Tutti i ridoppiaggi che non avreste mai voluto sentire!

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, Invisible

Rispondi
Avatar utente
sandman
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 6 gennaio 2003, 22:19
Località: Sicilia

Messaggio da sandman »

beatOne ha scritto:

Grazie Sandman. Le chicche di cui parli sono per caso scaricate da emule? Purtroppo il fattore qualità è prioritario per me. Io ho qualche lavoro effettuato da non meglio identificati appassionati, si tratta di DVIX e in alcuni casi è possibile estrarre la sola traccia audio. Il risultato finale è sempre quello di montare l'audio sulle immagini non ricompresse (senza alcuna conversione) del DVD originale. Comunque nel 99% dei casi sono lavori amatoriali e spesso scadenti, quindi non è possibile salvare neanche la traccia audio. Dipende qual è lo stato dei materiali di partenza. Una videocassetta registrata direttamente da una trasmissione TV con un VCR stereo di buona fattura darà i risultati migliori, quelli che io definisco almeno soddisfacenti. Comunque elenca pure i titoli già sincronizzati in tuo possesso e includi una nota sulla qualità audio.

Le "chicche" di cui parlo sono dvd con audio sincronizzato da copie in 16mm. Le ha realizzate un mio amico, appassionato cinefilo oltre che grande esperto in materia di doppiaggi. L'ho invitato a partecipare, credo lo farà nei prossimi giorni. I titoli, prima del suo assenso, preferirei per correttezza nei suoi confronti non dirli. Si tratta comunque di classici reintegrati del primissimo doppiaggio italiano. ;)
:-21
Ultima modifica di sandman il mercoledì 23 novembre 2005, 16:01, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Marchese
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 2048
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2005, 11:46
Località: Roma, caput mundi
Contatta:

Messaggio da Marchese »

1 solo consiglio a beatOne a sandman e ad altri che scrivono state attenti a quello che scrivete qui, siate vaghi e non vi mette a dire cose come quelle scritte sopra come titoli ***** perchè siete al limite della legalità e un conto dirle e un conto è lasciarle scritte!!!!

A beatOne dico che aspetto la sua missiva ma ci vorrà del tempo per studiare tutto...non è cosa facile e soprattutto rapida da organizzare.

Il titolo ridoppiato è:
L'orgoglio degli Amberson 1942
il cui doppiaggio dell'epoca doveva essere molto più bello di quello d'oggi!
Avatar utente
sandman
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 4651
Iscritto il: lunedì 6 gennaio 2003, 22:19
Località: Sicilia

Messaggio da sandman »

Marchese ha scritto:1 solo consiglio a beatOne a sandman e ad altri che scrivono state attenti a quello che scrivete qui, siate vaghi CUT
Hai ragione, ero infatti in dubbio se farlo. Non è pirateria, non c'è scopo di lucro, ma forse è meglio andarci cauti. Cmq tutto sistemato. ;)
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

Marchese ha scritto:1 solo consiglio a beatOne a sandman e ad altri che scrivono state attenti a quello che scrivete qui, siate vaghi e non vi mette a dire cose come quelle scritte sopra come titoli ***** perchè siete al limite della legalità e un conto dirle e un conto è lasciarle scritte!!!!

A beatOne dico che aspetto la sua missiva ma ci vorrà del tempo per studiare tutto...non è cosa facile e soprattutto rapida da organizzare.

Il titolo ridoppiato è:
L'orgoglio degli Amberson 1942
il cui doppiaggio dell'epoca doveva essere molto più bello di quello d'oggi!
Dire che hai ragione è dire poco. Di certo illegale è scaricare da emule, ricevere copie da chicchessia, ma faccio presente se e quando l'associazione sarà costituita le cose saranno ben diverse, visto che l'acquisizione di copie entra a far parte di un progetto culturale per cui è ovviamente consentito istituire un archivio di vhs/ dvd / pellicole senza alcuno scopo di lucro e per la consultazione da parte di studiosi e appassionati. Comunque direi che se si vuole entrare nello specifico dei titoli è bene seguire il consiglio di Marchese e proseguire in privato almeno per gli aspetti più controversi. Però continuiamo a postare in questa sede i titoli ridoppiati e gli eventuali doppiaggi d'epoca in nostro possesso, senza specificare altro.

Per quel che riguarda i tempi per la formalizzazione del nostro progetto infatti i tempi saranno medio-lunghi. Linee guide, statuto, organi direttivi, sede, costituzione formale, sottoscrizione associati, sito dedicato etc.. Quindi per adesso sospendo qualunque commento pubblico su quest'argomento, si proseguirà in privato. Anche se sarò opportuno fornire degli aggiornamenti pubblici non appena i primi step sranno completati.
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

Comuncico che il 26 Dicembre esce in UK un'edizione curata dalla Warner di SCARFACE (1932). Tra le lingue presenti vedo anche l'italiano. La Warner è nota per utilizzare quasi sempre i doppiaggi d'epoca. Teniamo le dita incrociate.
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

doppiaggi e ridoppiaggi

Messaggio da nunval »

Ciao a tutti
In genere non sono un fautore dei ridoppiaggi, ma alcuni sono rimasti nel mio cuore per la perfezione e l'amore con cui sono stati fatti.
Comincio con l'elencare la riedizione anni '70 di Via col vento, oggi ascoltabile solo su pellicola super 8 bootleg, con Ada Maria Serra Zanetti e Luigi Vannucchi bravissimi ed intensi.
Nel 1978, oltre a Via col Vento, la CIC fece ridoppiare anche Per chi suona la campana con Pino Colizzi e Vittoria Febbi come protagonisti (avevano ridoppiato da poco "Gilda" per la Rai) e una grande Anna Miserocchi come Pilar. Un ridoppiaggio da manuale, credetemi, che oggi non si ascolta più. Molto bello anche il nuovo doppiaggio del 2003 per il dvd, rifatto a causa dei 25 minuti inediti reinseriti nel corpo del film.
Come dimenticare poi le magnifiche riedizioni del 1984 di "La finestra sul cortile" e "La donna che visse due volte" curate dalla CD , con Giorgio Piazza a doppiare Stewart e due divine come Maria Pia di Meo e Vittoria Febbi come voci rispettivamente di Grace Kelly e Kim Novak? Una cosa commovente per bellezza di voci e intensità di interpretazione.
E veniamo a Walt Disney. Da anni alcuni quotati critici si lamentano del ridoppiaggio di Biancaneve e i sette nani eseguito nel 1972 ma credetemi, io ho ascoltato il film in tutti e due i doppiaggi italiani e Melina Martello, la voce di Biancaneve del 1972 è la migliore tra tutte le voci del mondo, per il personaggio. Un ridoppiaggio d'arte, eseguito a cura dell'adattatore di fiducia di Disney, Roberto de Leonardis, con una fedeltà ai dialoghi originali spesso assente dal primo doppiaggio del 1938, che pure annovera voci celebri ed amate come Rosetta Calavetta (Biancaneve) e Tina Lattanzi (La Regina)
Cenerentola e Bambi, ridoppiati nel 1967/68 sono magnifici per cast e recitazione, con una speciale menzione per la grande Fiorella Betti (la ricorderete voce di Natalie Wood in "West side story") nei ruoli di Cenerentola e della mamma di Bambi
Dimenticabili e da buttare invece i ridoppiaggi di Peter Pan (1987) e Lilli e il Vagabondo (1997).
Di Peter Pan ho ricostruito in dvd il doppiaggio originale, grazie ad un amico che mi ha accoppiato il sonoro ricavato da due VHS pirata al video del dvd originale.
Lo stesso ho fatto per la Biancaneve del 1938, di cui il doppiaggio praticamente integrale è disponibile su pellicola super 8 non ufficiale
Di Cenerentola siamo riusciti a risincronizzare parte del doppiaggio del 1950 con un VCD originale, utilizzando il disco in vinile Disney che riporta appunto circa 45 minuti del doppiaggio d'epoca , riempiendo i buchi con la colonna inglese
Infine annuncio vobis magnum gaudium
IL RIDOPPIAGGIO DI LILLI E IL VAGABONDO SARA' DEFINITIVAMENTE ARCHIVIATO IN OCCASIONE DEL NUOVO DVD PREVISTO PER FEBBRAIO, IN CUI LA DISNEY RIMASTERIZZERA' IN 5. 1 LA COLONNA INTEGRALE D'EPOCA!!!!!!!!!!!!!
Ovviamente sono a disposizione per contribuire all'archivio di cui parlate, fornendo copie gratuite del materiale di cui sopra
Ho anche due splendide VHS dei doppiaggi d'epoca di LE QUATTRO PIUME e del LADRO DI BAGDAD
VIVA IL TECHNICOLOR
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto:Ciao a tutti
In genere non sono un fautore dei ridoppiaggi, ma alcuni sono rimasti nel mio cuore per la perfezione e l'amore con cui sono stati fatti.
Comincio con l'elencare la riedizione anni '70 di Via col vento, oggi ascoltabile solo su pellicola super 8 bootleg, con Ada Maria Serra Zanetti e Luigi Vannucchi bravissimi ed intensi.
Nel 1978, oltre a Via col Vento, la CIC fece ridoppiare anche Per chi suona la campana con Pino Colizzi e Vittoria Febbi come protagonisti (avevano ridoppiato da poco "Gilda" per la Rai) e una grande Anna Miserocchi come Pilar. Un ridoppiaggio da manuale, credetemi, che oggi non si ascolta più.
Meno male che hai cominciato con lo speicifcare che non sei un fautore dei ridoppiaggi, alttrimenti saresti stato linciato ;-)
Comunque grazie per l'intervento competente che arrichisce la discussione.
Dato che le tue sono ragioni di "cuore" io non posso trovarmi in disaccordo con te. Si sà, al cuor non si comanda. Però un doppiaggio postumo realizzato 40 anni dopo è di per sè un errore perchè rende il doppiaggio individuabile, ovvero proprio quello che non dovrebbe essere percebile come un doppiaggio lo diventa. Mi spiego meglio. Tutti noi siamo coscienti che quelle non sono le voci vere degli attori sullo schermo ma per definizione il doppiaggio perfetto non è solo quello tecnicamente impeccabile (sincronizzazione labiale, corretta interpretazione delle battute...) ma quello che non si avverte come un doppiaggio, potremmo dire quello che "NON SI SENTE". E' evidente che a questo scopo non contribuiscono i seguenti fattori. Quelli che seguono sono, a mio avviso, gli asspetti più deleterei del doppiaggio moderno applicato a vecchie pellicole.
1. Si butta nella cloaca (volevo dire WC ma pensavo non fosse elegante) il lavoro di artisti come quelli che più volte abbiamo citato in questo thread. Doppiatori che definire semplici lavoranti è limititativo delle loro capacità attoriali. Questa semplice considerazione rende il doppiaggio moderno inadatto all'attualizzazione sonora delle pellicole d'antan.

2. in troppi casi i ridoppiaggi vengono affidati a società che non curano questi lavori come si farebbe per l'ultimo blockbuster cinematografico. Quindi tempi risicatissimi e voci discutibili (ma meno costose) penalizzano irrimediabilmente il prodotto finale. Si sa, il doppiaggio realizzato per il cinema è sempre meno curato di quello per l'home video. In certi casi la differenza qualitativa è abissale.

3. Anche se si prestasse la massima cura nel ridoppiaggio come si farebbe per l'uscita al cinema dell'ultimo lavoro di Spielberg, il doppiaggio sarebbe sempre inadatto se paragonato a quello d'epoca. Col tempo le tecniche recitative sono inevitabilmente cambiate. Lo stile teatrale dei doppiatori dagli anni 30 agli anni 50 (che per qualcuno è un difetto - evito di commentare questa critica) è stato soppiantato da quello attuale, decisamente più dinamico, senza quelle nuances intrinseche delle interpretazioni di 60 anni fa ed oltre. Insomma per quanto si possa invecchiare una registrazione vocale attuale questa sarà sempre identificabile a causa della recitazione differente rispetto a quella che si cerca di riprodurre. In questo modo si crea uno scollamento tra recitazione vocale e recitazione fisica (fatta di smorfie, movimenti, gestualità più o meno accentuata) anche se la voce scelta si attaglia alle espressioni dell'attore doppiato. Il doppiaggio risulterà presente come in realtà non dovrebbe esserlo.

4. Il suono dalla dinamica ultra-moderna, più vicina ad uno spot televisivo o radiofonico, ingigantisce quello scollamento di cui parlavo prima. Le immagini rilutano lontane dal messaggio sonoro. A questo contribuiscono anche gli effetti di ambienza inverosimili, i passi, i cucchiaini che sbattono sulle tazze, le porte che si chiudono, gli spari, il fragore di un tuono, il sibilare del vento e rumori vari.

5. Quando si ridoppiano film si è costretti ad eliminare e/o sostituire le musiche presenti con altre decisamente discutibili. Discutibili non solo a causa della stratosferica dinamica moderna ma perchè spesso si sostuiscono colonne sonore esemplari, magari premiate con l'oscar e irrimediabilmente perse con il ridoppiaggio. Ok, si può obiettare che basterebbe gustarsi il film in lingua originale. Ma il punto non è questo. Perchè penalizzare chi preferisce vedere i film doppiati? Perchè chi preferisce il film doppiato non può definirsi un cinefilo e quindi per ciò stesso capire la "sottile differenza" tra una colonna sonora vincitrice di un oscar ed una nuova di dubbio valore artistico ??
Ad esempio le splendide musiche di Franz Waxman ne La Moglie di Frankenstein dove sono finite nella recente edizone DVD ??

6. E dulcis in fundo ci sono le ragioni sentimentali. Film visti e rivisti al cinema, in TV, in vhs con delle voci e delle musiche improvvisamente modificati a causa di un restyling forzato. Se proprio si vuole fare per la gioia degli irriducibile del dolby digital roboante, che si lasci almeno il piacere del doppiaggio originale a noi poveri deboli di cuore. In fondo una traccia mono selezionabile da menù non occupa più di 150/200MB. Così sarebbero contenti tutti. Ma pare che questa sensibilità manchi a chi ha in mano i destini di queste pellicole.
nunval ha scritto: Molto bello anche il nuovo doppiaggio del 2003 per il dvd, rifatto a causa dei 25 minuti inediti reinseriti nel corpo del film.
Questo l'ho ascoltato avendo il DVD e non sono affatto d'accordo. Senza nulla togliere al lavoro dei doppiatori impeganti, per i motivi che ho elencato sopra non è proprio concebile un doppiaggio realizzato 2 anni fa per un film come Per Chi Suona La Campana. Lo stesso discorso vale per gli altri titoli che hai citato
nunval ha scritto: E veniamo a Walt Disney. Da anni alcuni quotati critici si lamentano del ridoppiaggio di Biancaneve e i sette nani eseguito nel 1972 ma credetemi, io ho ascoltato il film in tutti e due i doppiaggi italiani e Melina Martello, la voce di Biancaneve del 1972 è la migliore tra tutte le voci del mondo, per il personaggio. Un ridoppiaggio d'arte, eseguito a cura dell'adattatore di fiducia di Disney, Roberto de Leonardis, con una fedeltà ai dialoghi originali spesso assente dal primo doppiaggio del 1938, che pure annovera voci celebri ed amate come Rosetta Calavetta (Biancaneve) e Tina Lattanzi (La Regina)
Cenerentola e Bambi, ridoppiati nel 1967/68 sono magnifici per cast e recitazione, con una speciale menzione per la grande Fiorella Betti (la ricorderete voce di Natalie Wood in "West side story") nei ruoli di Cenerentola e della mamma di Bambi
Dimenticabili e da buttare invece i ridoppiaggi di Peter Pan (1987) e Lilli e il Vagabondo (1997).
Di Peter Pan ho ricostruito in dvd il doppiaggio originale, grazie ad un amico che mi ha accoppiato il sonoro ricavato da due VHS pirata al video del dvd originale.
Lo stesso ho fatto per la Biancaneve del 1938, di cui il doppiaggio praticamente integrale è disponibile su pellicola super 8 non ufficiale
Di Cenerentola siamo riusciti a risincronizzare parte del doppiaggio del 1950 con un VCD originale, utilizzando il disco in vinile Disney che riporta appunto circa 45 minuti del doppiaggio d'epoca , riempiendo i buchi con la colonna inglese
Molto interessante. Sui doppiaggi Disney non metto bocca perchè non li conosco ma meritevole il lavoro di recupero dei vecchi doppiaggi.
nunval ha scritto: Infine annuncio vobis magnum gaudium
IL RIDOPPIAGGIO DI LILLI E IL VAGABONDO SARA' DEFINITIVAMENTE ARCHIVIATO IN OCCASIONE DEL NUOVO DVD PREVISTO PER FEBBRAIO, IN CUI LA DISNEY RIMASTERIZZERA' IN 5. 1 LA COLONNA INTEGRALE D'EPOCA!!!!!!!!!!!!!
CASPITA. Sembra quasi che le cose stiano prendendo una piega diversa. Almeno questi sono spiragli per sperare che le cose cambino.
nunval ha scritto: Ovviamente sono a disposizione per contribuire all'archivio di cui parlate, fornendo copie gratuite del materiale di cui sopra
Ho anche due splendide VHS dei doppiaggi d'epoca di LE QUATTRO PIUME e del LADRO DI BAGDAD


Grazie mille. Per questo è bene sentirsi in privato. Spero quanto prima di avviare un nuovo thread o modificare questo con la collaborazione di Marchese al fine di rendere chiaro quali sono i doppiaggi considerati perduti, almeno fino ad oggi.
Tacchia
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 86
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2005, 14:56

Messaggio da Tacchia »

beatOne ha scritto: 6. E dulcis in fundo ci sono le ragioni sentimentali. Film visti e rivisti al cinema, in TV, in vhs con delle voci e delle musiche improvvisamente modificati a causa di un restyling forzato. Se proprio si vuole fare per la gioia degli irriducibile del dolby digital roboante, che si lasci almeno il piacere del doppiaggio originale a noi poveri deboli di cuore. In fondo una traccia mono selezionabile da menù non occupa più di 150/200MB. Così sarebbero contenti tutti. Ma pare che questa sensibilità manchi a chi ha in mano i destini di queste pellicole.
Esatto, è proprio questo che (secondo me) rende un ridoppiaggio il più delle volte "inascoltabile".

Comunque complimenti a tutti per l'iniziativa!
Avatar utente
Marchese
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 2048
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2005, 11:46
Località: Roma, caput mundi
Contatta:

Messaggio da Marchese »

Benvenuto ai nuovi entranti del forum.

Dunque il ridoppiaggio di oggi riguarda:

Orizzonte perduto 1938

il ridoppiaggio è dovuto (come riferisce beatOne) al fatto che sono state aggiunti minuti mancanti!
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

Marchese ha scritto:Benvenuto ai nuovi entranti del forum.

Dunque il ridoppiaggio di oggi riguarda:

Orizzonte perduto 1938

il ridoppiaggio è dovuto (come riferisce beatOne) al fatto che sono state aggiunti minuti mancanti!
Gran lavoro Marchese, ancora un plauso!

Infatti a quanto pare la Columbia adotta un metodo diverso da quello Warner, quindi preferisce ridoppiare tutto anzichè sottotilare le parti mancanti. Ma braviiiiii
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

Messaggio da nunval »

Per quanto riguarda i ridoppiaggi citati da me sono stati eseguiti tutti, tranne Per chi suona la campana, per cui si è cercato di ricostruire una colonna internazionale il più fedele possibile, con le musiche originali del film, conservate sulla colonna internazionale.
Voglio solo farvi notare che alcuni bellissimi ridoppiaggi anni '70 hanno addirittura permesso di RECUPERARE le musiche originali che in Italia erano state tutte SOSTITUITE CON PARTITURE OBBROBBRIOSE. Cito solo tre titoli le cui splendide partiture originali sono state SALVATE dai ridoppiaggi RAI: LA VOCE NELLA TEMPESTA (ridoppiaggio ascoltabile su dvd MGM distribuito in Europa e non in Italia), IL MAGO DI OZ (ridoppiaggio RAI presente sul dvd LEGOCART) e MARGHERITA GAUTHIER, ora in dvd dalla Warner. In questo caso io sono FAVOREVOLISSIMO al ridoppiaggio, che peraltro era una pratica in uso anche 50 anni fa al cinema, in caso di qualche riedizione: film famosi ridoppiati nel dopoguerra sono stati MATA HARI , LA TRAGEDIA DEL BOUNTY, ERO UNO SPOSO DI GUERRA, INTERMEZZO, film i cui ridoppiaggi sono poi diventati dei classici.
Altro film inguaiato da musiche italiane nel doppiaggio d'epoca è REBECCA di Hitchcock la cui, peraltro pregevole, colonna italiana cancella quasi del tutto con sostituzioni italiane la colonna sonora di Franz Waxman.
VIVA IL TECHNICOLOR
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto:Per quanto riguarda i ridoppiaggi citati da me sono stati eseguiti tutti, tranne Per chi suona la campana, per cui si è cercato di ricostruire una colonna internazionale il più fedele possibile, con le musiche originali del film, conservate sulla colonna internazionale.
E questo è decisamente un punto a favore di chi ha curato i ridoppiaggi, ma gli altri punti da me esposti restano, purtroppo.
nunval ha scritto: Voglio solo farvi notare che alcuni bellissimi ridoppiaggi anni '70 hanno addirittura permesso di RECUPERARE le musiche originali che in Italia erano state tutte SOSTITUITE CON PARTITURE OBBROBBRIOSE. Cito solo tre titoli le cui splendide partiture originali sono state SALVATE dai ridoppiaggi RAI: LA VOCE NELLA TEMPESTA (ridoppiaggio ascoltabile su dvd MGM distribuito in Europa e non in Italia), IL MAGO DI OZ (ridoppiaggio RAI presente sul dvd LEGOCART) e MARGHERITA GAUTHIER, ora in dvd dalla Warner. In questo caso io sono FAVOREVOLISSIMO al ridoppiaggio, che peraltro era una pratica in uso anche 50 anni fa al cinema, in caso di qualche riedizione: film famosi ridoppiati nel dopoguerra sono stati MATA HARI , LA TRAGEDIA DEL BOUNTY, ERO UNO SPOSO DI GUERRA, INTERMEZZO, film i cui ridoppiaggi sono poi diventati dei classici.
Bene bene, sei decisamente una fonte di notizie interessanti. Il tuo contributo è preziosissimo.
quanto dici dimostra che non tutti i doppiaggi d'epoca sono stati rispettosi dell'opera originale. Infatti oltre alle partiture che tu citi, ci sono stati degli adattamenti dei dialoghi risibili a causa dei tagli imposti dalla censura. C'è un esempio emblematico in Sorrisi di una notte d'estate di Bergman. A causa di certi riferimenti al limite dell'incesto si preferì mutare in sede di adattamento i rapporti di parentela tra i personaggi. Un figlio diventò un nipote per evitare lo schock del pubblico italiota.
Quindi è vero che bisogna verificare caso per caso se si vuole fare un percorso filologico corretto e risalire alle reali intenzioni del regista e dello sceneggiatore. Ma questo non toglie il fatto che finchè rimarrà irrisolto anche uno solo dei punti esposti poco più su è preferibile inserire il doppiaggio d'epoca, magari insieme al ridoppiaggio qualora questo sia meritevole di un'opera di recuperò delle partiture o del testo originale.
nunval ha scritto: Altro film inguaiato da musiche italiane nel doppiaggio d'epoca è REBECCA di Hitchcock la cui, peraltro pregevole, colonna italiana cancella quasi del tutto con sostituzioni italiane la colonna sonora di Franz Waxman.
Quindi come nel caso de la Moglie di Frankenstein le musiche erano di Waxman ma fortunatamente qyeste sono state utilizzate nel nostro primo doppiaggio. Non sapevo che in Rebecca furono sostituite. Non l'ho mai ascolato in lingua inglese nonostante abbia tutte le edizioni uscite, compresa la splendida Criterion.
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto: CUT... In questo caso io sono FAVOREVOLISSIMO al ridoppiaggio, che peraltro era una pratica in uso anche 50 anni fa al cinema, in caso di qualche riedizione: film famosi ridoppiati nel dopoguerra sono stati MATA HARI , LA TRAGEDIA DEL BOUNTY, ERO UNO SPOSO DI GUERRA, INTERMEZZO, film i cui ridoppiaggi sono poi diventati dei classici.
Ai ridoppiaggi del dopoguerra di film anni 30 e 40 sono d'accordo anche io, sono per l'appunto diventati dei classici perchè quasi tutti noi li abbiamo conosciuti in questa forma (discorso sentimenale). Inoltre una cosa è didoppiare un film del '41 nel 1950, ben altra cosa è ridoppiarlo nel 1990 o nel 2000. O già esposto ampiamente i motivi riconducibili a quella scarsa integrazione del messaggio sonoro registrato oggi su immagini di 60 anni fa.
Resta il fatto che sarebbe una cosa utile anche solo per uno studio sull'argomento riuscire a ritrovare i doppiaggi primi di Mata Hari, La Tragedia del Bounty etc.
Inoltre Mata Hari nel recente DVD Warner è stato ridoppiato ancora una volta abbandonando anche quello del dopoguerra. Non ti dico che porcheria.
Ed ora una nota personale...se proprio voglio ascoltare una partitura originale perso nel primo doppiaggio, preferisco vedermelo in lingua originale che dovermelo sorbire ridoppiato per intero.
Comunque come detto l'opera che si sta cercando di portare avanti in questa sede è quello di sensibilizzare le case di produzione ad inserire vecchi e nuovi doppiaggi., oltre che a recuperare le piste di quelli che potrebbero andare perduti per sempre.
Ad ogni modo mi complimento per la tua preparazione in materia che denota una grande passione frutto di molte letture e chissà che altro. Dico bene? Una mia mail privata arriverà presto ;-)
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

Mata Hari dvd

Messaggio da nunval »

Il doppiaggio di Mata Hari in dvd dovrebbe essere quello anni 80 con Rita Savagnone e Roberto Chevalier, dico bene? Comunque sto per prendere il cofanetto della Divina e vi dico. Intanto si, io sono uno studioso di doppiaggio, lavoro anche nel settore (con la Royfilm a Roma, curo gli adattamenti dei contenuti speciali di molti dvd Disney) e collaboro attivamente anche col sito di Antonio Genna -sono mie le schede di Via col Vento e Per chi suona la Campana e molte di quelle Disney - oltre che con il mitico gruppo di Cineforum Italiano per Cin & Media.
VIVA IL TECHNICOLOR
Avatar utente
bobdeniro
Utente Avanzato
Utente Avanzato
Messaggi: 3659
Iscritto il: mercoledì 23 aprile 2003, 10:33

Messaggio da bobdeniro »

non so se la domanda che segue è postata a proposito, ma nessuno di quanti hanno postato sopra sa se è vera, ed eventualmente in quale misura, la storia dell'assoluta 'inascoltabilità' del doppiaggio originale di "c'era una volta in america", a causa della quale non è stato inserito nel dvd del film ?

:-21
...dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono i fior...
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto:Il doppiaggio di Mata Hari in dvd dovrebbe essere quello anni 80 con Rita Savagnone e Roberto Chevalier, dico bene? Comunque sto per prendere il cofanetto della Divina e vi dico. Intanto si, io sono uno studioso di doppiaggio, lavoro anche nel settore (con la Royfilm a Roma, curo gli adattamenti dei contenuti speciali di molti dvd Disney) e collaboro attivamente anche col sito di Antonio Genna -sono mie le schede di Via col Vento e Per chi suona la Campana e molte di quelle Disney - oltre che con il mitico gruppo di Cineforum Italiano per Cin & Media.
Piacere di averti tra i nostri!
Io non ho ancora questo DVD, ma seconda Marchese, con cui stiamo conducendo quest'opera di ricerca, si tratta di un ridoppiaggio recente e non certo quello degli anni 50 nè quello originale. C'è anche una discordanza tra Genna e Marchese su chi abbia doppiato la Garbo, Francesca Braggiotti o Tina Lattanzi. Io purtroppo non so trovare il bandolo della matassa poichè non ho una versione del film con uno dei due vecchi doppiaggi.
Comunque fai attenzione al cofanetto italiano, in Francia lo stesso box ha due cortometraggi della Garbo assenti nel nostro. Non è un'informazione che ho verificato dirattamente ma ho avuto info da un fonte affidabile.
Quindi una controllatina la darei.
Intato grazie per il contributo che hai dato e quello che fornirai in futuro. Spero sarai davvero dei nostri in quest'opera di ricerca e recupero che peraltro tu hai già avviato da tempo.
Mi chiedo se esistono degli archivi accessibili con i cast che hanno curato il doppiaggio di vecchi film, nel nostro caso prevalentemente anni 30 e anni 40. Presumo gli studi storici del doppiaggio non conservarono le registrazioni dei loro lavori. Qualunque delucidazione in merito è benvenuta.
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

bobdeniro ha scritto:non so se la domanda che segue è postata a proposito, ma nessuno di quanti hanno postato sopra sa se è vera, ed eventualmente in quale misura, la storia dell'assoluta 'inascoltabilità' del doppiaggio originale di "c'era una volta in america", a causa della quale non è stato inserito nel dvd del film ?

:-21
La tua domanda è pertinente e posso dirti che la presunta "inascoltabilità" del doppiaggio storico di Ce'ra Un Volta in America è stata semplicemente frutto di un'errata valutazione della Warner e mi fermo qui. Quest'errata valutazione potrebbe definirsi in altro modo ma non voglio essere scortese.
La traccia audio mono poteva essere aggiunta a quella nuova senza ceare l'ìinsurrezione di tutti (o qausi) gli appassionati italiani. Scommetto che alla prossima riedizione ascolteremo nuovamente Amendola e compagni.
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

Mata Hari doppiaggi

Messaggio da nunval »

Il primo doppiaggio anni '30 è Francesca Braggiotti
La Lattanzi ha doppiato Mata Hari per una riedizione MGM del 1952. In quell'anno fu ridoppiato anche "Grand Hotel" ma la Garbo in quella occasione ha la voce di Anna Proclemer (trovate il doppiaggio nel dvd Warner). La diversità di voci si deve al fatto che i film furono doppiati da due società diverse, la CDC e la ODI (Mia fonte per queste notizie è il prezioso libro saggio sul doppiaggio "Le voci del tempo perduto, di G.di Cola)
La Savagnone ha doppiato il film per l'edizione televisiva, la cui colonna dovrebbe essere inserita nel dvd.
Qualcuno di voi potrebbe riconoscere se Ramon Novarro ha la voce di Tom Cruise (Chevalier) nel dvd...se è così allora è il ridoppiaggio TV.
VIVA IL TECHNICOLOR
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Re: Mata Hari doppiaggi

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto:Il primo doppiaggio anni '30 è Francesca Braggiotti
La Lattanzi ha doppiato Mata Hari per una riedizione MGM del 1952. In quell'anno fu ridoppiato anche "Grand Hotel" ma la Garbo in quella occasione ha la voce di Anna Proclemer (trovate il doppiaggio nel dvd Warner). La diversità di voci si deve al fatto che i film furono doppiati da due società diverse, la CDC e la ODI (Mia fonte per queste notizie è il prezioso libro saggio sul doppiaggio "Le voci del tempo perduto, di G.di Cola)
La Savagnone ha doppiato il film per l'edizione televisiva, la cui colonna dovrebbe essere inserita nel dvd.
Qualcuno di voi potrebbe riconoscere se Ramon Novarro ha la voce di Tom Cruise (Chevalier) nel dvd...se è così allora è il ridoppiaggio TV.
Quasi sicuramente è il doppiaggio con Chevalier ma per questo deve intevernire Marchese che ne ha proposto l'inseirmento nella nostra "hall of infamy". Io attendo che mi arrivi il box francese.
Probabilmente Marchese è stato ingannato dal fatto che per l'appunto ci fu un ridoppiaggio già nel 1952, quello a cui prese parte la Lattanzi. Quanto mi piacerebbe ascoltare quello della Braggiotti...
Hai altre pubblicazoni da consigliare oltre quella citata? A me interesserebbe conoscere i nomi delle principali società di doppiaggio operanti nel periodo 1930/1970, e relativa storia. Se esiste qualche pubblicazione che approfondisce questo aspetto potresti segnalare titolo/i ed autore/i ? Grazie
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

Messaggio da nunval »

Senza dubbio il libro di Gerardo è il più indicato, anche per quanto riguarda la storia del doppiaggio di quel periodo! Dati, società, direttori e attori.
VIVA IL TECHNICOLOR
nunval
Nuovo Utente
Nuovo Utente
Messaggi: 117
Iscritto il: lunedì 12 settembre 2005, 1:54

Messaggio da nunval »

Quello della Braggiotti si è perso da decenni, da più di 60 anni...
Comunque quello della Savagnone è bellissimo, lei la ridoppiò anche in quasi tutti gli altri film, per un ciclo della Rai -magnifiche le sue Margherita Gauthier e Anna Karenina -mentre la Regina Cristina è doppiato da un'altra regina del leggio -Sonia Scotti.
VIVA IL TECHNICOLOR
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

nunval ha scritto:Quello della Braggiotti si è perso da decenni, da più di 60 anni...
Comunque quello della Savagnone è bellissimo, lei la ridoppiò anche in quasi tutti gli altri film, per un ciclo della Rai -magnifiche le sue Margherita Gauthier e Anna Karenina -mentre la Regina Cristina è doppiato da un'altra regina del leggio -Sonia Scotti.
A che anno risalgono i doppiaggi RAI di Anna Karenina, Margherita Gauthier e La Regina Cristina ?
Avatar utente
Marchese
Utente Senior
Utente Senior
Messaggi: 2048
Iscritto il: venerdì 21 gennaio 2005, 11:46
Località: Roma, caput mundi
Contatta:

Messaggio da Marchese »

Alcune precisazioni:

1) Il dvd Scarface in uscita in Uk che dice beatOne non è un prodotto Warner bensì Universal dunque la traccia italiana è quella ridoppiata!!!

2) La Columbia è forse una di quelle case che fa più attenzione a riprodurre i doppiaggi dell'epoca (vedi versione Lawrence d'Arabia ha lasciato la traccia integra nonostante siano stati aggiunti numerosi minuti) la Warner una di quelle che ha cancellato più doppiaggi di tutti!!

3) La questione Mata-Hari: il Marchese non si è confuso sul doppiaggio semplicemente sa che il film non è mai uscito nello stesso anno che uscì negli Stati Uniti cioè il 1932 e invece qui il film è arrivato solo nel 1952 con voce di Lattanzi.
Rimane però la famosa battuta della Braggiotti che dice: "Dammi una sigaretta!" La questione rimane è aperta e forse confusa dal mio punto di vista perchè come faceva la Braggiotti a doppiare il film che è uscito solo nel 1952?!?!?! Lo scopriremo......

4) i ridoppiaggi sono il frutto di un ventennio cioè tra il 1970 e il 1980.

Il ridoppiaggio di oggi è:

Il grande sonno 1946

vedere schede il prima pagina! :-9
Avatar utente
Invisible
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13942
Iscritto il: domenica 30 maggio 2004, 19:36

Messaggio da Invisible »

Marchese ha scritto:Il ridoppiaggio di oggi è:

Il grande sonno 1946
Oh... no! :(
"Lui era bellissimo, ma Lei non lo vedeva proprio..."

Immagine
"It's the most horrible thing I've ever seen in my life!"

Immagine THE CINEPUZZLE
beatOne
Utente Junior
Utente Junior
Messaggi: 471
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2004, 22:00

Messaggio da beatOne »

Marchese ha scritto:Alcune precisazioni:

1) Il dvd Scarface in uscita in Uk che dice beatOne non è un prodotto Warner bensì Universal dunque la traccia italiana è quella ridoppiata!!!
Caspita, hai ragione. Ho verificato che sarà la stessa identica edizione pubblicata qui dalla Universal, D'altronde non poteva essere altrmenti.
Marchese ha scritto: 2) La Columbia è forse una di quelle case che fa più attenzione a riprodurre i doppiaggi dell'epoca (vedi versione Lawrence d'Arabia ha lasciato la traccia integra nonostante siano stati aggiunti numerosi minuti) la Warner una di quelle che ha cancellato più doppiaggi di tutti!!
Vero pure questa ma la Warner aveva cominciato bene qualche anno fa, preferiva utilizzare i vecchi doppiaggi e sottotitolare le suqeenze mancanti nelle copia italiana della pellicola, poi ha cambiato politica, probabilmente accogliendo le lamentele di coloro che digerivano male il passaggio daa doppiaggio alla lingua origjnale con sottotitoli. Contenti loro, scontenti noi tutti per questi scempi che proseguono. La Warner è giocoforza quella che ha cancellato di più visto che dovrebbe essere quella che ha anche il catalogo di riedizioni DVD più ampio al momento, anche se non controllato il numero esatto. Poi a conti fatti potrei anche sbagliarmi ma non avendo un database organizzato dei miei DVD non posso verificare quest'affermazione. Mi riprometto di farlo.
Comunque la Columbia le sue scelte discutibili le ha fatte, Non mi meraviglio che Lawrence D'Arabia abbia il doppiaggio storico, in fondo se proprio vvogliamo individuare un pattern nei ridppiaggi vediamo che i titoli colpiti sono quelli risalenti anni 30 e 40. Più difficilmente negli anni 50, rarissimo negli anni 60.
Marchese ha scritto: 3) La questione Mata-Hari: il Marchese non si è confuso sul doppiaggio semplicemente sa che il film non è mai uscito nello stesso anno che uscì negli Stati Uniti cioè il 1932 e invece qui il film è arrivato solo nel 1952 con voce di Lattanzi.
Rimane però la famosa battuta della Braggiotti che dice: "Dammi una sigaretta!" La questione rimane è aperta e forse confusa dal mio punto di vista perchè come faceva la Braggiotti a doppiare il film che è uscito solo nel 1952?!?!?! Lo scopriremo......
Quindi tu hai notizia certa che il film è arrivato per la prima volta nelle nostre sale nel 1952 e non prima? Documqnti ufficiali che hai consultato?
Perchè solo in questo caso diventa impossibile che la Biaggiotti abbia doppiatto la Garbo.
Mi chiedevo se esiste un archivio consultabile con tutte i titoli distrubuiti al cinema qui in Italia.
Marchese ha scritto: 4) i ridoppiaggi sono il frutto di un ventennio cioè tra il 1970 e il 1980.
Quindi se ho capito bene affermi che tutti i doppiaggi realizzati negli anni 50 sono PRIMI doppiaggi, ergo di pellicole mai arrivati nell nostre sale prima di allora. Solo il fatto che esistono dei ridoppiaggi anni 50 di film Disney certamente distribuiti negli anni 30, smentirebbe questa tua affermazione. Ma magari ne ho capito male io il senso.
Rispondi