Cloverfield (2008) di Matt Reeves

Commenti sui film presenti nelle sale e non solo.

Moderatori: darkglobe, nocciolo, sandman, Invisible

Cloverfield (2008) di Matt Reeves

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 11:36

I voti di DVDEssential:

Squall1967 8
thecheig 8
trigun82 8
zanpip 8
cigiochi 7,5
DirK_the_Daring 7,5
tomaz 7,5
gipal 7+
hicks82 7
kuso 7
MusicMendsBrokenHearts 7
pkdick 7
Smonty 7
raystorm 6,5 / 7
Glorfindel 6 / 7
Hollywoodlady 6,5
Marv 6
-MichaelMyers- 6
Reginaldo 6
Maximus ???
Ocean ???


Vegeta83 5,5
Zappa 4,5
collezionista 4
Godfather 4
leone510 4
Siddartha 4
McFly28 3
Pinmax86 3




[hr]



Niente più di un Godzilla in chiave moderna, con l'aggravante della finta e non credibile ripresa amatoriale


ATTENZIONE CI SONO PARECCHI SPOILER

Cominciamo col dire che la storia del videotape trovato dopo il disastro è vecchia e in questo caso non è assolutamente plausibile per i motivi che dirò più in basso. Continuiamo col dire che le "non plausibilità" si sprecano e vado ad elencare quelle che ricordo:
1) cellulare che suona in una stazione metropolitana. Vabbè, questa gliela posso pure far passare, anche a Napoli in alcune stazioni c'è campo
2) Hud (il videomaker) non lascia mai la videocamera. Ciò è semplicemente impossibile, continua ad inquadrare e a zoomare, perfino quando Rob parla con la madre e si dispera per il fratello morto, dimostrando quindi una grandissima sensibilità verso il suo migliore amico. E la storia dello spirito documentaristico abbracciato da Hud dall'inizio del film non regge, In quella situazione pensi a salvarti, non a lasciare ai posteri una testimonianza. Premetto che Hud spesso, indaffarato ad inquadrare con la telecamera, non guarda ciò che gli succede attorno con i suoi occhi. Una persona con un minimo di senno avrebbe pensato a salvarsi, invece di tenere continuamente accesa la videocamera e ciò si palesa soprattutto nella scena del mostro e della morte di Hud
3) Vorrei conoscere modello e marca della videocamera, perché la comprerei oggi stesso. In primo luogo ha una batteria eterna, nonostante un uso pressoché continuo e l'utilizzo del faretto e della visione notturna. In secondo luogo è indistruttibile, in quanto sopravvissuta a varie cadute di Hud, nonché alla caduta di un elicottero, ad un colpo mortale (per Hud) del mostro ed alla "tabula rasa" dei militari. In terzo luogo, ha una qualità video eccezionale. Ok, è un film, non era una vera videocamera portatile, però se vuoi presentare per l'ennesima volta nella storia cinematografica la storia del ritrovamento di un video "amatoriale", questo video "amatoriale" deve essere credibile. In Cannibal Holocaust le riprese spacciate per amatoriali sono peggiorate intenzionalmente e Blair witch project è girato appositamente con una videocamera "scrausa". Qui, invece, la videocamera ha una qualità sbalorditiva in ogni condizione, nonostante poi sia un video registrato sopra un altro video. Inoltre guarda caso il nastro finisce (lo stesso Rob dice che mancano 3 secondi alla fine del nastro) qualche secondo dopo la "tabula rasa". Che coincidenza!
4) L'elicottero cade e guarda caso si salvano solo i nostri 3 eroi, mentre soldati e pilota dell'elicottero muoiono (o almeno non vengono visti vivi). Ovviamente qual è il primo pensiero dei nostri eroi dopo la caduta dell'elicottero? La videocamera, mi sembra ovvio! Chi di noi non penserebbe a tornare un attimo indietro per recuperare una fottuta videocamera, mentre c'è un mostro gigantesco che vuole distruggere tutto e gli aerei che bombardano la città?
5) Marlena decide di seguire 3 persone che sono per lei sconosciuti (alla festa dichiara di non conoscere il festeggiato e di ricordarsi appena di Hud), invece di seguire l'esercito che sta portando in salvo i newyorkesi. Perché? Glielo chiedono pure durante il film, ma lei non spiega questa sua scelta. Probabilmente è ancora ubriaca o drogata
6) A Rob è morto un fratello e lui subito dopo invece di essere scioccato pensa subito ad andare a salvare la ragazza. Solo quando gli telefona la madre si abbandona ad un pianto, ma poi subito pensa di nuovo alla ragazza
7) In qualsiasi catastrofe, così come a Capodanno e Natale, cioè quando la rete è satura o c'è qualche ripetitore danneggiato, le prime cose che non funzionano sono i cellulari. Qui funzionano benissimo
8) Dopo 60 piani di un grattacielo fatti rigorosamente a piedi, Rob ha ancora la forza di correre e saltare, e ovviamente Hud continua ad avere quella cacchio di videocamera in mano e ad inquadrare, anche quando bisogna saltare da un grattacielo all'altro. Si veda Lily che ha difficoltà a muoversi nel grattacielo, mentre Hud nonostante la videocamera in mano ha un equilibro spaventoso
9) Che fine ha fatto il ragazzo di Beth? Ok, è una comparsa, però Beth fino ad un momento prima si presenta alla festa dell'ex ragazzo (Rob) col nuovo ragazzo, poi quando Rob va a salvarla, questo fantomatico ragazzo non c'è più e non se parla più. Almeno una parola per dire che fine abbia fatto ci poteva stare
10) Spesso il video si stacca per alcuni secondi in alcuni momenti clou per riprendere l'azione dopo 3-4 secondi. Escludo che una persona normale e impaurita mentre sta correndo abbia la capacità di fermare la registrazione e riprenderla poco dopo
11) Il militare che fa uscire i nostri eroi da una porta secondaria non è credibile. Escludo che un soldato, costretto a eseguire degli ordini, metta in pericolo l'incolumità di 3 persone perché mosso dalla pietà nei confronti della ragazza che i 3 ragazzi stanno andando a prendere
12) La ragazza viene liberata da uno spuntone di ferro con una velocità e facilità disarmanti. Ovviamente nel fantastico mondo di Cloverfield le emorragie non sono contemplate e basta un giacca avvolta attorno al "buco" per fermare l'emorragia.
13) Ovviamente il mostro, come nella migliore tradizione, è indistruttibile e missili, bombe e mitragliate gli fanno solo il solletico.


Questi sono i punti "oscuri" che ricordo, ma sicuramente ce ne sono altri. La sceneggiatura fa acqua da tutte le parti e non bastano i begli effetti speciali per salvare il film. Le riprese sono troppo mosse e nauseabonde, dopo 1 ora e mezza di film sembra di essere stati su una nave preda di una tempesta. La gente uscita dalla sala barcollava modello ubriaco.

Un nota sull'anteprima: misure di sicurezze (misure anti-pirateria) modello caveau svizzero, cellulare spenti obbligatoriamente (e questa è un'ottima cosa) e riposti in una bustina di plastica sigillata così come lettori MP3 e ipod, scansione per onde elettromagnetiche e oggetti metallici prima di entrare in sala modello controllo aeroportuale, videocamera ad infrarossi durante la proiezione per sgamare i dissidenti; mancava la scansione della retina e l'esame del DNA per completare il quadro. Il parere quasi unanime alla fine del film è stato in tono sarcastico "Meno male che ci hanno fatto spegnere e sigillare i cellulari, altrimenti avrei registrato questo 'bellissimo' film e lo avrei messo domani stesso su Youtube"
Ultima modifica di Godfather il giovedì 15 maggio 2008, 8:36, modificato 13 volte in totale.
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda Glorfindel » venerdì 1 febbraio 2008, 11:50

insomma un bel film :-27
La mia collezione - 83 DVD -

“¿Qué es un fantasma?
Un evento terrible condenado a repetirse
una y otra vez,
un instante de dolor, quizá
algo muerto que parece por momentos vivo aún,
un sentimiento, suspendido en el tiempo,
como una fotografía borrosa,
como un insecto atrapado en ámbar.”


"Quando l'Uomo Nero va a dormire controlla che non ci sia Chuck Norris nell'armadio"
Avatar utente
Glorfindel
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5731
Iscritto il: martedì 20 gennaio 2004, 12:26
Località: Firenze

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 15:43

un'altra c####a trovata a proposito del punto 3:

[spoiler]il video del mostro newyorkese viene registrato sopra un video di una vacanza di Rob e Beth del mese precedente (mi sembra 27 aprile, mentre il mostro compare il 22 maggio), infatti qua e là compaiono spezzoni del vecchio video. Ma perché subito dopo la "tabula rasa" la registrazione si interrompe così da far intravedere gli ultimi secondi della registrazione della vacanza? Chi ha fermato la registrazione?[/spoiler]
Ultima modifica di Godfather il venerdì 1 febbraio 2008, 16:11, modificato 2 volte in totale.
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda Marv » venerdì 1 febbraio 2008, 15:46

credo che in un casino come quello possano succedere cose del genere. Succedono anche nei video della Pasquetta, figuriamoci in una situazione del genere.
Però vedi di stare più attento con gli spoiler in futuro, visto che sei l'unico che ha ancora visto il film.
Marv
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 12030
Iscritto il: domenica 3 luglio 2005, 21:04

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 15:51

Marv ha scritto:credo che in un casino come quello possano succedere cose del genere. Succedono anche nei video della Pasquetta, figuriamoci in una situazione del genere.


a quale cosa ti riferisci? All'ultima cosa che ho scritto? [spoiler]Come fa ad essere possibile una cosa del genere? La registrazione si ferma se qualcuno preme un apposito pulsante, chi lo ha premuto? Magari lo ha premuto Rob prima di morire, mah...[/spoiler]

Marv ha scritto:Però vedi di stare più attento con gli spoiler in futuro, visto che sei l'unico che ha ancora visto il film.


veramente l'ho premesso:

ATTENZIONE CI SONO PARECCHI SPOILER

il mio post è tutto uno spoiler, ho scritto il "disclaimer" apposta (altrimenti era tutto un blocco nero, difficile da leggere)
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda Marv » venerdì 1 febbraio 2008, 16:01

si, infatti io ho letto lo spoiler nel secondo post... lì non l'hai segnalato...
Marv
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 12030
Iscritto il: domenica 3 luglio 2005, 21:04

Messaggioda -MichaelMyers- » venerdì 1 febbraio 2008, 16:04

Godfather che voto gli dai?????
Immagine
"Avevo capito che negli occhi di quel ragazzo
non c'era altro che il male"
Avatar utente
-MichaelMyers-
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 2758
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2005, 20:22
Località: Pesaro

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 16:10

Marv ha scritto:si, infatti io ho letto lo spoiler nel secondo post... lì non l'hai segnalato...


ah, ok, scusate, ho rimediato ora


-MichaelMyers- ha scritto:Godfather che voto gli dai?????


per i tanti strafalcioni non vado sopra al 4. Se vedi però su IMDB ha una media voto altissima, quindi evidentemente sono tutti fan di Lost :) ANche io sono fan di Lost, ma questo Cloverfiled è troppo strampalato
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda -MichaelMyers- » venerdì 1 febbraio 2008, 16:30

Godfather ha scritto:
Marv ha scritto:si, infatti io ho letto lo spoiler nel secondo post... lì non l'hai segnalato...


ah, ok, scusate, ho rimediato ora


-MichaelMyers- ha scritto:Godfather che voto gli dai?????


per i tanti strafalcioni non vado sopra al 4. Se vedi però su IMDB ha una media voto altissima, quindi evidentemente sono tutti fan di Lost :) ANche io sono fan di Lost, ma questo Cloverfiled è troppo strampalato


ok thanks.

Uhm, credo che passero sta volta dato che non sono fan di Lost, e sin dai trailer sto film non mi convice, credo che aspetterò il noleggio o il passaggio su sky
Immagine
"Avevo capito che negli occhi di quel ragazzo
non c'era altro che il male"
Avatar utente
-MichaelMyers-
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 2758
Iscritto il: sabato 10 dicembre 2005, 20:22
Località: Pesaro

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 16:36

vabbè, ma comunque con Lost non ha nulla a che fare, se non la storia della data di uscita che ha un collegamento con la sequenza di numeri di Lost. Più che altro mi aspettavo di più da Abrams, che qui comunque è solo in veste di produttore (in Lost ha scritto anche parecchi episodi). Secondo me questo film è stato pompato troppo, un po' come succede con i film "presentati" o prodotti da Tarantino e perciò anche in questo caso molti possono avere un giudizio più benevolo perché dietro c'è lo zampino di Abrams
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda Ocean » venerdì 1 febbraio 2008, 19:00

Godfather ha scritto: Più che altro mi aspettavo di più da Abrams, che qui comunque è solo in veste di produttore (in Lost ha scritto anche parecchi episodi).


Esco momentaneamente dal mio letargo unicamente per dire che Abrams ha scritto solo tre episodi di Lost (Pilot1, Pilot2, Tales of two cities).
Torno a dormire.
"The Lord is mi sheperd; I shall not want"
Avatar utente
Ocean
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2381
Iscritto il: martedì 27 maggio 2003, 22:45
Località: Somewhere in Time

Messaggioda Godfather » venerdì 1 febbraio 2008, 19:15

su IMDB viene indicato come "writer" di 85 episodi:
http://akas.imdb.com/name/nm0009190/#writer
Io mi sono affidato a questo dato quando ho detto che Abrams aveva scritto "parecchi" episodi, anche se poi aprendo le schede dei singoli episodi viene indicato solo come "creator". Sicuramente hai ragione tu allora
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda vegeta85 » venerdì 1 febbraio 2008, 21:46

Godfather ha scritto:su IMDB viene indicato come "writer" di 85 episodi:


si, ma per 82 solo come "Creator"

è stato comunque il produttore esecutivo di quasi tutti gli episodi, cosa da non sottovalutare eh
I could live without so much
I can die without a clue
Sun keeps risin' in the west
I keep on wakin' fully confused
Avatar utente
vegeta85
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 16920
Iscritto il: sabato 18 gennaio 2003, 15:30
Località: Ferrara

Messaggioda Atreus » sabato 2 febbraio 2008, 0:23

vegeta85 ha scritto:
Godfather ha scritto:su IMDB viene indicato come "writer" di 85 episodi:


si, ma per 82 solo come "Creator"

è stato comunque il produttore esecutivo di quasi tutti gli episodi, cosa da non sottovalutare eh


JJ ha diretto l'episodio pilota, scritto insieme a Lindelof, e scritto un altro episodio sempre con Lindelof.
E' creditato come produttore esecutivo in quanto la Bad Robot è sua. In realtà sono Jack Bender, Damon Lindelof e Carlton Cuse che dirigono la baracca Lost.
Se proprio volete lo sceneggiatore di Cloverfield, Drew Goddard, ha scritto 6 episodi di Lost (sempre sotto la supervisione di Lindelof e Cuse).
Avatar utente
Atreus
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 1464
Iscritto il: martedì 6 luglio 2004, 1:39

Messaggioda MusicMendsBrokenHearts » sabato 2 febbraio 2008, 3:37

A me è piaciuto.
E' chiaro che se andiamo a fare le pulci ad ogni singola sequenza troviamo cose assurde a vagonate.
Ma ho preso la faccenda della ripresa ossessiva e interminabile di Hud come un semplice espediente.
Era l'unico modo per sbatterci nel vivo dell'azione e rendere le vicende dei personaggi coinvolti in questo attacco molto più coinvolgenti.
Penso che il film non abbia altra pretesa oltre allo spettacolo puro e centri il suo obiettivo.
Il fatto poi che tutto il cinema seguisse in silenzio era evidente segno che tutti fossero assolutamente presi da quello che stavano vedendo.
O almeno credo.
Parlando per me, questo Cloverfield mi ha soddisfatto.

Voto: 7
Avatar utente
MusicMendsBrokenHearts
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 280
Iscritto il: martedì 25 maggio 2004, 20:29
Località: rimini

Cloverfield

Messaggioda squall1967 » sabato 2 febbraio 2008, 10:39

Se cominciamo a vedere quanto ci sia di credibile o meno in questo film, tanto vale lasciar perdere. E' un film di fantascienza, fanta-horror o fanta-che-vi-pare e come tale va preso. Non ha certo la pretesa di passare per una vera cassetta ritrovata e quindi le assurdità (telecamera indistruttibile, batteria lunga durata, cellulare funzionante e ci aggiungerei anche la batteria del cellulare appena scartata e già carica...) ci stanno tutte. D'altra parte, la premessa di base del film è già un'assurdità, come tutte quelle vista in centinaia di film di fantascienza dalla nascita del cinema ad oggi; se così non fosse, dovremmo dire addio a riconosciuti capolavori (e già immagino quanti diranno che non lo sono) come "Blade Runner" (esseri sintetici uguali agli umani? Assurdo!!), "Alien" (un essere che si riproduce all'interno del corpo ospite e poii se ne va in giro a far fuori chiunque gli capiti a tiro??? Ma dai!!!!) "2001" (lo sviluppo del genere umano dipende da un lastrone nero che canta l'opera??? Ridicolo...) e via dicendo... Quindi credo sia possibile accettare questa assurdità ed immergersi in quello che si sta vedendo, lasciarsi trasportare dall'emozione, dall'ansia che il film comunque trasmette. Se si vuole logica e coerenza con la realtà non è questo il film da vedere. A me è piaciuto, mi ha emozionato e tenuto in tensione fino all'ultimo, quindi ha centrato il suo scopo, ovvero intrattenere e farti stare svegli. Voto : 8 pieno
Ho visto cose....
Avatar utente
squall1967
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 45
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2005, 15:32

Messaggioda Godfather » sabato 2 febbraio 2008, 11:01

squall1967 ha scritto:Se cominciamo a vedere quanto ci sia di credibile o meno in questo film, tanto vale lasciar perdere. E' un film di fantascienza, fanta-horror o fanta-che-vi-pare e come tale va preso.


ma che c'entra ragazzi??? E' ovvio che la storia in sè non è plausibile perché parla di [spoiler]mostro che non esiste e non esisterà mai[/spoiler]. Ma ciò non giustifica i tanti strafalcioni e le tante cose impossibile che succedono. La sceneggiatura è scritta con i piedi, al di là del genere cui appartiene. Tanto è vero che io NON sono partito dal presupposto che è assurda la trama, perché la trama è assurda e inverosimile in qualsiasi film di fantascienza che si rispetti, ma ho parlo di assurdità dello sviluppo della trama, e c'è una bella differenza tra le due cose

squall1967 ha scritto:Non ha certo la pretesa di passare per una vera cassetta ritrovata


certo che la ha. Un film per essere sufficiente deve essere credibile. Se all'inizio del film scrivi che la cassetta è stata ritrovata bla bla bla, allora il film deve essere girato come se fosse una vera cassetta ritrovata. Anche Cannibal Holocaust non era una vera cassetta, neanche Blair with project era una vera cassetta ritrovata (e gli spettatori lo sapevano), ma sono stati girati come se lo fossero. Cloverfield no, quindi non è credibile.


e quindi le assurdità (telecamera indistruttibile, batteria lunga durata, cellulare funzionante e ci aggiungerei anche la batteria del cellulare appena scartata e già carica...) ci stanno tutte.


no, non ci stanno, perché se tu dai un presupposto all'inizio del film, devi rispettare quel presupposto, altrimenti non girare il film in soggettiva, ma giralo come tutti i film senza la storia trita e ritrita della cassetta ritrovata. Tra l'altro la storia della cassetta ritrovata non è neanche nuova, quindi che senso ha riproporla e non rispettare neanche il presupposto iniziale?


D'altra parte, la premessa di base del film è già un'assurdità, come tutte quelle vista in centinaia di film di fantascienza dalla nascita del cinema ad oggi; se così non fosse, dovremmo dire addio a riconosciuti capolavori (e già immagino quanti diranno che non lo sono) come "Blade Runner" (esseri sintetici uguali agli umani? Assurdo!!), "Alien" (un essere che si riproduce all'interno del corpo ospite e poii se ne va in giro a far fuori chiunque gli capiti a tiro??? Ma dai!!!!) "2001" (lo sviluppo del genere umano dipende da un lastrone nero che canta l'opera??? Ridicolo...) e via dicendo...


come sopra. Stai facendo un discorso, scusami se te lo dico, senza senso. Io non ho parlato di assurdità del mostro, ma di altre assurdità, assurditàù che si potevano evitare se lo sceneggiatore non avesse scritto il copione con i piedi, altrimenti è ovvio che qualsiasi film di fantascienza non ha ragione di esistere

Quindi credo sia possibile accettare questa assurdità ed immergersi in quello che si sta vedendo, lasciarsi trasportare dall'emozione, dall'ansia che il film comunque trasmette.


proprio per quanto riguarda l'effetto emotivo, personalmente posso dire che è un film "asettico", ansia zero. Ci fosse stata quella, allora magari gli avrei dato anche la sufficienza, ma proprio sul lato emozionale questo film per me fallisce


Se si vuole logica e coerenza con la realtà non è questo il film da vedere.

sempre come sopra. Hai proprio capito male ciò che volevo dire ;)
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Messaggioda Godfather » sabato 2 febbraio 2008, 11:09

MusicMendsBrokenHearts ha scritto:A me è piaciuto.
E' chiaro che se andiamo a fare le pulci ad ogni singola sequenza troviamo cose assurde a vagonate.


No, non è chiaro per niente. Chi lo ha detto che un film debbe avere vagonate di assurdità? I film degni di essere chiamati "film" non hanno assurdità a vagonate anche se gli fai le pulci


MusicMendsBrokenHearts ha scritto:Ma ho preso la faccenda della ripresa ossessiva e interminabile di Hud come un semplice espediente.
Era l'unico modo per sbatterci nel vivo dell'azione e rendere le vicende dei personaggi coinvolti in questo attacco molto più coinvolgenti.


perché era l'unico modo? Bastava riprendere "in terza persona" come tutti i film e avresti seguito lo stesso l'azione dei protagonisti. La ripresa di Hud è un'espediente? Ok, ma è un espediente non credibile, quindi per me fallimentare



Il fatto poi che tutto il cinema seguisse in silenzio era evidente segno che tutti fossero assolutamente presi da quello che stavano vedendo.
O almeno credo.


non so dove vai tu al cinema, ma di solito tutti i film si seguono in silenzio, a parte commedie in cui si ride o scene di sesso dove la gente magari fa qualche commento spinto
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Cloverfield

Messaggioda squall1967 » sabato 2 febbraio 2008, 12:25

Non credo di star dicendo cose senza senso. Tu, piuttosto, hai capito a che genere di film stavi assistendo? FANTASCIENZA, ragazzi, quindi non venire a parlarmi di cose assurde che accadono. Lo sviluppo richiede certamente una notevole dose di sospensione dell'incredulità (come qualsiasi film di genere), ma fa parte del gioco. Nessuno che veda il film crede di star assistendo ad una vera cassetta ritrovata, al contrario di quanto volevano far credere con Blair Witch e quindi il cartello iniziale va preso come qualsiasi incipit di qualsiasi film di fantasia, per esempio la voce fuori campo nel Signore degli Anelli. Il motivo di raccontare il film in questa maniera, scelta stilistica degli sceneggiatori e del regista, sta nel fatto che girare un ennesimo film di mostri nel modo convenzionale non avrebbe avuto senso, visti gli innumerevoli predecessori. Tanto è vero che anche Romero ha girato il suo prossimo film di zombi (a proposito, ma qualcosa di nuovo no, eh?!) con lo stesso stratagemma, per non parlare dello spagnolo REC. Piacerebbe sapere in che cinema e con che pubblico hai visto tu il film, perché ieri sera in sala l'ansia era palpabile, si poteva tagliare col coltello e quindi la sceneggiatura ed il film hanno centrato l'obiettivo eccome! Sbagli anche quando dici che un film degno di essere chiamato tale non deve contenere assurdità a vagonate: mi vengono in mente almeno un paio di film considerati capisaldi della cinematografia che traboccano fesserie (ma non li nomino per non aprire altri 6 milioni di discussioni...ma cito registi a caso...Lynch, Bunuel, Kubrik...). Forse eri davvero convinto di vedere una cassetta ritrovata???? ;-)
Ho visto cose....
Avatar utente
squall1967
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 45
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2005, 15:32

Messaggioda Pinmax86 » sabato 2 febbraio 2008, 12:47

Quoto in pieno Godfather.
Su tutto.
In Matrix avrei potuto capire la longevità delle batterie :-8
Per me, voto 3.
Pessimo film e pessima delusione dopo Alien VS Predator 2.
Avatar utente
Pinmax86
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 499
Iscritto il: lunedì 6 dicembre 2004, 0:31
Località: Milano

Re: Cloverfield

Messaggioda Godfather » sabato 2 febbraio 2008, 13:24

squall1967 ha scritto:Non credo di star dicendo cose senza senso. Tu, piuttosto, hai capito a che genere di film stavi assistendo? FANTASCIENZA, ragazzi, quindi non venire a parlarmi di cose assurde che accadono.


vabbè, ciao, non hai capito e/o letto quello che ho scritto. Se mi fai 'sti discorsi "è fantascienza, amico, tutto è permesso", non so che cosa dirti. Ripeto: si può fare una fantascienza "coerente" (intendiamoci: per quanto "coerente" e "plausibile" possa essere un film di fantascienza. Per citare i tuoi esempi: Blade runner, 2001, Alien) e una fantascienza "assurda". Cloverfiled è fantascienza "assurda" con una sceneggiatura da cani che non sta in piedi

Lo sviluppo richiede certamente una notevole dose di sospensione dell'incredulità (come qualsiasi film di genere), ma fa parte del gioco.


ripeto per l'ennesima volta: nessuno sta battendo sull'impossibilità di avere un mostro che distrugge New York, nessuno sta dicendo che il film è assurdo perché c'è un mostro che annienta tutto, perché ciò, come stai dicendo anche tu, fa parte del gioco ed è un elemento della fantascienza. Sto invece battendo sull'inverosimiglianza di certi aspetti del film che NON riguardano il mostro e che sono elencati nel primo post


Nessuno che veda il film crede di star assistendo ad una vera cassetta ritrovata, al contrario di quanto volevano far credere con Blair Witch


??? Ma quando mai? Anche guardando Blair with o Cannibal Holoacust si sa perfettamente che non è una vera cassetta, eppure lì (al di là del fatto che tali film possano o non possano piacere) è stata adottata una tecnica della verosimiglianza, quindi sono stati scelti mezzi atti a riprodurre una cassetta rovinata e amatoriale. Qui viene meno questa verosimiglianza e quindi viene meno il presupposto iniziale e quindi è un "espediente" (come lo ha chiamato MusicMendsBrokenHearts) fallimentare. Se non vuoi proporre il film come cassetta amatoriale, semplicemente usi un altro "espediente" per narrare i fatti. Se scegli invece di proporre il film come cassetta amatoriale, rispetti le caratteristiche di una ripresa amatoriale


Il motivo di raccontare il film in questa maniera, scelta stilistica degli sceneggiatori e del regista, sta nel fatto che girare un ennesimo film di mostri nel modo convenzionale non avrebbe avuto senso, visti gli innumerevoli predecessori.


e non ha senso neanche proporlo come cassetta ritrovata, visti gli innumerevoli predecessori e visto che non vuoi rispettare le caratteristiche di una ripresa amatoriale


Piacerebbe sapere in che cinema e con che pubblico hai visto tu il film, perché ieri sera in sala l'ansia era palpabile, si poteva tagliare col coltello e quindi la sceneggiatura ed il film hanno centrato l'obiettivo eccome!


l'ho visto ad un'anteprima, e quindi? Che vuoi dire? Che le persone con cui l'hai visto tu siano più sensibili delle persone con cui l'ho visto io? Non capisco questo confronto che fai... ti posso dire che ad esempio dove l'ho visto io, nonostante l'anteprima fosse gratuita e nessuno avesse pagato un euro per guardare quel film, molti si sono alzati prima della fine. E allora? Mica stiamo facendo una gara tra noi due e tra i due pubblici (il "mio e il "tuo)?


Sbagli anche quando dici che un film degno di essere chiamato tale non deve contenere assurdità a vagonate: mi vengono in mente almeno un paio di film considerati capisaldi della cinematografia che traboccano fesserie (ma non li nomino per non aprire altri 6 milioni di discussioni...ma cito registi a caso...Lynch, Bunuel, Kubrik...). Forse eri davvero convinto di vedere una cassetta ritrovata???? ;-)


vabbè, ciao, la vuoi buttare in caciara e allora ti rispondo di sì: pensavo davvero di vedere una cassetta amatoriale, vedi che stupido che sono? Anzi, ero convinto che fosse un documentario e che New York fosse stata davvero distrutta e sono rimasto deluso che invece era tutto falso :lollol Ma dai, restiamo seri. Grazie
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Cloverfield

Messaggioda squall1967 » sabato 2 febbraio 2008, 14:39

Ecco, appunto, restiamo seri! Mi sa che fra noi due quello che noin vuole capire sei tu. A proposito, mai detto che sei stupido, al contrario di te. Ma ho capito, sei di quelli che dicono sacrosante verità. A sto punto che dirti, visrto che mi accusi di buttarla in caciara (cosa che tu non fai..noooo, mica!), alzo le mani e ti saluto. A me il film è piaciuto, punto. Evidentemente, sono meno esigente di te, gran maestro della coerenza. Almeno mi diverto al cinema snza farmi troppo seghe mentali.
Ciao, con amicizia.
P.S.: il discorso della sensibilità del pubblico...bah, davvero non ti capisco...
Ho visto cose....
Avatar utente
squall1967
Nuovo Utente
Nuovo Utente
 
Messaggi: 45
Iscritto il: lunedì 4 luglio 2005, 15:32

Re: Cloverfield

Messaggioda Ocean » sabato 2 febbraio 2008, 16:23

squall1967 ha scritto:Ecco, appunto, restiamo seri! Mi sa che fra noi due quello che noin vuole capire sei tu. A proposito, mai detto che sei stupido, al contrario di te. Ma ho capito, sei di quelli che dicono sacrosante verità. A sto punto che dirti, visrto che mi accusi di buttarla in caciara (cosa che tu non fai..noooo, mica!), alzo le mani e ti saluto. A me il film è piaciuto, punto. Evidentemente, sono meno esigente di te, gran maestro della coerenza. Almeno mi diverto al cinema snza farmi troppo seghe mentali.
Ciao, con amicizia.
P.S.: il discorso della sensibilità del pubblico...bah, davvero non ti capisco...


Ehi questa cosa mi ricorda quello che è successo con me qualche mese fa!
Ehi God, non è che vuoi sempre avere ragione?
Adesso siamo in due a dirtelo! :-)
"The Lord is mi sheperd; I shall not want"
Avatar utente
Ocean
Utente Senior
Utente Senior
 
Messaggi: 2381
Iscritto il: martedì 27 maggio 2003, 22:45
Località: Somewhere in Time

Messaggioda MusicMendsBrokenHearts » sabato 2 febbraio 2008, 16:48

Godfather ha scritto:
MusicMendsBrokenHearts ha scritto:A me è piaciuto.
E' chiaro che se andiamo a fare le pulci ad ogni singola sequenza troviamo cose assurde a vagonate.


No, non è chiaro per niente. Chi lo ha detto che un film debbe avere vagonate di assurdità? I film degni di essere chiamati "film" non hanno assurdità a vagonate anche se gli fai le pulci


MusicMendsBrokenHearts ha scritto:Ma ho preso la faccenda della ripresa ossessiva e interminabile di Hud come un semplice espediente.
Era l'unico modo per sbatterci nel vivo dell'azione e rendere le vicende dei personaggi coinvolti in questo attacco molto più coinvolgenti.


perché era l'unico modo? Bastava riprendere "in terza persona" come tutti i film e avresti seguito lo stesso l'azione dei protagonisti. La ripresa di Hud è un'espediente? Ok, ma è un espediente non credibile, quindi per me fallimentare



Il fatto poi che tutto il cinema seguisse in silenzio era evidente segno che tutti fossero assolutamente presi da quello che stavano vedendo.
O almeno credo.


non so dove vai tu al cinema, ma di solito tutti i film si seguono in silenzio, a parte commedie in cui si ride o scene di sesso dove la gente magari fa qualche commento spinto


I film degni di essere chiamati film secondo te! Non è che l'hai stilata tu la classifica dei veri film degni di essere chiamati con tale nome!
in "Indiana Jones e il tempio maledetto" si lanciano con un canotto da un aereoplano e sopravvivono! Ma per me è un filmone lo stesso!
E ti ho fatto solo un esempio stupido, non era per parlare di un film in particolare.
Se vuoi tira fuori te una lista di filmoni e poi ne riparliamo.

E' un espediente non credibile ma divertente la telecamera di hud. Volevo divertirmi e stare li preso da quello che vedevo.
Per me non ha fallito.

Beato te che al cinema dove vai sono tutti educati.
Di solito mi capita di vedere film e sentire il brusio di gente che parla o ride anche quando non c'è niente da ridere.
Questo perchè evidentemente non sono presi o sono annoiati da quello che vedono.
Ma invece di dormire fanno altro purtroppo.
Ieri sera a parte all'inizio nessuno ha più fiatato.
Ma sarà sicuramente perchè erano tutti educati!

:-9
Avatar utente
MusicMendsBrokenHearts
Utente Junior
Utente Junior
 
Messaggi: 280
Iscritto il: martedì 25 maggio 2004, 20:29
Località: rimini

Re: Cloverfield

Messaggioda Godfather » sabato 2 febbraio 2008, 17:27

@Ocean
Meno male che con te, Ocean, ci eravamo chiariti, evidentemente mi sbagliavo e le tue scuse erano false. Hai perso l'ennesima occasione per stare zitto. Vabbè non ti rispondo nemmeno, soprassiedo, addio




squall1967 ha scritto:Ecco, appunto, restiamo seri!


meno male, grazie


Mi sa che fra noi due quello che noin vuole capire sei tu. A proposito, mai detto che sei stupido, al contrario di te.


?????? ok, ho appena avuto la conferma che non hai letto. 1) non ho mai detto che sei stupido! 2) non ho mai detto che tu mi hai dato dello stupido. Ora sei pregato di dirmi esattamente dove ti avrei dato dello stupido


Ma ho capito, sei di quelli che dicono sacrosante verità.


assolutamente no, io ho dato il mio parere, tu hai dato il tuo, rispettabili entrambi. Sei tu che hai tirato fuori la storia "nella fantascienza è tutto permesso", quindi evidentemente sei tu che spacci tue opinioni per Verità assolute. Ma sai quanto me ne frega a me di imporre la mia opinione? A me non è piaicuto il film, a miliardi di persone sarà piaciuto, ma chissenefrega? Siamo qui anche per parlare di cinema e quindi, se me lo permetti e se è consentito, ribatto su quelle che sono opinioni a me contrarie con la massima tranquillità possibile e portando le mie argomentazioni. Cosa che non fai tu ;) Rilassati...

A sto punto che dirti, visrto che mi accusi di buttarla in caciara (cosa che tu non fai..noooo, mica!)


certo che te lo dico, se mi dici "Forse eri davvero convinto di vedere una cassetta ritrovata???? ;-)" che è un chiaro e limpido sfottò, la vuoi buttare in caciara e non vuoi confrontarti. E' lampante questo ;) ma mi va benissimo che non vuoi rispondere ai miei post trincerandoti dietro un "è fantascienza, tutto è permesso", va benissimo, basta essere onesti e riconoscerlo. Io sono, invece, del parere che non è vero che nella fantascienza tutto è permesso, sono convinto che lo sviluppo della trama debba avere un senso, che le azioni dei personaggi debbano essere coerenti, tu no. Punto, queste sono le posizioni, quindi è inutile aggiungere sfottò gratuiti ;)


alzo le mani e ti saluto.


ciao


A me il film è piaciuto, punto. Evidentemente, sono meno esigente di te, gran maestro della coerenza.


ecco il caciarone... ;) Rilassati, non sarà l'ultima volta che c'è una persona che la pensa diversamente da te su un film, guai se non fosse così. A proposito, non sono per niente esigente (mi è perfino piaciuto un film come Transformers, figuriamoci se io sono uno spettatore esigente), pretendo solo una coerenza di sceneggiatura che ritengo non ci sia in questo film, e lo ammetti anche tu che ci sono parti che non "filano", quindi sei perfettamente d'accordo con me su questa cosa. Pertanto è inutile che mi chiami "maestro di coerenza" dato che l'incoerenza l'hai notata anche tu. L'unica differenza è che per me questi punti oscuri/incoerenti della sceneggiatura sono dei grossi difetti, per te no. E allora? Dov'è il problema? Cos'è che ti dà così fastidio?


Almeno mi diverto al cinema snza farmi troppo seghe mentali.


pure io. Analizzare un film e vedere dove "non fila" non è una sega mentale, è amore per il cinema


Ciao, con amicizia.
P.S.: il discorso della sensibilità del pubblico...bah, davvero non ti capisco...


??? :-27 :-27 Ma sei tu che hai voluto fare il confronto tra il "tuo" pubblico e il "mio" pubblico, un confronto che non sta né in cielo né in terra. Ma ti rileggi? Lo sai o non lo sai che sei stato tu a dire che il pubblico che ha visto il film con te si è divertito? E allora? Che c'entra nel discorso che stavamo facendo? Sono io che non ti capisco...
Ultima modifica di Godfather il sabato 2 febbraio 2008, 17:40, modificato 1 volta in totale.
Perché sentiamo la necessità di chiacchierare di puttanate, per sentirci a nostro agio? È solo allora che sai di aver trovato qualcuno di davvero speciale, quando puoi chiudere quella c*zz* di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.
Mia Wallace (Uma Thurman) - Pulp Fiction

La mia collezione...
Avatar utente
Godfather
Utente Avanzato
Utente Avanzato
 
Messaggi: 5820
Iscritto il: lunedì 9 maggio 2005, 18:37
Località: Napoli

Prossimo

Torna a Cinema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Bing [Bot] e 3 ospiti

cron