DOVE VA IL DVD?

Film in DVD, novità, recensioni, indiscrezioni e tutto ciò che riguarda il nostro mercato (ITA, region2)

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, nocciolo, sandman

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » mercoledì 24 ottobre 2012, 13:17

Mmax ha scritto:
I was surprised to see how close the iTunes 1080p download comes to Blu-ray, considering that it's only a fraction of the file size. And let's be honest: there are lots of Blu-ray titles that look much worse than this iTunes download.


Tanto per cominciare "how close" non significa che sia qualitativamente uguale al corrispettivo BR, e per quanto riguarda "Blu-ray titles that look much worse" sarei curioso di vedere il corrispettivo download... :dance
E poi scusa, ma per essere uno che rispetta le idee altrui, non so perché ma ho la fastidiosa impressione che tu stia cercando del tutto di convincerci che tu sei nel giusto e noi no! :!!
:-21
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » mercoledì 24 ottobre 2012, 13:26

Mmax ha scritto:
Se un file nel cloud si corrompe, ci pensa il fornitore a ripristinarlo con una copia integra... se rompo il DVD o il BR non me lo ripara nessuno :-13


La storia è un pochino più complicata,
"Delegando a un servizio esterno la gestione dei dati e la loro elaborazione l'utente si trova fortemente limitato nel caso in cui i suddetti servizi non siano operativi (out of service). Un eventuale malfunzionamento inoltre colpirebbe un numero molto elevato di persone contemporaneamente dato che questi sono servizi condivisi. Anche se i migliori servizi di cloud computing utilizzano architetture ridondate e personale qualificato al fine di evitare malfunzionamenti dei sistema e ridurre la probabilità di guasti visibili dall'utente finale, non eliminano del tutto il problema. Bisogna anche considerare che tutto si basa sulla possibilità di avere una connessione Internet ad alta velocità sia in download che in upload e che anche nel caso di una interruzione della connessione dovuta al proprio Internet Service Provider/ISP si ha la completa paralisi delle attività. tratto da wikipedia
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 24 ottobre 2012, 14:00

ZARDOZ1958 ha scritto:
Mmax ha scritto:
I was surprised to see how close the iTunes 1080p download comes to Blu-ray, considering that it's only a fraction of the file size. And let's be honest: there are lots of Blu-ray titles that look much worse than this iTunes download.


Tanto per cominciare "how close" non significa che sia qualitativamente uguale al corrispettivo BR, e per quanto riguarda "Blu-ray titles that look much worse" sarei curioso di vedere il corrispettivo download... :dance
E poi scusa, ma per essere uno che rispetta le idee altrui, non so perché ma ho la fastidiosa impressione che tu stia cercando del tutto di convincerci che tu sei nel giusto e noi no! :!!
:-21


Ma infatti io non ho mai detto che i file online siano di uguale qualità ai BR (l'ho scritto in svariati threads che ho linkato anche in post precedenti).
E andando avanti, nuovi codecs (come l'High Efficiency Video Coding) permetteranni ai file di sfoggiare qualità sempre più simile a quella del re incontrastato che è il BR.

Io sostengo che i file online siano di qualità superiore ai DVD, motivo per il quale non vedo per il DVD fisico un futuro roseo.
Mi spiace provocarti fastidiose impressioni, ma io non devo convincere nessuno. Ho raccolto solo un invito ad argomentare la mia posizione.
Secondo me l'importante non è tanto "difendere" la propria opinione, quanto "argomentarla". Questo perchè siamo fatti tutti diversi, e le esigenze di uno non necessariamente sono le esigenze dell'altro, e di conseguenza i pareri sulla modalità di fruizione del supporto che ci permette di condividere questa passione sono diversi, diverse sono le esigenze e diversa la sensibilità con cui certi aspetti sono percepiti da soggetto a soggetto. Per alcuni certi aspetti sono esigenze imprescindibili, per altri meno, per altri ancora no (vedi discorso sottotitoli, per es.).
Come ho scritto anche sopra, io sono felice di godermi la mia passione col mio setup. E`una colpa perché a me non interessano le confezioni di plastica o metallo, le slip di cartone o i gadget associati ai dischi fisici? Io non mi sento meno collezionista per questo. :-9
Ultima modifica di Mmax il mercoledì 24 ottobre 2012, 14:17, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 24 ottobre 2012, 14:05

Blade80 ha scritto:"Delegando a un servizio esterno la gestione dei dati e la loro elaborazione l'utente si trova fortemente limitato nel caso in cui i suddetti servizi non siano operativi (out of service). Un eventuale malfunzionamento inoltre colpirebbe un numero molto elevato di persone contemporaneamente dato che questi sono servizi condivisi. Anche se i migliori servizi di cloud computing utilizzano architetture ridondate e personale qualificato al fine di evitare malfunzionamenti dei sistema e ridurre la probabilità di guasti visibili dall'utente finale, non eliminano del tutto il problema. Bisogna anche considerare che tutto si basa sulla possibilità di avere una connessione Internet ad alta velocità sia in download che in upload e che anche nel caso di una interruzione della connessione dovuta al proprio Internet Service Provider/ISP si ha la completa paralisi delle attività. tratto da wikipedia


Anche se il fornitore di elettricità ha un problema e ti lascia al buio non riesci ad usufruire dei dischi, e con ciò? Capisco che in Italia la qualità dei servizi offerti non sia molto alta e spesso è molto cara, ma per fortuna in molti altri paesi la situazione è più rosea.

Hai delle statistiche relative al "downtime" dei fornitori di tali servizi on-line? In quattro anni che sono nei Paesi Bassi il mio ISP mi avrà lasciato a piedi forse 3 ore in tutto... e non ho memoria di aver trovato l'iTunes Store fuori servizio. Credo di poter sopportare una QoS simile (e in quelle ore ne approfitto per andare avanti con la lettura di qualche bel libro).

PS: Una volta che il film l'ho comprato e scaricato nel mio NAS, poco importa che l'ISP non mi faccia uscire su internet... a casa mia, nella mia LAN, ho comunque connettività per poter vedere il file. Nel caso peggiore, copio il file su una chiavetta USB e l'attacco al TV o al lettore di BR.
Ultima modifica di Mmax il lunedì 12 novembre 2012, 2:25, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda leone510 » mercoledì 24 ottobre 2012, 14:24

Mmax ha scritto:E`una colpa perché a me non interessano le confezioni di plastica o metallo, le slip di cartone o i gadget associati ai dischi fisici? Io non mi sento meno collezionista per questo. :-9



Ma questo lo stai pensando tu, nessuno ha detto che sei meno collezionista di noi, hai un modo "diverso" di collezionare film, tutto qui!

Noi abbiamo un modo più "umano", scartare il prodotto, sentirne l'odore, apprezzare una bella custodia o una bella locandina, sentirne il peso tra le mani quand'essa è più pesante perchè contiene un booklet etc. etc.

A te di questo non interessa, ma ciò non fa di te un amante di cinema inferiore a noi, l'importante è l'amore che tutti noi abbiamo in comune, la passione per i film, in quale modo non è importante (sono differenze di gusti) purchè non si tratti di pirateria, o di scaricare i film da internet! :no
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Zioruggi » mercoledì 24 ottobre 2012, 14:51

Non so se qualcuno tra quelli che, come me, stanno proponendo le proprie opinioni in merito al tema trattato, lo faccia nell'intento di dimostrare di avere ragione, e che il punto di vista contrario sia nel torto. Come ho già avuto modo di sottolineare, a mio modo di vedere in merito alla modalità preferita di coltivare la propria passione non c'è un modo giusto e uno sbagliato.

Io personalmente nutro delle diffidenze nei confronti della fruizione "virtuale" (per motivi, o forse preconcetti, già esplicitati da altri in questa discussione), e d'altro canto ho una mia personale esigenza di "possedere" fisicamente l'oggetto della mia passione, cosa che ho sempre avuto fin da bambino, quando collezionavo le cose più disparatea, dai classici francobolli ai tappi di spumante alle tessere di abonamento dell'autobus.
mMa non ho nessuna diffidenza nei confronti di chi (come Mmax)invece gradisce e caldeggia il sistema "alternativo " al mio di elaborare il proprio collezionismo e la propria passione per il cinema.
In definitiva, condividiamo tutti la stessa passione, ma la esplicitiamo con modalità diverse.
E non escludo che la mia diffidenza nei confronti della fruizione via web in contrapposizione alla totale fiducia di Mmax non derivi, almeno in parte, da motivi generazionali: io sono piuttosto datato, e l'utilizzo del web, che comunque adopero quotidianamente sul lavoro e, talora, per acquisti vari, è stato per me un fattore di novità rispetto ai sistemi tradizionali.
Chi è più giovane ed è cresciuto in un mondo in cui internet c'era già, e vive con naturalezza i suoi sviluppi, ha probabilmente più attitudine di me a vederne i vantaggi e a non vederne i limiti e gli svantaggi.
Zioruggi
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 264
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2011, 12:46

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda lu.ca. » mercoledì 24 ottobre 2012, 15:29

Anch’io sono piuttosto “datato”, come simpaticamente si è definito Zioruggi. E anch’io sono abituato a collezionare oggetti concreti, siano dischi o dvd o, come nel mio caso, automodelli.
Ciò non toglie che bisogna aprirsi alle novità e non arroccarsi su posizioni “conservatrici”. Io non so se, come ha detto qualcuno, quando il futuro di cui stiamo discorrendo (che alcuni già “praticano” convintamente, altri invece temono) diventerà ordinaria e diffusa realtà, saremo tutti morti e sepolti. Non ne sono sicuro. Perché vedo che la tecnologia fa passi da gigante e quell’oggetto che fino a ieri ci sembrava il più avanzato oggi è già superato. Il cambiamento accelera sempre di più ed è difficile ignorarlo e chiamarsi fuori. Voglio dire che adeguarsi, affrettare il passo per così dire, è diventata una necessità.
Quand’ero bambino la lingua straniera più studiata era il francese. Ho sempre pensato che fosse così perchè forse faceva più “fine”, finchè non ho scoperto che dietro c’era un accordo preciso fra l’Italia e la Francia. Sono contento di aver imparato questa lingua, ma a un certo punto mi sono reso conto che mi “toccava” impararmi l’inglese se non volevo restare tagliato fuori da tante cose. E così ho fatto. Certo, le mie conoscenze si fermano alla comprensione di un testo e a saper scrivere in forma non troppo complicata. A parlarlo sono una frana, posso cavarmela giusto in albergo o al ristorante. Quanto poi a capire il parlato… ho bisogno per forza dei sottotitoli!
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 815
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 24 ottobre 2012, 15:55

Zioruggi ha scritto:Chi è più giovane ed è cresciuto in un mondo in cui internet c'era già, e vive con naturalezza i suoi sviluppi, ha probabilmente più attitudine di me a vederne i vantaggi e a non vederne i limiti e gli svantaggi.


Sono del '73, ho ricevuto il mio primo computer nell'85 (un Apple //c) ma mi sono affacciato su internet solo nel '94. Ho iniziato ad appassionarmi di film da ragazzino registrandoli dalla Tv su un Betamax della Sony, successivamente su un VHS della JVC e più tardi su un S-VHS della Panasonic. Infine il salto al digitale, un primo lettore DVD della Sony e 4 anni fa un lettore BR della Samsung.

Credo che il punto stia piuttosto nel modo in cui ciascuno di noi classifica certe caratteristiche come vantaggi o svantaggi:
- a me l'idea di avere scaffali sparsi per casa pieni di custodie pare uno svantaggio (vanno tenuti ordinati, vanno spolverati, occorre che rimangano fuori portata del bimbo e del gatto, etc);
- il fatto che tutti i film siano disponibili attraverso una sola interfaccia pare un vantaggio (niente ricerca di dove sia fisicamente il disco col film che voglio vedere, il bimbo può cambiare cartone animato anche ogni 3 minuti senza mettere tutto in disordine, rischiando di graffiare o rompere il supporto fisico);
- poter "prestare" i miei film ai miei amici senza temere per l'incolumità del mio esemplare pare un vantaggio (diverse persone possono vedere anche lo stesso film nello stesso momento, posso prestare il film anche agli amici che non possono venire fisicamente a casa);
- e via discorrendo :-21
Ultima modifica di Mmax il giovedì 25 ottobre 2012, 13:39, modificato 4 volte in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 24 ottobre 2012, 16:49

Mmax ha scritto:Relativamente alla qualità della musica liquida, un frammento dal terzo articolo che ho postato sopra:
I was a weekend musician for a large part of the 80′s and 90′s and I love music. I owned a SACD player because I loved hearing the subtle details in Miles Davis’ Kind of Blue and the sound of Stevie Ray Vaughan’s fingers sliding across the strings in Texas Flood. But I only really enjoyed the difference when I was sitting in the “sweet spot” of my two-channel system with perfect stereo imaging. I couldn’t really appreciate the difference in the quality of the recordings between SACD and CD when I had music on in the background as I was working around the house. Music downloads are successful for the simple reason that convenience and quality are sufficient. The difference in quality does not bother people because you typically are not giving your full attention to the sound quality while jogging, working, eating, etc. and the convenience is king because no one is willing to get up and change a CD anymore.


http://people.xiph.org/~xiphmont/demo/neil-young.html

The BAS test I linked earlier mentions as an aside that the SACD version of a recording often does sound substantially better than the CD release. It's not because of increased sample rate or depth but because of the better mastering of the SACD. When bounced to a CD-R, the SACD version still sounds as good as the original SACD and much better than the CD release. Good production and mastering obviously contribute to the final quality of the music [19].

The recent coverage of 'Mastered for iTunes' and similar initiatives from other industry labels is somehwat encouraging. What remains to be seen is whether or not Apple and the others actually 'get it' or if this is merely a hook for selling consumers yet another, more expensive copy of music they already own.

I fornitori di musica on-line comunque cercano di andare avanti e fornire file di qualità sempre maggiore:

http://www.apple.com/itunes/mastered-for-itunes/

Masterizzato per iTunes: nuova sezione di musica ad alta fedeltà
Apple crea su iTunes una nuova sezione con musica masterizzata specificatamente per iTunes. Brani ottimizzati per il negozio on line e per i dispositivi della Mela, tra di essi classici come i Pink Floyd e autori più recenti.
http://www.macitynet.it/macity/articolo ... lt/aA57888

Non si tratta, quindi, di canzoni registrate con un nuovo formato o di musica adattata ma di nuove masterizzazioni in digitale «per offrire - dice a sua volta Apple - un audio di alta fedeltà sul computer, lo stereo e i dispositivi Apple
Ultima modifica di Mmax il mercoledì 24 ottobre 2012, 16:54, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » mercoledì 24 ottobre 2012, 16:53

Zioruggi ha scritto:E non escludo che la mia diffidenza nei confronti della fruizione via web in contrapposizione alla totale fiducia di Mmax non derivi, almeno in parte, da motivi generazionali: io sono piuttosto datato, e l'utilizzo del web, che comunque adopero quotidianamente sul lavoro e, talora, per acquisti vari, è stato per me un fattore di novità rispetto ai sistemi tradizionali.
Chi è più giovane ed è cresciuto in un mondo in cui internet c'era già, e vive con naturalezza i suoi sviluppi, ha probabilmente più attitudine di me a vederne i vantaggi e a non vederne i limiti e gli svantaggi.


Beh Zioruggi, non credo che c'entrino motivi generazionali, infatti poco più sopra Deejaylud dichiarava di avere appena (questo lo aggiungo io :ok)
26 anni, meno della metà dei miei, eppure lui la pensa esattamente come noi! Io mi sento collezionista non perché colleziono "le confezioni di plastica o metallo, le slip di cartone o i gadget associati ai dischi fisici", io mi sento collezionista perché colleziono i film, ecco perché conservo pervicacemente delle cassette antidiluviane di un sistema precedente addirittura al VHS, se poi oltre al film posso avere anche una bella confezione con dei gadget particolari allora ben venga, ma i gadget non rappresentano certo un "must have". :-21
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » giovedì 25 ottobre 2012, 13:36

Cmq a forza di mettere link si fa pubblicità alla Apple e quant'altro,... :ok

La perdita dei dati non è un fattore da sottovalutare ci sono già dei riscontri e pare che aziende come Microsoft rimborsano le perdite con una cifra simbolica di 100 dollari. Piuttosto ridicolo dato che ci sono dati importanti di aziende che potrebbero valere molto di più. Mah...

Alla fine l'importante è essere consapevoli dei pro e contro di cosa si sceglie, per noi non ritrovarsi delusi o peggio...
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » giovedì 25 ottobre 2012, 13:44

Blade80 ha scritto:Cmq a forza di mettere link si fa pubblicità alla Apple e quant'altro,... :ok


Mettere link a fonti o approfondimenti per argomentare le proprie idee è fare pubblicità tanto quanto segnalare un film in uscita mettendo il link al negozio di Amazon e similari :ok
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » giovedì 25 ottobre 2012, 13:56

Mmax ha scritto:
Blade80 ha scritto:Cmq a forza di mettere link si fa pubblicità alla Apple e quant'altro,... :ok


Mettere link a fonti o approfondimenti per argomentare le proprie idee è fare pubblicità tanto quanto segnalare un film in uscita mettendo il link al negozio di Amazon e similari :ok


Una cosa è parlarne un'altra è mettere i link

Mmax ha scritto:
Hai delle statistiche relative al "downtime" dei fornitori di tali servizi on-line? In quattro anni che sono nei Paesi Bassi il mio ISP mi avrà lasciato a piedi forse 3 ore in tutto... e non ho memoria di aver trovato l'iTunes Store fuori servizio. Credo di poter sopportare una QoS simile (e in quelle ore ne approfitto per andare avanti con la lettura di qualche bel libro).

PS: Una volta che il film l'ho comprato e scaricato nel mio NAS, poco importa che l'ISP non mi faccia uscire su internet... a casa mia, nella mia LAN, ho comunque connettività per poter vedere il file. Nel caso peggiore, copio il file su una chiavetta USB e l'attacco al TV o al lettore di BR.


Ah beh, ma qua in Italia te ne accorgi tu stesso non è la stessa cosa, quindi che parliamo a fare...
ma poi dici pure che ci sono problemi pure lì quindi in un universo cloud sai che bellezza...
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » giovedì 25 ottobre 2012, 14:07

REGOLAMENTO UTENTI

1) E' vietata ogni riproduzione del tipo copia/incolla di articoli, recensioni o altro materiale elaborato da terzi. Si deve inserire il link a tale pagina e non ricopiarla per rispettare il lavoro dell'autore del pezzo.

2) Non si può riportare completamente una news da un altro sito, ma si possono solamente copiarne brevi stralci indicando la fonte e il link alla notizia completa.

In ogni caso, a me non interessa convincere nessuno, io adopero il sistema che trovo migliore per le mie esigenze. Ciascuno ha diritto ad utilizzare il suo... quindi che siano dischi fisici o file, poco importa: l'importante è godersi le proprie passioni.
Ultima modifica di Mmax il giovedì 25 ottobre 2012, 14:12, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda leone510 » giovedì 25 ottobre 2012, 14:11

@Mmax: il tuo punto di vista lo abbiamo capito, e lo rispettiamo in toto, però se continui con questi interventi cominciamo a pensare che vuoi convincerci a tutti i costi a fare come te!

Visto che sei un caso più unico che raro (e ciò, ripeto, non sminuisce assolutamente la tua passione per il cinema) ti da un pò fastidio! Cerchi di autoconvincerti di fare bene, però tu stesso hai un dubbio, altrimenti non cercheresti in tutti i modi di convincerci sulla tua teoria!

Non ti basta avercela spiegata, mi da l'impressione che vuoi tirarci sulla stessa barca perchè ti senti solo e "anomalo"!

Il tutto detto in maniera molto simpatica da parte mia (o di chi la pensa come me), e senza la minima polemica (ci mancherebbe), anzi se le mie parole ti possono sembrare fastidiose (o offensive) ti chiedo perdono, perchè il mio scopo è tutt'altro che polemico! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » giovedì 25 ottobre 2012, 14:15

Figurati, ti ringrazio per il tuo punto di vista, che non trovo affatto offensivo.

PS: Stavo editando il mio precedente messaggio proprio mentre tu scrivevi il tuo :D

PS2: Trovo solo corretto che quando qualcuno argomenta in opposizione a qualcosa scritto da altri, si debba concedere il diritto di replica, d'altronde lo stiamo facendo in modo civile ed educato; credo che alla fine sia proprio questo lo scopo del forum no? Scambiarsi opinioni anche diverse le une dalle altre... se tutti convergessero subito sulle stesse posizioni non ci sarebbe mai alcuna discussione interessante. Sulle "frecciatine" tipo la tua (ti senti solo e anomalo) si sorvola senza problemi.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » giovedì 25 ottobre 2012, 14:32

Ma guarda che nemmeno io voglio convincerti del contrario
l'importante è essere consapevoli come dicevo prima dei pro e contro
si discute proprio di questo

p.s. per i link era in tono scherzoso c'era anche l'emoticon...mi sono espresso male successivamente
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda leone510 » giovedì 25 ottobre 2012, 14:42

Scusami, per "solo e anomalo" intendevo come qualcosa fuori (per il momento) dall'ordinario, non che tu sia matto o roba del genere! :lol

Era solo riferito al tuo "personale modo di collezionare", poi magari non so, in tutto il mondo ce ne saranno una marea di collezionisti come te ma, ripeto, non posso saperlo io!

Sapessi quanto sono strano io in certe cose, ai voglia, forse sono il più "strano" di tutti! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » giovedì 25 ottobre 2012, 14:45

Mmax ha scritto:Anche se il fornitore di elettricità ha un problema e ti lascia al buio non riesci ad usufruire dei dischi, e con ciò? Capisco che in Italia la qualità dei servizi offerti non sia molto alta e spesso è molto cara, ma per fortuna in molti altri paesi la situazione è più rosea.


Meno grave di quando si perdono i dati virtuali, la luce ritorna prima o poi :-9
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » giovedì 25 ottobre 2012, 15:04

@Blade80 Il motivo per cui ti avevo chiesto referenze a fonti o statistiche dei vari negozi "in the cloud" (iTunes Store, Amazon Instant Video, Hulu, Vudu, etc) è proprio perché non ho mai sentito di nessuno che abbia "perso" i film comperati da un servizio cloud... credo che sia di fatto impossibile perché anche un hacker riuscisse a cancellare i dati nei server dell'azienda, e da tutti i server di backup, e da tutte le copie off-line, le major semplicemente ridarebbero all'azienda i file per continuare a venderli, e dal tuo account sarebbero nuovamente disponibili. :lol

PS: sono più preoccupato del fatto che l'azienda possa fallire o chiudere da un momento all'altro senza dare il tempo agli utenti che non lo avessero già fatto, di scaricarsi in locale una copia di tutti i files che hanno comprato. Apple ad esempio avvisa esplicitamente l'utente che deve farsi una copia di backup del file comprato perché loro non garantiscono che sarà per sempre disponibile per un re-download (motivo per il quale mi sono fatto il NAS, oltre a tenerci le ISO dei miei dischi fisici, ci tengo una copia di tutti i file che compro dai servizi on-line).
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » giovedì 25 ottobre 2012, 16:47

Invece pare di no
http://punto-informatico.it/2725933/PI/ ... rduti.aspx

Rimanendo in topic penso che il dvd non sparirà ma coesisterà con i supporti ad alta definizione per diverso tempo
Il dvd è una tecnologia standard, poco costosa ormai e fruibile da chiunque, mentre supporti come bluray stentano ancora a prendere piede, quindi ci sarà il dvd per tanto tempo ancora.
Rimango dell'idea che mettere tutto sulla nuvola di Fantozzi serve solo alle corporation per controllarti, una maniera per capitalizzare gli investimenti senza pagare costi di trasporto ecc.
poi se ne escono con le campagne in favore dell'ecologia ma perpiacere, ma chi volete prendere in giro...
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » giovedì 25 ottobre 2012, 17:10

leone510 ha scritto:@Mmax: il tuo punto di vista lo abbiamo capito, e lo rispettiamo in toto, però se continui con questi interventi cominciamo a pensare che vuoi convincerci a tutti i costi a fare come te!
Visto che sei un caso più unico che raro (e ciò, ripeto, non sminuisce assolutamente la tua passione per il cinema) ti da un pò fastidio! Cerchi di autoconvincerti di fare bene, però tu stesso hai un dubbio, altrimenti non cercheresti in tutti i modi di convincerci sulla tua teoria!
Non ti basta avercela spiegata, mi da l'impressione che vuoi tirarci sulla stessa barca perchè ti senti solo e "anomalo"!
Il tutto detto in maniera molto simpatica da parte mia (o di chi la pensa come me), e senza la minima polemica (ci mancherebbe), anzi se le mie parole ti possono sembrare fastidiose (o offensive) ti chiedo perdono, perchè il mio scopo è tutt'altro che polemico! :-21


In effetti quanto tu dici Leone è più o meno quello che avevo sostenuto anch'io ieri :ok
Diceva Voltaire “Non condivido la tua idea, ma mi batterò fino alla morte affinché tu la possa esprimere” e questo è esattamente il mio pensiero (oddio, forse non proprio fino alla morte :lol), ecco perché provo un certo fastidio quando qualcuno cerca reiteratamente di convincermi che sono dalla parte sbagliata del guado…
Io per esempio sono talmente "fissato" nella fisicità delle mie collezioni che prima di acquistare un oggetto me lo guardo da tutti i lati per accertarmi che sia perfetto sotto tutti i punti di vista, e questa cosa non potrei certo farla se collezionassi dei file :no
:-21

P.S. Sarei proprio curioso di sapere in che cosa consiste questa tua affermazione "Sapessi quanto sono strano io in certe cose, ai voglia, forse sono il più "strano" di tutti!"
E comunque evviva le stranezze! :-27
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » giovedì 25 ottobre 2012, 17:13

@Blade80
Il link che hai postato non riguarda un servizio di video on-line, ma un fornitore di telefoni :-12. Ovvio che le incursioni in generici servizi on-line ci sono state e ce ne saranno, ma qui si parlava di un segmento ben specifico... dove gli utenti non sono stati in grado di recuperare film acquistati. Hai altri link da fornire?
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda leone510 » venerdì 26 ottobre 2012, 6:18

ZARDOZ1958 ha scritto:P.S. Sarei proprio curioso di sapere in che cosa consiste questa tua affermazione "Sapessi quanto sono strano io in certe cose, ai voglia, forse sono il più "strano" di tutti!"
E comunque evviva le stranezze! :-27



Idem, anch'io nei negozi mi guardo il tutto alla perfezione, alle volte per alcuni difetti microscopici ho deciso di rimanere il dvd sullo scaffale e sono poi tornato a prenderlo quando c'erano altre copie a disposizione!

Per non parlare di quando mi devo vedere un film, mi devo lavare bene le mani prima di prenderlo, poi mi vedo il film e poi mi rilavo di nuovo le mani quando devo rimetterlo a posto! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6123
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » venerdì 26 ottobre 2012, 9:59

leone510 ha scritto:Idem, anch'io nei negozi mi guardo il tutto alla perfezione, alle volte per alcuni difetti microscopici ho deciso di rimanere il dvd sullo scaffale e sono poi tornato a prenderlo quando c'erano altre copie a disposizione!

Sapessi la rabbia che mi veniva :-2 quando all'epoca al ricezione dei dischi ordinati al mitico Nannucci, qualche copertina mi arrivava tagliata o, peggio ancora, bucata per indicare quelli che venivano venduti a prezzi stracciati...
leone510 ha scritto:Per non parlare di quando mi devo vedere un film, mi devo lavare bene le mani prima di prenderlo, poi mi vedo il film e poi mi rilavo di nuovo le mani quando devo rimetterlo a posto!

Io preferisco infilarmi i guanti di cotone che uso per maneggiare le mie diapositive :pop
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

PrecedenteProssimo

Torna a DVD mercato italiano

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron