Conta solo l'avvenire (1946) di Irving Pichel - A&R

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, Invisible

Conta solo l'avvenire (1946) di Irving Pichel - A&R

Messaggioda zasor56 » mercoledì 18 marzo 2020, 0:06

Immagine

Conta solo l'avvenire (Tomorrow is forever, dramm., USA, 1946, B/N) - di Irving Pichel
Edizione: A&R, 2016, dvd doppio strato (4,68 gb)
Audio: italiano, inglese
Sottotitoli: italiano (solo per qualche scena non coperta dal doppiaggio italiano)
Durata: 1.43'.29''
Risoluzione: 720x480
Schermo: 1.33:1
Standard: NTSC
Extra: foto di scena, poster e locandine.

Un uomo parte per il fronte all'inizio della guerra, promettendo alla moglie di tornare presto. Creduto morto da tutti, dopo vent'anni torna nella città d'origine come profugo di guerra austriaco e con una bambina. Nel frattempo ha subito un intervento facciale e le ferite di guerra lo hanno reso claudicante e di salute malferma. Il destino lo fa ritrovare ben presto con la moglie, che però ora è sposata e con due figli, di cui uno, ormai grande, avuto proprio dal primo marito, e deciso anch'egli a partire per la guerra. Sarà il caso di rivelare la propria identità?

Bel dramma esistenziale che può contare sulla solida interpretazione di Orson Welles e l'eleganza di Claudette Colbert, sempre brava nel ruolo che meglio le si confaceva (la signora borghese sempre perfetta nel look ma con un dramma interiore da risolvere). Anche George Brent fornisce il suo contributo, così come la bella fotografia e le musiche di Max Steiner. E' presente persino Natalie Woods, qui una bambina di appena otto anni.

Il dvd A&R offre un'immagine pulita e soddisfacente dal punto di vista tecnico. Più problematico il versante audio che offre un quadro piuttosto chiuso e in cui a tratti si fa fatica a comprendere bene i dialoghi. In compenso il doppiaggio è quello d'epoca, con i meravigliosi talenti vocali di Cigoli, De Angelis ed altri. Alcune battute non coperte dal doppiaggio italiano sono sottotitolate in automatico. Mancano, purtroppo, i sottotitoli che coprano l'intero film, una disgrazia a cui la A&R non sembra minimamente interessata a porre rimedio.

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
zasor56
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2012, 23:04

Re: Conta solo l'avvenire (1946) di Irving Pichel - A&R

Messaggioda darkglobe » mercoledì 18 marzo 2020, 13:16

Che strano, a guardare gli screenshots sembra quasi che il film abbia parti a risoluzione meno buona di altre. Forse hanno messo insieme fonti diverse :think :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2057
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: Conta solo l'avvenire (1946) di Irving Pichel - A&R

Messaggioda zasor56 » venerdì 20 marzo 2020, 0:02

darkglobe ha scritto:Che strano, a guardare gli screenshots sembra quasi che il film abbia parti a risoluzione meno buona di altre. Forse hanno messo insieme fonti diverse :think :-21


Quando ho guardato il film non ho avuto questa impressione, però non lo escluderei, ed è vero che alcuni screenshot sono un po' più soft di altri. Boh... :-21
zasor56
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 225
Iscritto il: giovedì 8 marzo 2012, 23:04


Torna a Cult e classici del passato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti