[Curiosità] Ghost e Bonus Tracks

Per parlare di musica e di DVD audio.

Moderatori: giuphish, darkglobe, MelvinUdall

[Curiosità] Ghost e Bonus Tracks

Messaggioda Dick Laurent » martedì 13 maggio 2008, 16:22

Leggendo il topic relativo ai film che continuano dopo i titoli di coda mi sono proposto di aprire un topic simile anche per la musica. Intanto la distinzione, ditemi se sbaglio: Ghost track sono canzoni che partono dopo un tot di tempo dalla fine dell'ultima traccia ma che non fanno traccia a sé (nel aso dei cd si può dire che sono parte dello stesso file dell'ultima canzone). Le bonus tracks fanno traccia a sé, ma sempliceente non sono segnalate in fascetta o nel booklet...quali conoscete?



GHOST TRACKS

Beck - Mellow Gold
GreenDay - Dookie (All By Myself)
Nirvana - Nevermind (Endless, Nameless)
Nirvana - In Utero (Gallons of Rubbing Alcool Flow Trough the Street)
R.E.M. - Green


BONUS TRACKS

Alice in Chains - Dirt
David Bowie - The Man Who Sold the World
David Bowie - The Rise and FallZiggy Stardust & The Spiders From Mars
Pearl Jam - Ten
Pink Floyd - The Piper at the Gates of Dawn (cd aggiuntivo)
Radiohead - In Rainbows (cd aggiuntivo)
Who - Who's Next


:-9
Ultima modifica di Dick Laurent il giovedì 24 luglio 2008, 0:43, modificato 1 volta in totale.
[font=Lucida Console]AXX° n N[/font]

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine Immagine
Avatar utente
Dick Laurent
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2495
Iscritto il: martedì 20 marzo 2007, 17:00
Località: Mulholland drive...

Messaggioda Barbazza » martedì 13 maggio 2008, 17:29

Io dico che e' stata una moda del c*zz* :-)

C'era un periodo, nei primi anni 90, che non potevi comprare un cd senza che ti mettessero 'sta ghost track alla fine...ma vada via i ciapp !

L'unica ghost track che ho in simpatia e' Train in Vain sul vinile di London Calling, inserita quando la copertina era gia' pronta e per questo non segnalata. E poi la inusuale ghost track all'inizio di Songs in the Key of X, un album collegato alla serie televisiva: bisognava fare il rewind manuale per ascoltarsi la traccia 0 di Nick Cave.
Il resto e' fuffa conformista alternativa ;)
Say, where did I see this guy?
In Red River?
Or A Place in the Sun?
Maybe the Misfits?
Or From Here to Eternity?


Saluti, B.
Avatar utente
Barbazza
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5788
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 19:38

Messaggioda Dick Laurent » martedì 13 maggio 2008, 17:39

Le bonus track ci sono sempre state (se non sbaglio molti album di Bowie ne hanno, ma non vorreidire fesserie), le ghost track sono venute di moda quando in pratica i Nirvana e altri gruppi grunge, ispirandosi ai messaggi subliminali di Sgt. Pepper's, avevano iniziato ad inserire queste "sorpresine"...alla fine a me non dispiacciono, anche se capisco che quando è troppo è troppo (fortuna che nei primi anni '90 non ero in grado di comprendere e di volere :-) sennò sarei arrivato ad odiarle anche io :lollol).

Ma Train In Vain è una ghost track o un semplice bonus (una cosa simile era successa con Downer dei Nirvana in Bleach, addirittura le prime copie nemmeno ce l'avevano!)? Sul cd mi pare sia stata reintegrata senza troppe celebrazioni :think

:-9
[font=Lucida Console]AXX° n N[/font]

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine Immagine
Avatar utente
Dick Laurent
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2495
Iscritto il: martedì 20 marzo 2007, 17:00
Località: Mulholland drive...

Messaggioda vegeta85 » martedì 13 maggio 2008, 18:00

Barbazza ha scritto:E poi la inusuale ghost track all'inizio di Songs in the Key of X, un album collegato alla serie televisiva: bisognava fare il rewind manuale per ascoltarsi la traccia 0 di Nick Cave.
Il resto e' fuffa conformista alternativa ;)


vero! un bellissimo pezzo fatto assiene ai Dirty Three...e io l'ho scovato tipo 10 anni dopo aver comprato il cd.

Comunque tra le più interessanti ghost track segnalo quella al termine di "Green" dei R.E.M. e "Mr E Beautiful Blues" nascosta in fondo a "Daises of the Galaxy" degli eels
I could live without so much
I can die without a clue
Sun keeps risin' in the west
I keep on wakin' fully confused
Avatar utente
vegeta85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 16920
Iscritto il: sabato 18 gennaio 2003, 15:30
Località: Ferrara

Messaggioda Barbazza » martedì 13 maggio 2008, 18:11

Mah, io di bonus sui vinili non ne ricordo molte: era piu' frequente il caso di ristampa per il mercato estero ( uno per tutti, il Giappone) con aggiunte di brani o con le tracklist cambiate. Ma era piu' una roba da collezionisti all'ultimo stadio.

Col recentissimo cd e' cambiato molto, vero :)
E seppure del materiale aggiuntivo in teoria non dovrebbe togliere niente all'album, c'e' un qualcosa che mi disturba lo stesso: forse e' solo abitudine, chissa'...

Train in Vain concettualmente non e' ne' uno ne' l'altra: doveva essere un singolo promozionale, ma e' finita sull'album. Una ghost bonus track ?
Say, where did I see this guy?
In Red River?
Or A Place in the Sun?
Maybe the Misfits?
Or From Here to Eternity?


Saluti, B.
Avatar utente
Barbazza
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5788
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 19:38

Messaggioda Barbazza » martedì 13 maggio 2008, 18:14

vegeta85 ha scritto:vero! un bellissimo pezzo fatto assiene ai Dirty Three...e io l'ho scovato tipo 10 anni dopo aver comprato il cd.


:-27

Dai, c'era sul libretto: zero is also a number, una roba del genere. Io pero' devo averlo letto su qualche rivistaccia che compravo all'epoca...
Say, where did I see this guy?
In Red River?
Or A Place in the Sun?
Maybe the Misfits?
Or From Here to Eternity?


Saluti, B.
Avatar utente
Barbazza
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5788
Iscritto il: martedì 12 luglio 2005, 19:38

Messaggioda PiccoloPrincipe » martedì 13 maggio 2008, 19:14

Tendenzialmente d'accordo con Barbazza, forse perchè ho vissuto in pieno gli anni 90 e ricordo che coi miei amici , alla fine, c'era il gioco di comprare i cd , portare l'ultimo brano fino alla fine e pescare la ghost track,ma alla fine erano per lo più cose assurde: ricordo che a casa di una mia amica, su un cd di un gruppo che si chiamava Ash (orribile), c'era una roba sconclusionata e disgustosa di svariati minuti in cui un membro del gruppo ubriachissimo finiva per vomitare ripetutamente (in pratica si trattava solo di un dialogo assurdo e un mucchio di risate inutili).
Fondamentalmente la moda nasce da ciò che ha scritto Dick (Beatles) e in più la possibilità di giocare col nuovo formato del cd che permetteva di nascondere un brano anche parecchi minuti dopo la fine dell'ultima track. Una curiosità su come ho scoperto 'Endless nameless' (al tempo non c'era internet , era difficile che qualcuno che non fossero i tuoi amici ti svelasse qualcosa e dovevi essere bravo a scoprirla da solo): metto Nevermind a voce di testa e verso la fine vado a farmi una doccia veloce...mentre mi sto asciugando i capelli, il phon viene sovrastato da un boato allucinante, 'c...o ma che è sta cooooosa?'.
Per quanto riguarda le bonus tracks ne sono un amante , ma soprattutto per i cd di gruppi datati , quando nei 45 giri si piazzavano brani anche superiori a quelli dei 33. Il problema è che ho finito per ricomprare lo stesso cd varie volte... :-4 proprio a causa del fatto che ad ogni anniversario viene editato con qualche aggiunta (The Piper at The Gates of Dawn ha il mio record personale di una volta in vinile e tre in cd)

Per tornare alle ghost track mi ricordo che ce n'era una niente affatto spiacevole in Dookie dei Green Day (imho unico cd da avere dei Green Day)

:-9
Realizzare film comici è un lavoro serio (Buster Keaton)
Avatar utente
PiccoloPrincipe
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 402
Iscritto il: domenica 3 aprile 2005, 8:53
Località: Catania

Messaggioda Dick Laurent » martedì 13 maggio 2008, 19:52

PiccoloPrincipe ha scritto:Una curiosità su come ho scoperto 'Endless nameless' (al tempo non c'era internet , era difficile che qualcuno che non fossero i tuoi amici ti svelasse qualcosa e dovevi essere bravo a scoprirla da solo): metto Nevermind a voce di testa e verso la fine vado a farmi una doccia veloce...mentre mi sto asciugando i capelli, il phon viene sovrastato da un boato allucinante, 'c...o ma che è sta cooooosa?'.


Io di Endless, Nameless sapevo, mentre mi è successa una cosa simile per la bonus track di In Utero...mi finisce All Apologies (che canzone meravigliosa!) e io mi faccio i fatti miei in camera, me ne vado in casa ecc. ecc. Torno tipo dopo una ventina di minuti e c'é un'altra canzone! :-24


PiccoloPrincipe ha scritto:(The Piper at The Gates of Dawn ha il mio record personale di una volta in vinile e tre in cd)


Piper l'ho visto in versione 1cd, 2 cd e 3cd...che hanno di diverso le tre edizioni? :-28


Metto qualche bonus track:

David Bowie - The Man Who Sold the World (Lightning Frightening, Holy Holy, Moonage Daydream, Hang Onto Yourself)
David Bowie - The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars (John, I'm Only Dancing, Velvet Goldmine, Sweet Head, Ziggy Stardust -original demo-, Lady Stardust -original demo-)
[font=Lucida Console]AXX° n N[/font]

ImmagineImmagineImmagineImmagineImmagine Immagine
Avatar utente
Dick Laurent
Moderatore
Moderatore
 
Messaggi: 2495
Iscritto il: martedì 20 marzo 2007, 17:00
Località: Mulholland drive...

Messaggioda PiccoloPrincipe » mercoledì 14 maggio 2008, 1:10

Dick Laurent ha scritto:Piper l'ho visto in versione 1cd, 2 cd e 3cd...che hanno di diverso le tre edizioni? :-28


Io personalmente ho avuto: la versione normale stereo, poi la versione mono (sembra niente ma cambia tutto, Interstellar Overdrive è praticamente un'altra canzone, ancora più stabiliante), poi ho preso la versione 3 cd: stereo, mono + cd bonus tracks coi singoli del periodo e un paio di differenti versioni di brani presenti sul disco...spero sia la versione definitiva: ho comunque regalato le altre due versioni che avevo (una ad Aragorn pensa un pò...)

A proposito , volevo anche aggiungere che , per quanto ne so io, le bonus tracks sono tali anche se regolarmente indicate sulla copertina del cd. Ad esempio: se ristampassero Nevermind aggiungendo Curmudgeon (che è una b-side del singolo Lithium) essa sarebbe una bonus track anche se regolarmente indicata: le bonus track, che io sappia, sono quei brani che vengono aggiunti in successive ristampe di un cd e che non erano state prima inserite. Fondamentalmente sono una mossa commerciale per obbligare i collezionisti a comprare lo stesso disco più di una volta , ma spesso si tratta di aggiunte davvero non da poco soprattutto se considerate che negli anni 60 si facevano singoli come ad es. Strawberry Fields Forever, che se non fosse stato inserito nella versione americana di Magical Mystery Tour che è quella che conosciamo, non sarebbe mai comparsa su 33 giri; la versione inglese di Magical Mystery Tour conteneva infatti solo i brani che facevano da colonna sonora al film omonimo

:-9
Realizzare film comici è un lavoro serio (Buster Keaton)
Avatar utente
PiccoloPrincipe
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 402
Iscritto il: domenica 3 aprile 2005, 8:53
Località: Catania


Torna a Musica: DVD e non solo...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite