fine grain

I senza nome di Jean-Pierre Melville, restaurato in 4K nel 2020 da StudioCanal e CNC – Centre national du cinéma et de l’image animée presso il laboratorio Hiventy a partire dal negativo originale. Di questo è in uscita un Blu-Ray 4K in Francia per il 50th anniversario, probabilmente con questo restauro.

Serpico di Sidney Lumet, restaurato in 4K nel 2020 da StudioCanal presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata a partire dal negativo originale. Anche questo in uscita in Blu-Ray 4K in Francia.

Speriamo che escano anche qui :pray

:-9
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Per @Mizoguchi, mi sono permesso di mettere tre SC nel tuo post perchè l'immagine che avevi linkato inizialmente è sparita dal sito acaciasfilms.com. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

Il Cinema Ritrovato 2020 | Restoring A Bout de Souffle and The Elephant Man: StudioCanal approch to film preservation through HDR technology
https://www.youtube.com/watch?v=Fo5U2EgBtec
Avatar utente
darkglobe
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 2833
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Restauri] Classici e film di culto

Messaggio da darkglobe »

A vent’anni esatti dal trionfo al Festival di Cannes è tempo di una doppia celebrazione per In the Mood for Love, supremo capolavoro di bellezza e di stile: il restauro in 4K e il grande ritorno al cinema con la Tucker Film. In attesa di poter uscire fisicamente nelle sale, l’anteprima è fissata online: giovedì 26 novembre, alle 20.00, nel cuore del Torino Film Festival. Un evento unico per 500 spettatori.

Il film è stato restaurato da L’Immagine ritrovata di Bologna e dalla Criterion di New York, partendo dal negativo originale, e il regista ha supervisionato tutte le operazioni. Meticolosamente. Il regista, d’altronde, non è un regista qualunque: è Wong Kar Wai, geniale capofila della new wave cinese, di cui la Tucker Film porterà al cinema anche i restauri di Hong Kong Express, Fallen Angels e Happy Together. I tre cult degli anni Novanta. Ma torniamo a In the Mood for Love

In the Mood for Love non è tanto una storia d’amore – sono parole di Wong Kar Wai – quanto una storia che tratta delle condizioni in cui una vicenda sentimentale può svilupparsi. I protagonisti passano gradualmente dalla posizione iniziale di vittime, entrambi traditi dai rispettivi coniugi, a quella opposta, a loro volta di amanti. Non è quindi solo un film su una relazione extraconiugale, o sul matrimonio, bensì sulle condizioni che un amore si trova a vivere con il passare del tempo”.

Pochi sanno raccontare i sentimenti come li racconta Wong Kar Wai, traducendoli in pura essenzialità, e In the Mood for Love rimane ancora oggi un modello. Inimitabile.
Rispondi