DOVE VA IL DVD?

Film in DVD, novità, recensioni, indiscrezioni e tutto ciò che riguarda il nostro mercato (ITA, region2)

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, nocciolo, sandman

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda lu.ca. » giovedì 4 ottobre 2012, 18:13

Devo dire, Zioruggi, che condivido al 99% le tue considerazioni.
Fa sempre piacere vedere che anche altri hanno le stesse tue opinioni, o fanno anche solo supposizioni simili alle tue. Ti fa sentire meno "marziano".
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 822
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 17 ottobre 2012, 15:58

Personalmente non credo che i DVD avranno vita lunga, principalmente per il problema dell'evoluzione tecnologica: il tipo di codec usato e la risoluzione offerta dai DVD mal si conciliano con l'evoluzione degli schermi (SD -> HD ready -> Full HD -> 4K -> 8K).

Inoltre non sottovalutate il fatto che un nuovo collezionista (sopratutto se di giovane età), proprio per la questioni degli schermi, è molto più probabile che parta con dei BR (magari i disney che i suoi genitori/nonni/parenti gli hanno regalato) piuttosto che con dei DVD, e che inizi con film più "commerciali" (e quindi disponibili in BR) che non con chicche di 40-50 anni fa che è già raro trovare in DVD... my 2 cents.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » mercoledì 17 ottobre 2012, 19:16

Non so se è per motivi anagrafici (come si può facilmente intuire dal mio nick sono del '58) o se per affinità elettive o per empatia, fate un pò voi, ma non posso che essere d'accordo con quanto asserito da Luctul, Deejaylud e Leone, sia per quanto riguarda il "possesso" collezionistico, sia per quanto riguarda la supremazia degli LP rispetto al CD.
Ha ragione anche Zioruggi comunque quando asserisce che il passaggio dalle videocassette (ed a casa ho un videoregistratore della Philips, che è di dimensioni mastodontiche, che utilizzava un sistema che era ancora precedente al VHS, con il quale io e mio padre registrammo al tempo in cui la RAI trasmetteva film e non le ciofeche di adesso :-26 alcuni musical dell'epoca d'oro hollywoodiana e, detto per inciso, non mi separerei mai da queste videocassette :no) al DVD è stato realmente epocale visto che si passava da un sistema che nei fatti era facilmente deperibile, ad uno che deperibile non lo è affatto! Mentre è altrettanto vero che il passaggio DVD/BR è nei fatti solamente un upgrade dello stesso sistema. Ho appena acquistato un lettore BR della Sony (che peraltro non ancora testato) perché ho intenzione di acquistare il Monster Box di 007 non appena sarà nuovamente disponibile, oltre ovviamente a tutti quei film che esalteranno al massimo le caratteristiche tecniche del BR, ma allo stesso tempo, finché ci sarà una casa che mi proporrà un'edizione decente di che so "Operazione sottoveste", è arcisicuro che volerò a comprare il relativo DVD, anche perché sono convinto che un film del genere ben difficilmente vedrà la luce su BR. :think. Ed è proprio sulla base di quanto ho appena detto che ritengo che il DVD sia ben lungi dall’essere sepolto, per lo meno fino a quando esisteranno collezionisti come noi frequentatori di questo forum :clap.
Per essere più chiaro farò un esempio che rischia di mandarmi OT, d'altro canto visto che si è parlato di vinili non posso esimermi :king.

Posseggo qualcosa come 500 LP, molte sono delle rarità, tipo dei bootleg dei Beatles, ed è ovvio che queste registrazioni non vedranno mai la luce su un supporto digitale, per cui non potrei mai separarmi da questa mia piccola collezione, nemmeno sotto tortura, ed è stato proprio per accontentare il collezionista che è in me che all'epoca in cui (stiamo parlando della seconda metà degli anni novanta ed io lavoravo in Francia) uscirono le tre Anthology dedicate ai Beatles, le acquistai sia su supporto digitale (per un ascolto "comodo") che su quello analogico (per la mia collezione). Ebbene ogni volta che metto su un LP mi vengono davvero i brividi, mentre i CD non mi danno, a parità di brano sia ovvio, la medesima sensazione :think.
leone510 ha scritto:… il miglior formato audio per il nostro orecchio, la risposta (qui il verdetto fu unanime veramente) fu "le cuffie", non vi è maggior cassa acustica per qualità paragonabile alle cuffie, ma parlo di cuffie professionali non quelle economiche!

Confermo appieno Leone: 1977, al conseguimento della licenza liceale mia padre mi regalò uno stereo composto da piatto, ampli e cuffie, per un ascolto discreto. Il primo disco che acquistai fu "I feel love" di Donna Summer, l'ascolto effettuato con la mia cuffia Koss fu qualcosa di travolgente :!! con dei passaggi sonori che andavano da un orecchio all'altro ben prima dell’avvento del dolby surround. Quando anni dopo acquistai le casse (che erano sicuramente al livello delle mie cuffie) l'ascolto dello stesso disco non si rivelò altrettanto sconvolgente :think.
In conclusione evviva tutti i supporti "fisici" ed evviva noi, collezionisti delle cose tangibili!
:-9
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda deejaylud » mercoledì 17 ottobre 2012, 23:19

Ti quoto in toto!!
"Non cercare di piegare il cucchiaio... è impossibile... cerca invece di giungere alla verità..."
"Quale verità?"
"Che il cucchiaio non esiste..."

Lud's Collection - MyCollection
Avatar utente
deejaylud
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1161
Iscritto il: martedì 30 novembre 2010, 20:50
Località: Roma

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » mercoledì 17 ottobre 2012, 23:38

Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Zioruggi » giovedì 18 ottobre 2012, 10:38

Mmax ha scritto:http://www.dvdessential.it/alta-definizione/dieci-ragioni-per-cui-il-blu-ray-non-riesce-ad-uccidere-il-dvd-t33889.html


Interessante rileggere a distanza di tre anni le considerazioni che ha fatto barbazza.

Il suo decalogo con il tempo ovviamente è un po' da rivedere: nel frattmepo il BD ha preso piede, e pur lentamente si è incuneato nel mercato.
Anche il discorso delle televisioni, fisiologicamente non ha più senso perchè mano a mano, il parco televisori viene sostituito se nono altro per morte naturale, e i Full HD sono ormai molto diffusi.

Resta però il concetto di base, ovvero che il Blu-ray non è un supporto rivoluzionario, e quindi ci sta mettendo tempo a diventare egemone sul mercato, e ancora di più ci metterà a soppiantare completamente il DVD. Probabilmente ci riuscirà, a meno che non venga a sua volta soppiantato da qualche nuova tecnologia, upgrade o rovoluzione che sia, che ci verrà strategicamente propinata al momento giusto per ricominciare daccapo a spendere i nostri soldi.

Di sicuro, non ho nessuna intenzione di ricomprarmi tutta la collezione di DVD solo per vederli un po' meglio: per fare un esempio, la monster box BR di James Bond mi fa venire l'acquolina in bocca, ma ho già tutta la collezione bondiana in DVD ( la prima serie, non rimasterizzata, quella con i dorsi che allineati formano la sigla 007 con la pistola...), e non mi vado a ricomprare 22 film solo per vederli meglio. Sto bene così.
Se devo spendere i miei soldi, lo faccio per comprare qualcosa che non ho ancora, nono quello che ho già.

Nella prossima vita, in cui farò il politico e sarò pieno di soldi rubati ai contribuenti, magari me lo potrò permettere.
Zioruggi
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 266
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2011, 12:46

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda lu.ca. » giovedì 18 ottobre 2012, 10:48

ZARDOZ1958 ha scritto:Non so se è per motivi anagrafici (come si può facilmente intuire dal mio nick sono del '58) o se per affinità elettive o per empatia, fate un pò voi, ma non posso che essere d'accordo con quanto asserito da Luctul, Deejaylud e Leone [...] per quanto riguarda la supremazia degli LP rispetto al CD.
ogni volta che metto su un LP mi vengono davvero i brividi, mentre i CD non mi danno, a parità di brano sia ovvio, la medesima sensazione

Ho qualche anno più di te, Zardoz, e ricordo anch'io le emozioni che mi diede il mio primo impianto stereo. Ho seguito anch'io (come, immagino, tutti quelli che hanno una certa età,,,) il percorso che l'evoluzione della tecnologia ci ha indotto a compiere dai tempi delle videocassette (per il video) e dei 45 giri (per l'audio).
Ho posseduto anch'io centinaia di LP e amo da sempre la musica (e il cinema, ovviamente). Beh, posso assicurarti che se venissi a casa mia "I Feel Love" in CD ti darebbe gli stessi brividi che provasti la prima volta. Non è questione di supporti, ma di catena audio: le casse, soprattutto, e subito dopo il fattore ambiente.
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 822
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » venerdì 19 ottobre 2012, 11:32

lu.ca. ha scritto:Ho posseduto anch'io centinaia di LP e amo da sempre la musica (e il cinema, ovviamente). Beh, posso assicurarti che se venissi a casa mia "I Feel Love" in CD ti darebbe gli stessi brividi che provasti la prima volta. Non è questione di supporti, ma di catena audio: le casse, soprattutto, e subito dopo il fattore ambiente.


Scusa lu.ca. ma se hai letto bene il mio post precedente io dicevo che le casse che avevo acquistato (RCL the Small, per intenderci) erano sicuramente all'altezza delle mie cuffie KOSS PRO4, e comunque mi agganciavo a quanto asserito da Leone circa la superiorità delle cuffie rispetto alle casse. Ma visto che siamo OT e tornando invece al discorso sui supporti posso dirti che la mia sensazione, al di là di tutto, è che i CD suonino più "freddi" degli LP, tutto qui.
Per quanto riguarda lo "scontro" fra BR e DVD ribadisco quanto detto anche da altri, è estremamente probabile (quasi certo, direi :-12) che i film più vecchi -quelli dell'epoca d'oro Hollywoodiana per intenderci- non vedranno mai la luce su BR, per cui chi è appassionato di cinema è chiaro che cercherà di procurarsi "Accadde una notte" (tanto per dire il primo titolo che mi viene in mente) nella migliore edizione possibile su DVD se vorrà continuare a vederselo non appena gli scappa la voglia di farlo, mentre correrà a comprare "Fast&Furios 55" su BR perché gli effetti come si vedono e si sentono lì etc., etc....
Oltretutto, se escludiamo Il Monster Box di 007, l'edizione speciale di Star Wars e qualche altro titolo d'effetto, mi sembra che le edizioni BR, in generale, sono abbastanza spoglie, e questo, per noi collezionisti (e quando parlo di collezionisti intendo quelle persone fissate -come me- che hanno registrato "Sette spose per sette fratelli" dapprima su un sistema antenato del VHS, poi su VHS e quindi hanno proceduto all'acquisto del relativo DVD SE senza per questo gettare nella spazzatura i supporti precedenti), è come il peccato originale!!!
Con simpatia :-9
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Danilo Sindoni » sabato 20 ottobre 2012, 14:44

Dove va il DVD? Si avvia con passo spedito sul viale del tramonto grazie anche all'aiuto di tanti manager delle varie case che oggi, come in passato, non sanno quasi nulla del settore (ci sono delle eccezioni ma si possono contare sulle dita di una mano). Sono convinto che entro la fine di questa decade non esisteranno più in commercio i supporti fisici ma noleggeremo e acquisteremo solo file di film dalla rete e forse, tutto considerato, é meglio così.
Avatar utente
Danilo Sindoni
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 20 ottobre 2012, 13:59
Località: MB

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » sabato 20 ottobre 2012, 14:53

Danilo Sindoni ha scritto:Dove va il DVD? Si avvia con passo spedito sul viale del tramonto grazie anche all'aiuto di tanti manager delle varie case che oggi, come in passato, non sanno quasi nulla del settore (ci sono delle eccezioni ma si possono contare sulle dita di una mano). Sono convinto che entro la fine di questa decade non esisteranno più in commercio i supporti fisici ma noleggeremo e acquisteremo solo file di film dalla rete e forse, tutto considerato, é meglio così.

Innanzitutto benvenuto nel forum, comunque non sarà "meglio così" sicuramente per noi collezionisti :no
:-21
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Danilo Sindoni » sabato 20 ottobre 2012, 20:03

Ti ringrazio per il benvenuto.

Meglio così perchè è molto probabile che i file dei film vengano preparati all'estero da tecnici e manager mediamente più preparati. Il collezionismo, come lo intendiamo oggi, con scaffali pieni di CD, DVD o Blu-ray (che a un certo punto non si sa più dove mettere e che si possono anche danneggiare) non esisterà più e sarà inconcepibile per le nuove generazioni. In realtà, probabilmente, non dovremo neppure scaricare il file di un film: avremo l'accesso a quel titolo per ogni tipo di nostro dispositivo da una "nuvoletta digitale".
Avatar utente
Danilo Sindoni
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 4
Iscritto il: sabato 20 ottobre 2012, 13:59
Località: MB

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » domenica 21 ottobre 2012, 16:26

Un futuro che non auspico... il cosiddetto cloud che controlla ogni tipo di informazioni

non si è neppure proprietari di un prodotto acquistato legittimamente

Da parte mia continuerò ad acquistare in maniera tradizionale, fin quando si potrà.
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » domenica 21 ottobre 2012, 20:39

Di principio quello che si acquista con un DVD o un BR è una licenza d'uso, non la proprietà, ergo il problema sussiste sempre.

Ps: a proposito di evoluzione degli schermi, Ultra HD http://advanced-television.com/2012/10/ ... -ultra-hd/
Ultima modifica di Mmax il martedì 23 ottobre 2012, 11:46, modificato 3 volte in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » lunedì 22 ottobre 2012, 10:55

Blade80 ha scritto:Un futuro che non auspico... il cosiddetto cloud che controlla ogni tipo di informazioni non si è neppure proprietari di un prodotto acquistato legittimamente
Da parte mia continuerò ad acquistare in maniera tradizionale, fin quando si potrà.

Ben detto Blade. Speriamo che il tuo "fin quando si potrà" duri il più a lungo possibile ed al diavolo tutti i cloud di questo mondo :-29 :lol
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » lunedì 22 ottobre 2012, 11:16

Mmax ha scritto:Di principio quello che si acquista con un DVD o un BR è una licenza d'uso, non la proprietà, ergo il problema non sussiste.

Quello che dici è vero Mmax, ma qui stiamo parlando di proprietà di un oggetto tangibile e non di proprietà intellettuale :ok
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Blade80 » lunedì 22 ottobre 2012, 16:20

grazie Zardo (che mi hai pure anticipato la risposta a Mmax),
saremo in pochi machissenefrega...
...we are spirits in the material world...
Avatar utente
Blade80
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 125
Iscritto il: mercoledì 21 luglio 2010, 13:54

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » martedì 23 ottobre 2012, 0:31

Non è il supporto tangibile che interessa ai collezionisti spero, ma il film che si trova memorizzato su di esso... e con quello non ci puoi fare quello che ti pare, proprio perché non ne hai la proprietà, ma solo una licenza d'uso che pone limiti e vincoli (ad esempio non si può "ripparlo" per "spostarlo" dal suo supporto ad un altro supporto, non lo puoi proiettare in pubblico o per farci lucro, modificarlo, etc).
" I contenuti di questo DVD sono protetti dalle leggi a salvaguardia dei diritti d'autore. Questo DVD viene concesso esclusivamente per una visione domestica non a scopo di lucro. Sono strettamente vietate la distribuzione al di fuori del paese del licenziatario (a meno che non sia espressamente autorizzata o permessa per legge), la copia, la trasmissione, la pubblica rappresentazione, la modifica o la rielaborazione. Queste azioni illegali possono dar luogo a responsabilità in sede civile ed essere perseguite penalmente. Tutti i diritti sono riservati. "

Per assurdo, ci si trova in una situazione più simile a quella di chi affitta una casa/macchina rispetto a quella di chi la compra (non ci puoi fare quello che ti pare nel primo caso).
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Zioruggi » martedì 23 ottobre 2012, 10:19

Credo che quello che vogliono dire Zardoz1958 e Blade80 è che l'appassionato di film (come giustamente evidenzia Mmax), per coltivare la propria passione diventa collezionista di dvd (o VHS, o BR, o qualsiasi sia il supporto di turno), e per il collezionista in genere l'oggetto fisico, che è di proprietà, diventa oggetto di culto, mischiandosi così al suo contenuto.
E' così anche per me, ci tengo alla mia collezione di dvd (che è collezione di film, ma anche dei dvd setssi), tant'è vero che alcuni film li ho in edizioni diverse, e su supporti diversi.
Nella mia collezione ci sono film che sono delle vere ciofeche, ma fanno parte della collezione, e non me ne privo per fare spazio ad altri film: è l'approccio maniacale, e al di fuori della logica razionale, del collezionista.
Lo stesso vale per chi si fa una propria "musicoteca", che sia su LP, su CD o su altro formato, o chi si fa la propria biblioteca, o qualunque altra raccolta "concettuale" che, in quanto tale, necessita di supporto fisico, e tale supporto diventa oggetto di culto e di collezione.

E' vero che la cosa principale per l'appassionato è il film: un film potrei noleggiarlo, vederlo e poi essere in pace col mondo, senza sovraccaricare casa di oggetti inutili: ma questo non è l'approccio del "collezionista".
Ultima modifica di Zioruggi il martedì 23 ottobre 2012, 13:14, modificato 1 volta in totale.
Zioruggi
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 266
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2011, 12:46

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda leone510 » martedì 23 ottobre 2012, 10:34

Pienamente d'accordo con l'analisi di Zioruggi! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6148
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » martedì 23 ottobre 2012, 10:47

Zioruggi ha scritto:...l'appassionato di film per coltivare la propria passione diventa collezionista di dvd (o VHS, o BR, o qualsiasi sia il supporto di turno), e per il collezionista in genere l'oggetto fisico, che è di proprietà, diventa oggetto di culto, mischiandosi così al suo contenuto.
E' così anche per me, ci tengo alla mia collezione di dvd (che è collezione di film, ma anche dei dvd stessi), tant'è vero che alcuni film li ho in edizioni diverse, e su supporti diversi.
Nella mia collezione ci sono film che sono delle vere ciofeche, ma fanno parte della collezione, e non me ne privo per fare spazio ad altri film: è l'approccio maniacale, e al di fuori della logica razionale, del collezionista.
Lo stesso vale per chi si fa una propria "musicoteca", che sia su LP, su CD o su altro formato, o chi si fa la propria biblioteca, o qualunque altra raccolta "concettuale" che, in quanto tale, necessita di supporto fisico, e tale supporto diventa oggetto di culto e di collezione.

E' vero che la cosa principale per l'appassionato è il film: un film potrei noleggiarlo, vederlo e poi essere in pace col mondo, senza sovraccaricare casa di oggetti inutili: ma questo non è l'approccio del "collezionista".


10 e lode Zio :clap, hai interpretato alla perfezione il pensiero mio e di Blade80 :ok
:-21
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » martedì 23 ottobre 2012, 11:40

Rispetto le vostre posizioni, pur non condividendole. A me interessa solo il contenuto (ossia il film), ergo mi disinteresso del supporto sul quale tale contenuto si trova, motivo per il quale non osteggio l'idea del "cloud storage" per i miei film.

PS: come diceva Zioruggi sopra <<...l'appassionato di film per coltivare la propria passione diventa collezionista di... qualsiasi sia il supporto di turno>>, che per me include il cloud :lol
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda ZARDOZ1958 » martedì 23 ottobre 2012, 11:53

Mmax ha scritto:Rispetto le vostre posizioni, pur non condividendole. A me interessa solo il contenuto (ossia il film), ergo mi disinteresso del supporto sul quale tale contenuto si trova, motivo per il quale non osteggio l'idea del "cloud storage" per i miei film.

PS: come diceva Zioruggi sopra <<.l'appassionato di film per coltivare la propria passione diventa collezionista di qualsiasi sia il supporto di turno>>, che per me include il cloud :lol

Sei proprio sicuro che il cloud sia un supporto? :think

Citando Zioruggi "...chi si fa una propria "musicoteca", che sia su LP, su CD o su altro formato, o chi si fa la propria biblioteca, o qualunque altra raccolta "concettuale" che, in quanto tale, necessita di supporto fisico...", ha detto proprio fisico :clap :plauso
Comunque rispetto anch'io la tua opinione, la cosa bella è che abbiamo questo forum per poter esprimere liberamente le nostre opinioni :-31
:lol
"Nessuno è perfetto!" (Joe E. Brown - A qualcuno piace caldo)
Avatar utente
ZARDOZ1958
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 299
Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 10:55
Località: Mugnano del Cardinale

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » martedì 23 ottobre 2012, 13:05

Bhe, il film su qualche supporto fisico è memorizzato... poco mi importa che sia un pezzo di plastica rotondo dentro una custodia di plastica appoggiato in una libreria del salotto, o su un hard disk del mio NAS (personal cloud) o su un nastro in una tape farm di Apple nel mezzo della North Carolina... :plauso
Quello che conta per me è che quando premo il tasto play sul telecomando, parta il film che voglio vedere :-21

PS: stessa cosa vale per i brani musicali (CD rippati in iTunes e sempre disponibili via iTunes Match-che oltre tutto ti fornisce il file a qualità superiore quando presente nel loro database-) o i libri (che leggo sempre più spesso sul tablet, ma per i quali mi "stuzzica" poter fare il mirror dello schermo dell'iPad sul TV per leggerli stando comodamente seduto sul divano).
Ultima modifica di Mmax il martedì 23 ottobre 2012, 13:21, modificato 1 volta in totale.
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Mmax » martedì 23 ottobre 2012, 13:16

Un vantaggio non da poco è il fatto che essendo i contenuti nel cloud, ho una "assicurazione" contro il furto (nel 2005 un ladro si è portato via TV, DVD player e circa 300 DVD), il danneggiamento (il file non lo graffi e non lo spezzi), l'incendio, etc... Per "portarmi dietro" la videoteca devo solo avere un accesso internet (che con gli smartphone attuali è pressoché sempre) e la mia login e password, non un camion da trasloco pieno di scatoloni :lol
Avatar utente
Mmax
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 20:09
Località: Estero

Re: DOVE VA IL DVD?

Messaggioda Zioruggi » martedì 23 ottobre 2012, 13:21

Pieno rispetto per il punto di vista di Mmax, che anzi un po' invidio: come dicevo, l'approccio del collezionista finisce per essere maniacale, ed in quanto tale, fondamentalmente irrazionale.
Non nego di sentirmi un po' scemo ad avere la casa piena di mensole, perfino in bagno, per contenere tutti i film della collezione. Ma qui si parla del modo individuale, personale e, in quanto tale, scrosanto con cui ognuno ritiene di coltivare le proprie passioni.
Il modo di vedere le cose (o forse, meglio, di "sentire") le cose di Mmax è forse più razionale del mio (e di quello di altri collezionisti), sicuramente più pratico.
E non è nè più giusto nè più sbagliato.
Zioruggi
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 266
Iscritto il: giovedì 15 settembre 2011, 12:46

PrecedenteProssimo

Torna a DVD mercato italiano

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron