[Editori] A&R Productions

Pellicole cult e film che hanno fatto la storia del cinema, dalla sua nascita al 1980.

Moderatori: ivs, giuphish, darkglobe, Invisible

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda leone510 » mercoledì 15 gennaio 2020, 13:21

Eolus ha scritto:Leone ho capito tutto. Io amo un certo cinema del passato e ragiono da
appassionato e da cultore di questo cinema. Tu ragioni da prete e da avvocato, oltre che da commerciante, e non so che ci stai a fare in questo consesso di individui immorali e disonesti che godono se trovano sul web il film tanto bramato! I tuoi giri mentali conducono in meandri inestricabili, dove vale tutto e vale niente. Nessuno vuole togliere nulla a nessuno e se investi qualcosa in un prodotto è giusto che vieni ripagato.


Io non sono ne un prete ne un avvocato ne un commerciante, perché stò sul forum? Perché amo il Cinema ecco perché, e non sono una di quelle persone che pensano… "chissenefrega se per strada muore qualcuno basta che a me mi arriva il piatto a tavola e stò bene cosi!

Eolus ha scritto:Hai provato a pensare cosa avremmo oggi senza di loro?


Non mi interessa se ci fosse stato il vuoto senza di loro, devo avere qualcosa io facendo del male a qualcuno? No grazie, preferisco 100 dvd in meno ma dormire tranquillo la notte!
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6234
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda darkglobe » mercoledì 15 gennaio 2020, 13:28

Ma poi scusate, cosa avete contro i preti? :-)
Oh mi raccomando, occhio a non deragliare, lo dico ad @Eolus: @Leone sta qui perchè come tutti noi è un amante del cinema ed ognuno ha il diritto ad avere la propria etica, ci mancherebbe pure che non fosse così. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2013
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda lu.ca. » mercoledì 15 gennaio 2020, 14:32

Eolus ha scritto:Hai provato a pensare cosa avremmo oggi senza di loro?

Il nulla. Le majors non ci farebbero certo mancare gli eterni "filmoni icone" (come Ben-Hur, Via col vento e simili). Solo in rare occasioni, magari natalizie (come è avvenuto a dicembre scorso con E' arrivata la felicità e Bianco Natale), ci proporrebbero qualche film d'epoca in blu-ray. Oppure film ridoppiati, anche se ce l'hanno il bel doppiaggio d'epoca. Come fa la Universal, tanto per non fare nomi, che "concede" a YouTube All'ovest niente di nuovo e La Storia di Glenn Miller col doppiaggio originale, ma se ne guarda bene dall'utilizzarlo nelle sue edizioni in dvd o blu-ray. Salvo poi "svegliarsi" (magari su "segnalazione" di qualche imbecille masochista) e porre il veto se un'etichetta pubblica il "loro" La finestra sul cortile con il doppiaggio d'epoca recuperato e regolarmente acquistato da chi lo possedeva.
Questo è un paese in cui perfino per trovare un film d'epoca in blu-ray bisogna emigrare, magari in Spagna...
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 950
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda leone510 » mercoledì 15 gennaio 2020, 17:19

Hai ragione sul doppiaggio recuperato, certo che lo avranno pagato, non ho mai pensato il contrario, la mia questione era se potevano poi utilizzarlo o meno, e soprattutto applicarlo su un dvd ntsc da master restaurato americano!

Ripeto, se le major si curano solo dei loro titoli di punta è un loro sacrosanto diritto, ci dispiace certo, ma non possiamo farci nulla, non possiamo farci giustizia da soli e scavalcare la legge!
Non c'è il film, pazienza, dispiace anche a me, non sono contento della situazione (le mie tasche si, lo sono, ma è un altro discorso) ma cosi è andata punto!

Punto punto proprio no, perché poi subentrano queste piccole etichette a pubblicare l'impossibile, a me non stanno simpatiche, ma ognuno compra quello che vuole, io evito, altri no! Non ho giudicato nessuno, ho semplicemente detto vuoi comprarli? Comprali! Devi sentirti in colpa? Non chiederlo a noi, hai una testa, ragiona con essa, io devo dire a te cosa fare? Ma che scherziamo?

Poi mi sento dire prete, avvocato e commerciante, nulla di tutto questo credetemi, mica mi sono offeso? Anzi... magari fossi uno di loro, almeno avrei una sicurezza economica che oggi non ho! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6234
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » mercoledì 15 gennaio 2020, 22:46

darkglobe ha scritto:Ma poi scusate, cosa avete contro i preti? :-)
Oh mi raccomando, occhio a non deragliare, lo dico ad @Eolus: @Leone sta qui perchè come tutti noi è un amante del cinema ed ognuno ha il diritto ad avere la propria etica, ci mancherebbe pure che non fosse così. :-21


No, no, Darkglobe, nessun attrito. Si parla in tono amichevole, e credo che sia bello chiarire. Dicevo "prete", "avvocato" o "commerciante per indicare pittorescamente la morale, il senso del peccato, l'osservanza rigorosa della legge e delle regole, il senso degli affari. Avrei potuto fare miglior esempio citando come mi controlla la mia consorte quando guido: non devo derogare minimamente dal codice stradale, altrimenti è lei stessa a farmi la multa al posto del vigile che non c'è! Comunque, Leone, penso che un po' più di flessibilità e meno rigore o massimalismo, in un settore come il nostro, di per sé aperto ad infinite considerazioni, in fondo non guasti, altrimenti cadiamo nell'autolesionismo. Ripenso a quanto mi disse in anni lontani, per telefono, Fernaldo Di Giammatteo, sapendo della mia passione per i sonori cinematografici: "Registra e conserva tutto, senza pensarci, perché tutto tornerà utile in futuro". Parole profetiche. La legge, il rigore, le regole in fondo sono contingenze della vita, decise per un dato luogo, momento e una ragione, ma soggette a cambiamenti. Le nostre regole può darsi che in futuro faranno sorridere, e molte violazioni saranno benedette perché molta roba si troverà salvata. Mettiamola così.
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda leone510 » mercoledì 15 gennaio 2020, 23:30

Di quest'ultimo post che hai scritto non posso far altro che concordare al 100% su tutto, in parole povere hai fatto un chiaro esempio e ci siamo capiti perfettamente! :-21
Avatar utente
leone510
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 6234
Iscritto il: sabato 11 giugno 2005, 10:39
Località: napoli

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda darkglobe » mercoledì 22 gennaio 2020, 21:04

Alex_84 ha scritto:A quanto pare, è uscito finalmente fuori l'argomento pirateria.

Vi avevo pregato di spostare tutte queste discussioni nel post apposito in cui migrerò tutto il tema. Al prossimo off topic inizio a sospendere:
http://www.dvdessential.it/dvd-italia/l ... 86-50.html
:-9
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2013
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda darkglobe » mercoledì 22 gennaio 2020, 22:50

A tutti coloro che si lamentano dei BD-R di A&R e leggono solo quello che gli fa piacere leggere, segnalo in uno dei commenti comparsi all'articolo di cui oggi tutti parlano cosa fa la Sony con la sua collana The Sony Choice Collection
https://forum.blu-ray.com/showthread.php?t=281468

Praticamente anche la Sony usa in alcuni casi il supporto BD-R... :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2013
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Hilderic » domenica 26 gennaio 2020, 22:56

Hilderic ha scritto:Non sarà un Blu-ray, ma credo si debba comunque lodare la pubblicazione da parte della A&R de L'intendente Sanshô, uno dei più importanti film del cinema mondiale ancora assenti dal mercato italiano. Sono solo stupito che il film sia solo in lingua originale, dato che vinse il Leone d'argento a Venezia e dunque pensavo fosse stato distribuito in Italia a suo tempo. Noto però che Italia Taglia ha schede soltanto per I racconti della luna pallida d'agosto, La vita di O-Haru - Donna galante e La strada della vergogna (quest'ultimo ancora inedito in Italia), quindi suppongo che il film non uscì nei cinema italiani.


Aggiornamento: forse il mio appello ha raggiunto la A&R, perché La strada della vergogna è adesso stato pubblicato. Purtroppo è solamente in lingua originale e, dato che la A&R tende ad enfatizzare il suo recupero di doppiaggi d'epoca (incluso quello de La vita di O-Haru - Donna galante), temo che in questo caso sia andato perduto.
Hilderic
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 37
Iscritto il: sabato 29 settembre 2018, 14:19

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » domenica 9 febbraio 2020, 14:51

Sto scrutando mese dopo mese le stupende uscite A&R ed attendo la mia personale sorpresa: una bella copia, smagliante e ben lavorata, nella scena e nel sonoro, di LA MASCHERA DEI BORGIA, un bellissimo Leisen del '49 con un Friedhofer assolutamente superiore e in stato di grazia (la traccia originale completa è sui dischi della Intrada). A&R, si può sperare?
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda lu.ca. » domenica 9 febbraio 2020, 16:23

Eolus ha scritto:Sto scrutando mese dopo mese le stupende uscite A&R ed attendo la mia personale sorpresa: una bella copia, smagliante e ben lavorata, nella scena e nel sonoro, di LA MASCHERA DEI BORGIA, un bellissimo Leisen del '49 con un Friedhofer assolutamente superiore e in stato di grazia (la traccia originale completa è sui dischi della Intrada). A&R, si può sperare?

Sottoscrivo la richiesta.
Nel frattempo la Universal, che si è tanto risentita perché qualcuno si è permesso di pubblicare il "suo" (!) La finestra sul cortile, continua a privilegiare i mercati delle altre nazioni europee: come ci informa l'infaticabile tAldo, a marzo saranno disponibili in Spagna (ma anche altrove) con l'audio italiano due blu-ray, Là dove scende il fiume e Radiazioni BX: distruzione uomo! Ringraziamo umilmente...
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 950
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda darkglobe » domenica 9 febbraio 2020, 17:43

lu.ca. ha scritto:Nel frattempo la Universal, che si è tanto risentita perché qualcuno si è permesso di pubblicare il "suo" (!) La finestra sul cortile, continua a privilegiare i mercati delle altre nazioni europee: come ci informa l'infaticabile tAldo, a marzo saranno disponibili in Spagna (ma anche altrove) con l'audio italiano due blu-ray, Là dove scende il fiume e Radiazioni BX: distruzione uomo! Ringraziamo umilmente...
Warner e Universal continuano a considerarci un paese indegno del Blu-Ray. Come giustamente scrivevi altrove, se ci va bene, per comprare dei classici in alta definziione, dobbiamo fare gli emigranti, ma in molti casi l'unica opzione (per l'audio in italiano) è il DVD, al contrario del resto dell'Europa. Inutile sostenere che questo avviene perchè in Italia dilaga la pirateria, quando è l'esatto opposto: in presenza del nulla cosmico l'unica cosa che si alimenta è l'illegalità allo stato puro. :-21
Avatar utente
darkglobe
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2013
Iscritto il: lunedì 9 febbraio 2004, 12:19
Località: Italy

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda bubuwest » domenica 9 febbraio 2020, 18:33

lu.ca. ha scritto:Sottoscrivo la richiesta.
Nel frattempo la Universal, che si è tanto risentita perché qualcuno si è permesso di pubblicare il "suo" (!) La finestra sul cortile, continua a privilegiare i mercati delle altre nazioni europee: come ci informa l'infaticabile tAldo, a marzo saranno disponibili in Spagna (ma anche altrove) con l'audio italiano due blu-ray, Là dove scende il fiume e Radiazioni BX: distruzione uomo! Ringraziamo umilmente...


Consideriamo anche che al 99%, per quanto riguarda Là dove scende il fiume, l'audio italiano consisterà nell'orrendo ridoppiaggio...
When the legend becomes fact, print the legend.
Avatar utente
bubuwest
Utente
Utente
 
Messaggi: 543
Iscritto il: martedì 9 novembre 2010, 0:49

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda lu.ca. » domenica 9 febbraio 2020, 19:08

bubuwest ha scritto:Consideriamo anche che al 99%, per quanto riguarda Là dove scende il fiume, l'audio italiano consisterà nell'orrendo ridoppiaggio...

Certo, ne sono convinto anch'io. Ma la Universal neanche sa probabilmente che il doppiaggio d'epoca è stato recuperato proprio da una etichetta di quelle che sono tacciate di pirateria...
Un saluto.
Luigi
Avatar utente
lu.ca.
Utente
Utente
 
Messaggi: 950
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2012, 14:33

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » domenica 9 febbraio 2020, 20:58

En passant, mi viene da rilevare che se Universal ridoppiò LA' DOVE SCENDE IL FIUME, e subito dopo TERRA LONTANA, senza avere le due colonne internazionali, sicuramente realizzò un falso, con musiche ed effetti a casaccio non corrispondenti ai crediti, perpetrando una truffa in piena regola. AF Digital di questo dovrebbe interessars! Riguardo alle uscite BR in Spagna, sarebbe utile rintracciare un referente della Universal per informarlo dovutamente. Teniamo conto che dal 2004 sono passati tre lustri e la consapevolezza in materia di edizioni sonore del cinema classico nel frattempo è cresciuta molto, tanto da poter interessare i produttori.
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda JoeGillis » lunedì 10 febbraio 2020, 1:38

Eolus ha scritto:En passant, mi viene da rilevare che se Universal ridoppiò LA' DOVE SCENDE IL FIUME, e subito dopo TERRA LONTANA, senza avere le due colonne internazionali, sicuramente realizzò un falso, con musiche ed effetti a casaccio non corrispondenti ai crediti, perpetrando una truffa in piena regola. AF Digital di questo dovrebbe interessars!

Non capisco se scherzi o sei serio.
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » lunedì 10 febbraio 2020, 6:50

Non capisco la tua uscita. Se me la spieghi in chiaro, poi ti dico il resto, che è molto semplice, breve e intuitivo
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda JoeGillis » martedì 11 febbraio 2020, 2:17

Dire che un doppiaggio senza colonna internazionale sia una "truffa" è una sciocchezza, tanto più se viene utilizzato dalla casa di distribuzione ufficiale.
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » martedì 11 febbraio 2020, 5:35

JoeGillis ha scritto:Dire che un doppiaggio senza colonna internazionale sia una "truffa" è una sciocchezza, tanto più se viene utilizzato dalla casa di distribuzione ufficiale.

Ah, ecco. Questa è dunque la tua approfondita argomentazione che spiega la mia scarsa serietà. Ebbene, detto per le vie brevi, truffa è promettere una cosa e fartene trovare un'altra. Il cinema non è un sacchetto di pere ove poi puoi ritrovarti delle mele, ma è un'opera vista da generazioni di spettatori ed analizzata da stuoli di studiosi e di critici che dibattono i contenuti. I contenuti sono dichiarati ed ufficializzati in una componente che fa parte integrante dell'opera stessa e che si chiama "titoli di testa". Nei titoli di testa sono esibiti i nomi degli artisti tutti, tra i quali è riportato l'autore delle musiche, che è una delle componenti fondamentali dell'opera, tanto che il compositore è riconosciuto come uno degli autori del film e a lui ne risale "anche" la paternità. Venendo a noi, se i titoli di DOVE SCENDE IL FIUME e TERRA LONTANA sono invariati e riportano Hans J.Salter come autore, mentre la colonna internazionale è stata sostituita con qualcos'altro, ebbene si configura in pieno la truffa. Puoi argomentare, caro JoeGillis, che Salter è poco conosciuto e nessuno se ne accorge, ma è un argomento debole e che non rileva ai fini della definizione di una truffa, che sarebbe la medesima di un caso che vedrebbe coinvolto un nome come Ennio Morricone (a meno di voler fare del razzismo artistico). Ti do ulteriore materia per pensare: con la stessa tecnologia facile che permette la sostituzione indebita della "colonna internazionale", già oggi sarebbe possibile sostituire un attore con un altro, e potresti leggere nei titoli "Leonardo Di Caprio" mentre invece ti fanno vedere Woody Allen! Se a fare questo è la casa di distribuzione ufficiale, senza avvisarti, può essere un'aggravante.
Ultima modifica di Eolus il martedì 11 febbraio 2020, 11:17, modificato 2 volte in totale.
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » martedì 11 febbraio 2020, 11:04

P.S. JoeGillis, al proposito, leggiti anche la parte conclusiva del mio ultimo post su "Superiorità del suono nel cinema".
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda JoeGillis » martedì 11 febbraio 2020, 13:32

Eolus ha scritto:I contenuti sono dichiarati ed ufficializzati in una componente che fa parte integrante dell'opera stessa e che si chiama "titoli di testa". Nei titoli di testa sono esibiti i nomi degli artisti tutti, tra i quali è riportato l'autore delle musiche, che è una delle componenti fondamentali dell'opera, tanto che il compositore è riconosciuto come uno degli autori del film e a lui ne risale "anche" la paternità.

I titoli si riferiscono alla versione originale e non ad eventuali localizzazioni, altrimenti potremmo dire che anche dichiarare che un film è interpretato da determinati attori che poi parlano con la voce di qualcun altro è una truffa. Detto questo, la pratica usata per quei due doppiaggi è comune alla maggior parte dei ridoppiaggi citati nella prima pagina (dato che ciò avviene da più di 40 anni), nonché a doppiaggi anche molto più vecchi come quello di Ombre rosse. I motivi possono essere vari, non ultimo quello che la colonna internazionale semplicemente non esiste o non è più reperibile. Infatti ci sono moltissimi film che non guardo mai in italiano proprio per questo motivo.
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » martedì 11 febbraio 2020, 18:34

JoeGillis ha scritto:I titoli si riferiscono alla versione originale e non ad eventuali localizzazioni, altrimenti potremmo dire che anche dichiarare che un film è interpretato da determinati attori che poi parlano con la voce di qualcun altro è una truffa. Detto questo, la pratica usata per quei due doppiaggi è comune alla maggior parte dei ridoppiaggi citati nella prima pagina (dato che ciò avviene da più di 40 anni), nonché a doppiaggi anche molto più vecchi come quello di Ombre rosse. I motivi possono essere vari, non ultimo quello che la colonna internazionale semplicemente non esiste o non è più reperibile. Infatti ci sono moltissimi film che non guardo mai in italiano proprio per questo motivo.


JoeGillis, grazie per il riscontro. E grazie per le illuminanti novità che mi hai snocciolato: ne avevo proprio bisogno. Stavo accennando a replicarti sui punti, ma ora non ci tento neanche, perché le tue vedute rispetto al cinema mi rammentano lo scambio che ha mandato fuori strada il Freccia Rossa. Non dormirei sonni tranquilli, se la sopravvivenza delle opere dipendesse dall'applicazione dei concetti che hai espresso. Praticamente, tutta una cultura buttata di colpo nel cestino! Eppure, pensa un po', c'è una etichetta chiamata A&R che mette in primo risalto la dicitura "Doppiaggio d'epoca". E ci sono imbecilli come me e come Lu.Ca che dibattono di questi temi. Chissa perché! Un abbraccione da parte mia.
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda JoeGillis » martedì 11 febbraio 2020, 20:21

Eolus ha scritto:JoeGillis, grazie per il riscontro. E grazie per le illuminanti novità che mi hai snocciolato: ne avevo proprio bisogno. Stavo accennando a replicarti sui punti, ma ora non ci tento neanche, perché le tue vedute rispetto al cinema mi rammentano lo scambio che ha mandato fuori strada il Freccia Rossa. Non dormirei sonni tranquilli, se la sopravvivenza delle opere dipendesse dall'applicazione dei concetti che hai espresso. Praticamente, tutta una cultura buttata di colpo nel cestino! Eppure, pensa un po', c'è una etichetta chiamata A&R che mette in primo risalto la dicitura "Doppiaggio d'epoca". E ci sono imbecilli come me e come Lu.Ca che dibattono di questi temi. Chissa perché! Un abbraccione da parte mia.

Ma io non sminuisco mica l'importanza del lavoro di recupero della A&R. Mi limito a dire che piuttosto di vedere un film con colonna sonora sostituita, lo guardo in lingua originale.
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda Eolus » martedì 11 febbraio 2020, 21:34

JoeGillis ha scritto:Ma io non sminuisco mica l'importanza del lavoro di recupero della A&R. Mi limito a dire che piuttosto di vedere un film con colonna sonora sostituita, lo guardo in lingua originale.

Veramente hai cominciato col mettere in forse la mia serietà, circa le truffe da ridoppiaggio, per poi andare a legittimare i rifacimenti. La tua scelta di vedere il film in originale non può riguardare ovviamente il dibattito, che resta aperto a 360 gradi. A proposito dell'ascolto in originale: lo sai che sulle copie italiane di molti film stranieri la colonna internazionale (la famosa ME track) è missata su un piano sonoro migliore, e si ascolta meglio dell'originale?
Eolus
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 89
Iscritto il: venerdì 8 novembre 2013, 21:18

Re: [Editori] A&R Productions

Messaggioda JoeGillis » giovedì 13 febbraio 2020, 22:59

Le edizioni home video con doppiaggi senza colonna M/E per quanto mi riguarda sono senza audio italiano, quindi non li legittimo affatto. Dico solo che spesso non ci sono alternative e non si tratta di "truffe" su cui AF Digitale dovrebbe indagare. D'altronde non sono rari nemmeno i casi di film italiani doppiati in altre lingue senza colonna M/E.

Non sapevo di questa curiosità del piano sonoro, ma finora non ho mai visto un film il cui audio italiano fosse di qualità migliore dell'originale.
JoeGillis
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 78
Iscritto il: mercoledì 9 settembre 2015, 2:19

PrecedenteProssimo

Torna a Cult e classici del passato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: MSN [Bot] e 6 ospiti